Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XIV n° 13
giovedì 23 marzo 2017, ore
IL SONDAGGIO
RISULTATI
VOTA
L'APPUNTO
DIARIO DAL CAMMINO DI SANTIAGO - N. Marciano: "Sono davvero viva, davvero!"
12.08.2016 12:00 di Napoli Magazine

Da Fondagrada a Castroverde (Spagna).
 
6.10. Alba. Oggi 32km. E non ho dormito un cavolo con la nona sinfonia di Beethoven che hanno russato qui dentro. Albergo perfetto, nottata di beeep: avrò dormito 3 ore. Forse. Ok, wake up. Bagno. Colazione. Medicazioni. Oramai faccio in automatico. Butto le cartacce. Ciao Robbè, Uè Matteo. Svegli anche i ragazzi milanesi. Ciao Ale. Sentito la sinfonia?? Eh, Paul se li picchiavo facevi bene, guarda. A sangue. Non è lo spirito del cammino lo so. Ma nel caso io testimoniavo a tuo favore. Ohhhh, caffe' con la Moka! Puedo prender?? Gracias! Vamos? Ohy, varesotto strada assieme? Non fa così freddo, dai, ieri era peggio. Come mai lo faccio? Mha, lo sto scoprendo mentre lo faccio. Forse perché avevo bisogno di un cambiamento, di essere da sola. Ho una bella vita: bel lavoro, bella casa, una famiglia eccezionale, amici straordinari, tanti. E non cambierei nulla. Quindi ho cambiato questo. E tu? Eh, le responsabilità pesano lo so... Evadi? Così? Mi sembra un buon motivo. Hola Roberto! Ua ti supero... Per 10mt. Eh, Mattè, Roberto è fantastico... Dici che gliela darà la stronzetta lì, spagnola?? Eh, quella brutta di viso. Secondo m n... Ma chi urla?? Holaaaaa Paolo! E Pacooooo! Di nuovo versione bonito. Ma oramai non mi fa più effetto... Hola Jeff. How are U? Fine. Castroverde io. Anche voi?? Ci vediamo dopo! Buen camino. Maró che vento. E ho perso pure lo scaldacollo. Metto il kway. E il cappello. E una maglietta al collo. Ma chi mi chiama?? Uhhhh Serenaaa, la Toscana! Come state?? Dormito male? Posto di m..., sporco, brutto e rumoroso?? Oddio, a me solo l'ultima. Ehy Andrea. Bene. Il ginocchio insomm... Hola Miguel. Eh, io ginocchio? Insomm... Ah, mi hai vista quando uscivo da Grandas... Eh, cammino male lo so... Non dovrei camminare? Ma sono sul cammin... Non dovrei fare 30km?? Ma devo arrivare a Castroverd... Poi mi si infiamma ed è peggio?!? Senti, Miguel ma tu ci sei venuto o ti ci hanno mandato?? No perché mentre parlavi sono inciampata già tre volte! Parliamo del meteo che è meglio, và. Maró che caldo. Tolgo il maglione... Mi cambio più io nel cammino che le modelle D&G nelle sfilate. Oh, Sere, Ahia di nuovo il vent... Il cappello!! Nei roghi di spine. Addio cappello... È stato bello. Cappello perso. Come era la storia? Perdere, trovare. Con tutto quello che ho perso, troverò George Clooney sul cammino. 32km. Che sfacchinata, oggi. Uhhhh bar. In mezzo al nulla. Tipico. Oh, Ale e Paul. E gli spagnoli-francesi-canadesi... Mangiate?? Ma sono le 10?? E mangiate panino riempito con formaggio e il mondo??? No, io lo faccio, e lo mangio alle 2. Vado. Madonna che salite. Non sono ripide, di più. Ma quanto si sale??? Ho capito che è un cammino spirituale ma dobbiamo arrivare a parlare con nostro Signore, tipo la canzone di Ligabue?? Mha... Che caldo. Ora discese. Che tappa... Ho fame. Ho il panin... Ma sono le 10.40?? Vabbè, mangiamo. Allora, solo un morso. O due. O tre. O tutto. Panino a quest'ora. Tra un paio di giorno mangerò cinghiale per colazione e peperoni imbottiti con il latte. Mi organizzo: con la destra il panino. Con la sinistra i bastoni. Ce la faccio. Ma che è là?? Fango, ruscello e pietre su una discesa?? Ma potevano metterci anche un cerchio infuocato già che c'erano. Ok, allora, passo. Cavolo, scivol... Il panino! Mi stava cadendo. Devo scegliere: o il panino o la vita. Il panino. Ok, entrambe le cose. Riesco a mangiare e camminare. Un mito. Hola, Buen... Aspe... Uno che torna indietro??!? Perdona, porchè... Ah, sei arrivato a Santiago e te la fai a piedi al ritorno?? No, tutto ok. Nemmeno morta io, ma Buen camino. Ma quante salite ci sono??!? Ma veramente tra poco parlo con Dio, che un paio di cose da chirire ce le avrei anche. uhhhh. Finite. Spero. Hola! Buen camino. Dolore alle rotula? Eh sì. Si vede, eh? Vabbè. 