Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XIV n° 27
martedì 27 giugno 2017, ore
IL SONDAGGIO
RISULTATI
VOTA
CULTURA & GOSSIP
Evento: Biennale internazionale di drammaturgia femminile, sabato a Napoli la premiazione della vincitrice italiana
16.03.2017 17:35 di Napoli Magazine

Biennale internazionale di drammaturgia femminile “La Scrittura della Differenza”, a Napoli la proclamazione della vincitrice dell’VIII edizione e presentazione del libro “Terra e Parole. Donne/Scrittura/Paesaggi”

 

Un doppio appuntamento al femminile. Due associazioni di respiro nazionale e internazionale “La Società Italiana delle Letterate” e la compagnia teatrale “Metec Alegre” fanno rete e si incontrano a Napoli per costruire un luogo di veri e propri scambi artistici e intellettuali. 

 

Sabato 18 marzo alle 17.30 e alle 19.30 nel Complesso di San Domenico Maggiore – sala del Capitolo. Ingresso libero.

 

Valorizzare e incentivare il ruolo delle drammaturghe, troppo spesso escluse dai circuiti ufficiali teatrali. È questo l’obiettivo del Concorso internazionale di drammaturgia delle donne, ora all’ottava edizione, ideato e diretto dal 1999 dalla regista teatrale Alina Narciso.

 

La giuria italiana, presieduta da Lidia Curti e coordinata da Chiara Guida del direttivo nazionale della Società Italiana delle Letterate (SIL), ha decretato la vincitrice Sonia Antinori per l’opera E la tua anima sarà guarita e Federica Iacobelli e Marilena Manicardi per la segnalazione dell’opera Nelle mani di Anna. Presente Amarilis Gutiérrez Graffe, Console Generale della Repubblica Bolivariana del Venezuela a Napoli.

 

Il concorso “La Scrittura della Differenza” si articola in varie fasi: la creazione e la nomina di una Commissione per la selezione dei testi, l’emanazione del bando di partecipazione e la sua diffusione a livello internazionale, la traduzione e la pubblicazione delle opere nazionali e internazionali. A chiudere la manifestazione è il Festival di Teatro Femminile con la messa in scena delle opere vincitrici a carico di compagnie teatrali professionali. La cerimonia ufficiale, anche per l’VIII edizione, si terrà a L’Avana - Cuba, nel giugno del 2018.

 

Qualche numero della manifestazione: 14 Paesi coinvolti (Cuba, Italia, Argentina, El Salvador, Guatemala, Honduras, Cile, Colombia, Costa Rica, Ecuador, Repubblica Domenicana, Spagna e Venezuela, Brasile), 8 edizioni all’attivo (1 a Barcellona, 4 a Napoli, 1 a Santiago de Cuba, 2 a L’Avana), 32 drammaturghe premiate.

 

La proclamazione segue la presentazione, alle 17,30 nella stessa sala, del libro Terra e Parole. Donne/Scrittura/Paesaggi a cura di Roberta Falcone e Serena Guarracino. Introduzione di Marina Vitale e Stefania Tarantino. Coordina Chiara Guida. Durante l’incontro l’attrice Alessandra Borgia darà voce al racconto Arcadia di Alina Narciso.

 

La Scrittura della Differenza, è nata a Barcellona nel 1999. A partire dalla seconda edizione  la manifestazione si è trasferita a Napoli per poi approdare a Cuba mantenendo in Italia solo un evento collaterale. La biennale si è trasformata in un evento non solo di drammaturgia ma anche di regia femminile, poco presente nelle programmazioni ufficiali dei teatri. L’intento è creare un movimento collettivo formato da tutte le coordinatrici, le vincitrici nazionali e tutte le “teatranti” che abbiano voglia di impegnarsi per la presenza della produzione artistica femminile in campo teatrale. Il concorso è rivolto esclusivamente a opere teatrali originali scritte da donne già professionalmente presenti nel mondo teatrale.

 

La Società Italiana delle Letterate (SIL), fondata nel 1995, è costituita da circa duecento scrittrici, insegnanti, studiose di varie letterature, giornaliste, ricercatrici e operatrici culturali di diverse generazioni e provenienti da varie regioni. Sono tutte, naturalmente, appassionate di libri e di storie e in quanto letterate si considerano innanzi tutto lettrici. La SIL produce, diffonde e trasmette i  saperi femminili dei quali la letteratura – intesa nel suo doppio senso di pratica di scrittura e di lettura – è strumento privilegiato ma non unico. Altre forme del narrare interessano la Società: quella teatrale, cinematografica, il lavoro poetico e la scrittura di testi multimediali, ogni forma di scrittura insomma di cui le donne sono protagoniste.  

ULTIMISSIME CULTURA & GOSSIP
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>
VEDI TUTTI I GIOCHI
RISULTATI E CLASSIFICHE IN DIRETTA >>>