Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XIV n° 18
sabato 29 aprile 2017, ore
IL SONDAGGIO
RISULTATI
VOTA
VIDEO
VIDEO CONF - Sarri: "Higuain? Non mi interessa, Allegri mi sta simpatico, Reina? Decide lui, spero di far passare una brutta serata alla Juventus"
01.04.2017 17:05 di Napoli Magazine

CASTEL VOLTURNO (CE) - Maurizio Sarri, allenatore del Napoli, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia di Napoli-Juventus. Ecco quanto dichiarato ai microfoni di "NapoliMagazine.Com".
 
 

 
 
- Napoli-Juventus, dieci mesi dopo torna al San Paolo il "Pipita" Gonzalo Higuain... 
 
 
"Non mi interessa. E' un ragazzo a cui voglio bene, mi ha dato molto, ma è un avversario. Se lo incontro lunedì ci parlo. Non ho mai detto che passerà una brutta giornata al San Paolo, spero di far passare una brutta giornata alla Juventus".
 
 
- Ha vinto la Panchina d'oro battendo Allegri...
 
 
"Battere Allegri non mi interessa più di tanto, mi è anche simpatico. Le vittorie sul campo valgono più di un premio".
 
 
- Più importante Napoli-Juve di campionato o Coppa?
 
 
"La più importante è sempre la prossima, poi penseremo alla Coppa Italia. Il nostro pensiero a mercoledì deve essere pari a zero".
 
 
- Nel match d'andata ci fu l'abbraccio con Higuain...
 
 
"Prima delle partite non ho queste delicatezze. Che Higuain stava venendo verso di me poi me ne sono accorto perchè era ad un metro da me. Io avevo la testa da un'altra parte. E' un avversario come tutti gli altri".
 
 
- Come sta Reina?
 
 
"Ha un problemino al polpaccio, ha fatto differenziato per tutta la settimana. La decisione spetta a lui. Deciderà se è il caso o meno. Gli esami strumentali possono essere confortnati, ma poi conta la sensazione del ragazzo".
 
 
- Serve la partita perfetta?
 
 
"Alterniamo momenti al top ad errori banali. Dobbiamo concedere poco. Nella gara di Torino abbiamo avuto la più alta efficienza di rendimento. Serve una grandissima continuità".
 
 
- Un Pesce d'aprile? Ci dà la formazione?
 
 
"Giocheremo col 3-4-3? Va bene?".
 
 
- Ha qualche rammarico?
 
 
"Se si valutano i singoli episodi. E' chiaro che in una stagione in cui sei secondo o terzo hai la sensazione che potevi arrivare più in alto, ma la Juventus per forza tattica, politica ed economica è stata in alta. In questo momento loro hanno qualcosa in più".
 
 
- C'è qualcosa che ti può cambiare la vita?
 
 
"Non credo di diventare omosessuale a questa età. La Champions? Sono soddisfazioni enormi, ma intendevo qualcosa di più filosofico. Dal punto di vista sportivo, vincere dà gusto. Ai miei ragazzi dico sempre che possono anche in una squadra europea ma vincere a Napoli è diverso che altrove. Ci sono decisioni da prendere ed uno non può entrare nella vita delle persone. E' giusto non dare giudizi".
 
 
- Hysaj e Hamsik come stanno?
 
 
"Hysaj ha avuto un problema alla caviglia. Sia lui che Hamsik sono tornati subito in gruppo. In 14 giorni per 9 giorni sono stati in Nazionale più 2 giorni di viaggi. L'anno scorso abbiamo pagato questa situazione a Udine. Più giochi un certo tipo di calcio e più è difficile".
 
 
- Ha detto che la Juventus è più forte dal punto di vista politico...
 
 
"Sono i più forti sotto tutti i punti di vista".
 
 
- Dybala e Mandzukic sono in forse, cambia qualcosa?
 
 
"Non penso che possa cambiare tanto. L'aspetto mentale può incidere di più dal punto di vista tattico. Le squadre si conoscono a memoria, non conta se gioca in 4 o in 3 in difesa. Non temo la difesa, ma la forza dei tanti giocatori che vanno in campo".
 
 
- Napoli-Juve, secondo il sito del club, può essere vista da 1 miliardo di telespettatori potenzialmente...
 
 
"Penso che 1 miliardo di persone sia una cazzata. Napoli-Juve è una gara importante".
 
 
- Il risultato della sfida di campionato può incidere su quello di Coppa?
 
 
"Non credo, la gara di mercoledì parte da presupposti diversi".
 
 
- Napoli-Juventus resta un evento...
 
 
"La pressione ce l'ha la Juventus, che vince da sei anni e che è più forte. La pressione positiva voglio averla. So che i nostri tifosi tengono tanto a questa partita. Il nostro pubblico è un pubblico umile, che sa accettare anche le sconfitte. E' giusto che la squadra sappia che non è una gara normale".
 
 
- Se vince il Napoli si può parlare di campionato riaperto?
 
 
"Se facciamo una considerazione matematica direi di no. Al massimo nelle ultime 10 potrebbero perderne 4, visto il rendimento nelle ultime 30 gare. Penso di no".
 
 
- Chi gioca se Reina non dovesse farcela?
 
 
"Nenci (assistente del preparatore dei portieri, scherza il mister, ndr)".
 
 
Antonio Petrazzuolo
 
 
Napoli Magazine
 
 
Riproduzione del resto consentita previa citazione della fonte: www.napolimagazine.com

ULTIMISSIME VIDEO
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>
VEDI TUTTI I GIOCHI
RISULTATI E CLASSIFICHE IN DIRETTA >>>