32km. Che botta. Uh la coppia di Valencia. Hola. Si Castroverde. Eh, ginocchio? Insomma! Ce la faccio?? Grazie! Come? "Ti volio bene"!?? Ahhaah! Gracias! Hola, italiana? Ah, ma tu sei l'amica di Serena! Eh, oggi tosta. Che hai alle gambe? Dermatite? Ah, no, per la circolazione?? Ok, se viene a me, vado a ricoverarmi, giuro... Eh sì sto sudando ma devo tenere il kway per il collo. Ho anche perso il cappello. Come! Hai una sciarpa in più mai usata??? Ma grazie! Che gentile, davvero. Perdere. Trovare. È incredibile. Se lo racconto non ci credono. Maró che freddo. Le quattro stagioni ce le abbiamo tutte. Ma quanto manca? Finalmente un paesino. Ora chiedo quanto manca. Hola. Por Castroverde? 16?? Gioie mai mai mai. Uh lo spagnolo del ginocchio... Eh Castroverde. Come? Soy muy fuerte??? Ehehe! Grazie! Che incoraggiamento! Altri 16. Oggi sto esagerando. Ahia il ginocchio. Se non avessi questo dolore volerei. Messaggio. Matteo: "Fermato albergo a Castroverde". Oleeeeee! Una gioia. Qui non sono un granché sti paesaggi... Uh, una mandria. Di vacche. Sono lontane. Meglio. Un vitello! Che tenero! Cucciolo... Piccolo... Eh ma crescerai. Diventerai grande. E terrorizzerai la gente come me. Che poi le vacche fanno impressione anche a Paul e al milanese. Quindi non sono la sola squilibrata. Che salita. Ma è un muro?!? Non devo camminare, mi devo arrampicare, qua... Oddio, che stanchezza. Le ginocchia. Che dolore. Una discesa?? Non ce la faccio. All'indietro. È pericoloso, lo so, ma è l'unico modo. Ok, devo stare attenta. Oddio, scivolo. Calma. Che dolore. All'indietro è meglio. Ma è più pericoloso. Che caldo. Le gambe. Ahia. 32km. Sono troppi. Quanto manca? Non ce la faccio. Davvero. Dio, le gambe. Ok, mi devo fermare. Calma. Calma. Tolgo le scarpe. Fa caldo. Cambio i calzini. Sto ferma. Respiro. Sono distrutta. Acqua. Non credevo si potesse star così male. Hola. Bien. Reposo... Buen camino. Sono devastata. Ok. Mi rialzo. Mi riprendo. Ecco. Ah. Sto meglio. Chi è? Matteo. Eh, sto bene ora. Mi sono ripresa. Me ne mancano 9. Voi già lì? Ok, arrivo. Cadavo. Ehy Serena. No ma ce la faccio. Eh la discesa. La faccio a contrario. Tranquilla, sto attenta. Ci vediamo a Lugo! Sono le 2. Mancano 9km. Ce la faccio. Oddio, ma quanto manca? Matteo: eh, non lo so dove sono. Sono un toro?? Heheh. Insomma. Ce la faccio? Grazie... Diciamo che oggi mi sono superata. Fa caldo. E poi tira il vento. Sono stanca. Una salita?? Ancora!? Mi fa male tutto. Tutto ciò che può farmi male, mi fa male. Gli occhi. La gola. Le spalle. Le braccia. I polsi. Le dita. La schiena. Le cosce. LE GINOCCHIA. I polpacci. I talloni. Le dita. Tutto. Il cuore. Sto male. Mi viene da piangere. Sto male. Male davvero. La discesa. Scendo di spalle. È pericoloso. Oddio. Cado. Scivol... Ce la faccio. Non ce la faccio più. Non posso. Non poss... Alessandro. Il milanese. Con Sabrina. L'ungherese. Mano nella mano. Che carini. Eh, scendo all'indietro. Sono devastata. Un antidolorifico? Ora? Si, ok. Hai ragione. Eh, coraggio. Grazie. Se ho bisogno ti chiamo? Grazie, davvero. Ok mi siedo... Ahia!!! Il rogo di spine!?? Ma