Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XIV n° 31
lunedì 24 luglio 2017, ore
IL SONDAGGIO
RISULTATI
VOTA
L'EDITORIALE
L'EDITORIALE - Antonio Petrazzuolo: "Gode Napoli, con sette saette! E tu che polemizzi, rileggi il tabellino"
05.02.2017 19:43 di Napoli Magazine

NAPOLI - Quando si perde 7-1, anzichè aggrapparsi a polemiche sterili, bisognerebbe soffermarsi un attimo a rileggere il tabellino. L'arbitro? Ma che dico... Guarda là 7-1, mica 4, 5, 6, ma 7. Il discorso non sussiste. Prendere 7 gol in casa, di fronte al proprio pubblico, dovrebbe dunque indurre a chiedere scusa per lo spettacolo offerto a chi ha pagato il biglietto. E invece? Le due triplette di Mertens e Hamsik (da urlo) con il gol di Insigne passano in secondo piano. Ci si appella al rosso sventolato a Masina per fallo da ultimo uomo, dimenticando ad esempio che anche Mertens ha subìto un fallo da rigore non evidenziato. C'è dunque chi prova a sminuire i 7 gol del Napoli, cosa unica e rara nella storia del calcio, ma per quanto mi riguarda non casco nel tranello. Anche se per me, che sono uomo del web, è piaciuto tantissimo il tweet english del Bologna, che ha chiesto al Napoli di pagare almeno i due palloni che Mertens e Hamsik hanno portato via con loro. E' questo l'humor che piace e non il piagnisteo dopo un 7-1, e ripeto: 7-1! Gli unici quattro nei, evitabili, a dir la verità, ve li elenco senza problemi: di difficile compresione la schiacciata di Callejon con successivo fallo di reazione, da rosso, la non entusiasmante copertura difensiva di Zielinski sul gol di Torosidis, il giallo giusto al diffidato Hysaj e il rendimento ancora non brillante di Maksimovic. Per il resto cosa vuoi di più dalla vita? Riecco Reina, che ti para il rigore su Destro e quasi compie il miracolo poco prima della rete della bandiera del Bologna da dedicare al sempiterno Gianni Morandi presente sugli spalti, riecco Zielinski che regala due assist gol al bacio, facendosi perdonare per l'errore sottolineato in precedenza, riecco Insgine freddo e cinico, e poi quei due, Marek Hamsik (sempre più nella storia del club) e Dries Mertens (capocannoniere). Gol da cineteca e a raffica, all'incrocio, e a fil di palo, su punizione, e di testa in tuffo, in tutte le salse in pratica, che spengono ogni accenno di polemica. Napoli, sette bellezze. Non avevo mai visto due giocatori portare a casa nella stessa partita due palloni con due triplette. Tutto il resto è fuffa.

 

 

Antonio Petrazzuolo
 
 
Napoli Magazine
 
 
Riproduzione del testo consentita previa citazione della fonte: www.napolimagazine.com 

ULTIMISSIME L'EDITORIALE
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>
VEDI TUTTI I GIOCHI
RISULTATI E CLASSIFICHE IN DIRETTA >>>