Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XIV n° 48
martedì 21 novembre 2017, ore
IL SONDAGGIO
RISULTATI
VOTA
L'EDITORIALE
PRESS CONF - Sarri: "Scudetto? Sogno il Palermo, Milik vuole allenarsi ancora, Ghoulam? Valuto Strinic, ultime su Leandrinho, Maksimovic, Chiriches e Leo Pavoletti, il calendario è un guazzabuglio che spetta alla Lega"
28.01.2017 14:22 di Napoli Magazine

CASTEL VOLTURNO (CE) - Maurizio Sarri, allenatore del Napoli, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della sfida col Milan. Ecco quanto evidenziato da "Napoli Magazine".
 
 
-  Proverete a vincere lo scudetto?
 
 
"Proveremo a battere il Palermo. Abbiamo sofferto a battere la Sampdoria, abbiamo pareggiato col Sassuolo, entrambe hanno fatto meno punti del Palermo".
 
 
- Numeri da Oscar?
 
 
"Non lo so e non mi interessa. Mi interessano risultati e punti".
 
 
- Milik convocato? Quali sono le insidie dopo l'arrivo di Lopez?
 
 
"Il Palermo, fuori casa, ha sempre fatto risultati. In casa hanno avuto difficoltà. E' una squadra che ha delle individualità di alto livello. Il cambio di allenatore può rigenerare tutto l'ambiente. E' una gara delicata. Dobbiamo mostrare che stiamo crescendo come mentalità. Milik? Ci ho parlato, sarebbe più contento di allenarsi. Ci riparlo, ma questa è la sua intenzione".
 
 
- C'è un ingorgo di date...
 
 
"Credo che per regolamento, dopo 48 ore, non si possa giocare. Credo che possiamo chiedere l'anticipo al venerdì. E' un guazzabuglio che deve risolvere la Lega".
 
 
- Chiriches e Pavoletti?
 
 
"Penso di avere un'idea di "pronto" diversa da voi. Chiriches è guarito, da ieri si sta allenando con noi. Non penso sia al 100% del suo potenziale, questa storia si sta portando avanti dal 22 dicembre tra momenti migliori e peggiori. Pavoletti ha fatto quello che mi aspettavo. Anche lui veniva da un periodo di inattività, i 60 minuti giocati lo potranno aiutare. E' un ragazzo solido dal punto di vista fisico e muscolare, non è al top e avrebbe bisogno di minuti. Vediamo come coniugare queste cose in contraddizione, tra interesse della squadra e del ragazzo".
 
 
- Come ha visto Maksimovic?
 
 
"L'ho visto bene. Kalinic è uno degli attaccanti più difficili da leggere. Maksimovic e Albiol hanno fatto una buona partita. L'ho visto in grande crescita".
 
 
- Leandrinho, quali sono le sue impressioni? Come sta Ghoulam?
 
 
"Leandrinho non l'ho visto, aveva dei deficit fisici, non di infortuni ma di condizione fisica. Lo staff ha deciso di metterlo in condizione di allenarsi con la squadra, sta lavorando a parte. Non ho nessun tipo di impressione. Ghoulam è tornato dalla Coppa d'Africa, unica manifestazione autorizzata durante i campionati, e ora va preso con le pinze. Viene da un modo di giocare e di alimentarsi nettamente diverso. Vediamo come sta Strinic, perchè potrebbe esserci la necessità di buttarlo dentro subito".
 
 
- Come si prepara la sfida col Palermo?
 
 
"Facendo un misto tra quello che ha fatto il Palermo finora e il Bologna di Lopez".
 
 
- Lei sogna?
 
 
"Di rado. Magari sogno e non lo ricordo".
 
 
- Campionato, Champions e Coppa Italia: cosa sogna di più?
 
 
"Sogno il Palermo e penso solo al Palermo. Non ho ricordi dei miei sogni notturni. Può essere che sia l'inizio della decadenza dovuta all'età. Devono sognare i tifosi, è giusto che sognino loro. Noi dobbiamo provare ad alimentare il sogno, avanti gara dopo gara come fosse ognuna quella della vita. Le somme si tireranno alla fine. Si lavora ogni tre giorni, non si può pensare oltre la settimana. Pensiamo botta dopo botta, per arrivare alle singole situazioni passo dopo passo".
 
 
- Gabbiadini non l'ha valorizzato tanto...
 
 
"Con me ha la media più alta della sua carriera, un gol ogni 97 minuti. Non mi sembra pertinente la domanda".
 
 
- E' un Napoli in crescita?
 
 
"Essere mentalmente in gara a San Siro è facile, con la Fiorentina non era semplice, se siamo cresciuti dobbiamo dimostrarlo col Palermo".
 
 
- Ha avuto notizie dal club di una cessione di Gabbiadini?
 
 
"No".
 
 
- Cosa penso dei procuratori che chiedono la cessione perchè poco utilizzati i loro assistiti?
 
 
"Un procuratore di alto livello non lo fa. E' come se l'allenatore se la prendesse con un procuratore se il giocatore non gioca bene".
 
 
Antonio Petrazzuolo
 
 
Napoli Magazine
 
 
Riproduzione del testo consentita previa citazione della fonte: www.napolimagazine.com

ULTIMISSIME L'EDITORIALE
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>
VEDI TUTTI I GIOCHI
RISULTATI E CLASSIFICHE IN DIRETTA >>>