non è possibile. Ok, seduta. Compressa. Acqua. Dio che dolore. Mi fanno male. Tutto. Mi fa male. Distrutta. Dolorante. Stanca. Non riesco a pensare per quanto sono stanca. È una sensazione orribile. Devo arrivare a Castroverde. Ma non posso, non ce la faccio. Non sento le gambe. Ottimista. Devo essere ottimist... Non è raccontabile. Non riesco a sorridere. Il cammino. Il cammino di Santiago. Il mio cammino. Io. Il mio corpo. La mia anima. Tutto è messo alla prova. Chi me l'ha fatto fare? L'ho scelto io. Non conosciamo i nostri limiti fino a che non siamo costretti a superarli. Non mollo. Alzati. Mi alzo. Ce la faccio. Sono distrutta. Non sento più niente se non il dolore. Ok. Sono in piedi. Ecco. Cammino. Dio che dolore. Perdona, por Castroverde? 3? Gracias. Oddio solo 3. Sono le 5. Sono devastata. Uh. Dai. Ce la faccio. Ancora due. Che profumo. Di campo, di fiori. Non sento nulla sul mio corpo. Ma sento il profumo che mi circonda. Respiro. Eccolo. Eccolo! Dio, eccolo. Manca un kilometro. Sono a Vilabade. Chi è? Un vecchietto. È anziano. Tanto. Como? Li'? Devo entrare lì? Si, va bene... Cosa... Oh dio. Che meraviglia. Tutti manufatti di legno. Fatti tu?? Bellissimi. Si vendono? Quanto? Un euro? Va bene, lo scelgo. Che bello. Odore di legno. Profumo di legno. Prendo questo. Ha la base di legno. E sopra è lavorato una specie di Albero... Sembra un fiore. Gracias. Come? Non posso prenderne uno? Ah, vanno presi in coppia? Va bene? Quanto le dev... Niente? Me lo regala? Grazie! Muy gentile. Tu es muy gentil! Foto? Posso fare una foto?? Ohhh bacio! Ok! Eheheh! Gracias. Di cuore. Por achi'? Gracias. Adios... Ah, tu nome?? Costantino? Adios Costantino. 10 minuti. 10 minuti di sorriso. Me li ha regalati Costantino. Che gentilezza. Il suo regalo. Vamos. Ancora 1km. Eccomi! Eccomi! Ci sono! Sono quasi le 7. Il telefono, Roberto! Si, ci sono... Quasi. Mi aspettate al bar? Ok. Ci sono. Una farmacia. Mi fermo. Medicazioni. Fascia. Brufene. Qualcosa per la gola. E un integratore. 20€. Ok, vado. È di qua? Grazie... Eccolo! Eccoli! Oddio mio, ci sono. Matteo mi prende lo zaino. Roberto è preoccupato ma felice di vedermi. Salgo. Non vengo a cena. Ragazzi, non riesco a muovermi. Non sento le gambe. Stanza singola. Dio grazie. Faccio una doccia. Oddio. Che  dolore. Nemmeno la doccia rigenera oggi. Non sorrido. Non ancora. Letto. Crema. Ghiaccio. Gambe su. Distrutta. Oh, ragazzi, si vi apro. Sono distrutta, andate voi a cena. Davvero... Matteo cerca di farmi ridere facendo battute. Roberto mi presta la sua spalla per farmi piangere. Sto bene. Andate. Mi portate da mangiare? Grazie. Davvero. A dopo. Dio quanto sono distrutta. Ma ce l'ho fatta. Mi collego ad internet. No, oggi non sorrido. È stata troppo dura. Domani promesso. Mi risposo. Sono le 10. Ohy, i ragazzi. Wow che panino! Buono! Si, Ale le tengo su le gambe. Grazie. Siete gentili. Davvero. Grazie. Davvero. Anche la colazione per domani. Grazie. Mille. Eh ora vado a letto. Notte. A domani... Dio che devastazione. Che fantastici questi ragazzi, se non fosse per loro... Davvero. Se non fosse per loro, per le attenzioni di Roberto... Di lui mi fido. I ragazzi. E Matteo. Fantastici. Per la prima volta non sono la prima. Non primeggio. Sono quella che arranca, che arriva ultima. Non mi è mai successo. Di chiedere aiuto. Di avere aiuto. Di essere debole. Mai. Ma è bello. Farsi aiutare. Sventolare bandiera bianca. E accettare l'aiuto. Crollo. Domani è leggera. Ahia le gambe. Prendo una compressa. Chissà domani se mi sentirò le gambe. Ora no. Domani sorrido promesso. Ora no. Ora crollo. 
 
