Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XIV n° 39
domenica 24 settembre 2017, ore
IL SONDAGGIO
RISULTATI
VOTA
IN PRIMO PIANO
DOPO LA SCONFITTA - Roma, Perotti: "Loro sono stati più bravi di noi, non cerchiamo scuse"
04.03.2017 18:07 di Napoli Magazine

Diego Perotti, attaccante della Roma, ha rilasciato alcune dichiarazioni a Premium Sport dopo la sconfitta contro il Napoli: "Loro sono stati più bravi di noi oggi, non cerchiamo scuse, ma la reazione subito, è un periodo intenso".

 

Ai microfoni di Sky Sport HD, nel post partita dell’Olimpico, ha parlato l'attaccante della Roma Diego Perotti.

 

 

Sulla conclusione a fine partita parata da Reina; cosa hai provato in quel momento?

Che devio dire, incavolato, perché non ho trovato il gol, perché non abbiamo pareggiato, perché abbiamo perso una partita che per noi era importantissima per allontanarci ancor di più dal Napoli e il pareggio sarebbe stato anche buono, perché saremmo rimasti con cinque punti di vantaggio. Abbiamo fatto una brutta partita, non siamo riusciti a fare il nostro e dobbiamo migliorare tanto.

 

I cambiamenti di Spalletti vi hanno tolto qualche punto di riferimento? È cambiato qualcosa un po’ nei movimenti collettivi?

Due partite fa abbiamo vinto contro l’Inter, abbiamo fatto benissimo e nessuno ha detto nulla.

 

Era un altro sistema di gioco

Non era così diverso, lo schema in campo era lo stesso. Oggi non siamo riusciti a farlo bene, abbiamo perso e questo fa si che, magari, se ne parli di più. Noi sappiamo quello che è il nostro lavoro, sappiamo che oggi non l’abbiamo fatto bene e non abbiamo scuse. Dobbiamo cominciare a vincere di nuovo, farlo bene in casa, come abbiamo fatto prima di questa sconfitta e della sconfitta con la Lazio, ricominciare da capo.

 

Sembra che ti trovi meglio a giocare sulla sinistra

Può darsi che mi trovo meglio a sinistra, ma io sono a disposizione del mister e quello che lui pensa sia il mio migliore ruolo per la squadra, lo farò sempre, perché sono uno che prova a fare il meglio per i propri compagni e non per se stesso.

 

Ci sono analogie tra la sconfitta nel derby e quella di oggi?

No, sono due partite diverse, le abbiamo giocate non al meglio, anche se oggi siamo riusciti a mettere in difficoltà il Napoli negli ultimi dieci minuti e dobbiamo ripartite da questo finale di partita, dove abbiamo dato tutto per pareggiare.

 

Spalletti ha detto che bisogna pensare al secondo posto e lasciar perdere il primo

Con la sconfitta di oggi, anche se dobbiamo ancora aspettare di vedere cosa farà la Juve, e con una loro vittoria, la distanza sarà difficile da accorciare. Però, dobbiamo vincere, siamo una squadra forte, dobbiamo lottare per il secondo posto e aspettare quello che farà la Juve.

 

La sensazione è che siete un po’ stanchi

No, stanchi no. Giochi con l’Inter, poi il derby, oggi con il Napoli, poi ci sarà il Lione, devi viaggiare, non è facile. Noi vogliamo vincere, vogliamo fare il meglio, ma abbiamo incontrato squadre che giocano bene al calcio e che si stanno giocando tanto. Oggi, come  contro la Lazio, non siamo riusciti a fare il nostro lavoro. Penso che se giochiamo come sappiamo, queste partite le vinciamo.

ULTIMISSIME IN PRIMO PIANO
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>
VEDI TUTTI I GIOCHI
RISULTATI E CLASSIFICHE IN DIRETTA >>>