Da Castroverde a Lugo.
 
6.00. Sveglia. Ah è Roberto che mi chiama. Sono sveglia. Le gambe. Come stanno? Oddio. Bene. Bene. Stanno bene. Ma non è possibile. Le metto a terr... Oddio. Non mi fanno male! Non fanno male. Sarò morta. Sono morta e non ho più dolori. È l'unica spiegazione. Non ho nemmeno chiamato a casa, non ho salutato mamma e babb... Ma che cavolo dico?? Sono viva. Non mi fa male null... Oddio, sempre se fossi a Napoli sarei ricoverata ma sto bene! Colazione. Medicazioni. Oggi 35, tanto per non dimenticare nessun cm del piede. Mi vesto. Cammino. Alleluiaaa Ma che è? Che c'ho sulle gambe?? Macchie? Rosse?? Quante?!? Dermatite?!? Oddio, Oddio, Oddio... Ah, no Aspe, sono solo sui polpacci. È circolazione. Come a Roberta. Tranquilla, non me le amputano, allora. La porta... Ohy, Mattè, sono viva. Si vengo con voi. Si ci sono. Sono davvero viva. Ok, mi vesto. Zaino. Ci sono. Ohy Roby. Ci sono, eh. Eccomi. Usciamo. Oggi è una passeggiata? Eh. Speriamo. Le gambe? Ce le ho. Apposto. Usciamo. Oh vi tengo il passo. Eh, Roby, sto bene... Non si spieg... Si spiega?? La forza del cammino? È questa? È l'energia del contatto con la natura? Non sono le prece a San Gennaro, dici? Dai scherzo. Si, ho fatto colazione. Però ci vorrebbe un caffè! Mattè, già vai in bagno??? Incredibile quanto andate in bagno sul cammino. Io?? Mai. Al massimo litigo con le proprietarie degli albergue. Ma lungo il cammino anche no. Un bar? Vediamo sulla guida? No, io la odio la guida. C'è un cartello! Bar! Aspe chiediamo agli autoctoni... Perdooooona Doooonde estaaaas en bar?? Perché ride? Cosa ho detto!!? Per una volta che incarro lo spagnolo... Vabbè. Achì? Gracias. Achì. Camminiamo. Ah eccolo. Ma è un punto ristoro nel nulla! Ma c'è la cucina! E il micronde. E nessuno tocca niente? A Napoli sarebbe già saccheggiat... Per me caffè, con cornetti. Sono appena le 9. Eh il panino lo portiamo via. Ohy, Ale e Paul! Bello eh qui? Si caffè. Bello. Ho ancora flash di ieri. Della fatica. Del dolore. È passata. L'ho superata. Andiamo? Uh che distese di verde. La Galizia non è bella come le Austurie... Mucche! Paul te lo fa pure a te che là mucche bianche e nere ti fanno tenerezza perché sono come quelle della Milk?!! Eh. Brà! Cosa? Se c'ho la fleb... Hahahahahah! No! È il tubo dell borraccia!!! Ancora dovete fare plin plin?? È la prostata sappiatelo! Sentite ma secondo voi, se io ora facessi il Francese... Il cammino frances... No, ma dicevo così, per dire... Dico, sarebbe più semplice? Si? No, ma dicevo per dire. Oh, ma sapete che è la prima tappa che facciamo tutti e 5 assieme?? Si, vado che corro! Eh io tacco 12. Eh, Mattè, ma non sono così. Cioè, lo sono a lavoro. Lì, si, sono riservata e anche antipatica. Ma nella vita mia, privata, no... Si, parlo uguale ma sono più simpatica. Maró che fame... Mangiamo il panino?? Eh sì sono già le 11. È orario. Prosciutto e formaggio. Berrò un fiume. Stanca? Sì un poco. No, vabbè, mi porti lo zaino?? Si ok, per un poco... Ma scherzi?? No??? Me lo sto togliendo... Me lo tolgo. Tolto. Ahhhhhh! Ma cos'è?? Volooooo! Vadoooooo! Senza zaino mi si apre un mondo!!! Dici che è leggero??? Eh, 10% del mio peso... Peso 50kg con tutti i bastoni!! Diooooo coooooorrroooooo. Senza zaino! Che storia! Eh?? Finita la pacchia!? Me lo hai portato solo per 2km?!? Si, ok. Ma a voi vi ha fermato ieri Costantino? Il vecchiett... No?? Solo a me?? Ah. Quanto manca per Lugo?? 3km?? Ci siamo??? Incredibile! Eccoci. Oh, ma Lugo è una metropoli! Brutto. Entriamo nel centro... Bellissimo. La civiltà. Qui si torna nella civiltà: Zara. Massimo Dutti. Qui è una città. Albergo?! Si qui in centro... Una doppia e una tripla?? Io con i due cavalieri senza cavallo!!?! Vabbè. Ma attaccatevi ai vostri letti! Scherzo che siete innocui... 21€? Perfetto. Ieri avevo la camera singola? Mah, ieri andava bene anche la camera mortuaria. Wi fi! Messaggio di Peppe, Stefano e le chiare!! Cosa?? Mi fate la salita di riccia al posto delle scale a casa e avete sistemato le vacche sul terrazzo?!? Ahahaha! Mi trasferisco!! Vi manco?? Anche voi! Assai. Ehy, ragazzi... Vado un attimo al market. C'è il carrefur?!? Ma è enorme! Prendo le medicazioni. E i fazzoletti. E la crem... Aspetta. Hai lo zaino. Non la valigia che ti imbarchi. Pago. Esco.  Birra?? Birra! Ahhhh questa è vitaaaa! All'una di pomeriggio birra al soleeeee. Ahhh. Oggi sorrido. Assai! Vado a fare una doccia. La chiave? Terzo piano... Ascensore momentaneamente rotta me la devo fare a pied...?!?! Mi stai sfottendo?? Vabbè. Che bella camera! Prendo il letto grande! Hihihihi! Pubblico un selfie in cui sorrido... L'avevo promesso e oggi sorrido! Ci riposiamo. Usciamo a fare i turisti? Andiamo! Sandali da trekking. Eh? Si Robbè, lo so che sono antistupro ma va bene così. Che bella Lugo! Beviamo ancora!?!? Beviamo! Mangiamo! Si, tanto abbiamo un letto stracomodo!!! Se fate un'altra battuta su sta cosa che dormo con voi vi butto fuori! Uh... La cattedrale! Che meraviglia... Che pace qui. Che sensazione. È un cosa spettacolare. Spirituale, come il cammino: non è un spiritualismo religioso. È laico, ma è meraviglioso. Usciamo. Prenotiamo per domani?? 27km? Se è una passeggiata come oggi, ok! Oh, giro di tapas e cereveza?!? Siiii. Non esageriamo. Bel posto. Oh, i romani! Tavolata! Andata! Maró cosa mi sto mangiando!! Come dici Stefania? Belli i panorami di ieri?? Ehm. Si, guarda. Ti credo sulla parola. Usciamo. Altro giro di birra! Uhhhh!! La coppia di Valencia!!! Biennnnnn! Oggi Bien. Uh, eravate preoccupati per me?!? Davvero??? Grazie... Grazie di cuore. Uh, Bea, la spagnola! Uh, dolore alla rotula?? Ti fermi qui?? Adios, chica. Che belle persone... Ohy, ragazzi, io albergue. Come dici Patrizia? Devo ringraziare di avere persone così meravigliose accanto? Si, lo so... Credimi, lo so. Chissà se me le merito persone così belle... Ne ho piena la vita di persone belle. Sono fortunata. Molto. Vado. Notte a tutti! Distrutta... Ahhhh che bel letto. Che meraviglia. Però mi mancano le camerat... Vabbè, no, niente. Dormo. Mancano 4 tappe. 103km. Ho quasi dimenticato la sofferenza di ieri. Andiamo a Santiag... Zzz.
 

 

Nunzia Marciano

 

Napoli Magazine

 

Riproduzione del testo consentita previa citazione della fonte: www.napolimagazine.com

ULTIMISSIME L'APPUNTO
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>
VEDI TUTTI I GIOCHI
RISULTATI E CLASSIFICHE IN DIRETTA >>>