Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XIX n° 28
martedì 5 luglio 2022, ore
ALTRI SPORT
FIDAF - Vincono Panthers, Rhinos e Ducks, cosa cambia nella classifica di IFL
22.05.2022 18:40 di Napoli Magazine

I Rhinos salutano la stagione vincendo in casa contro i Vipers, alla terza sconfitta consecutiva. I Panthers tornano al secondo posto battendo ad Ancona i Dolphins. Ducks a segno a Verona contro i Mastini. Tutto questo quando mancano quattro partite al termine della stagione regolare. Ecco il recap della Week 11 in IFL.
 
Undicesima giornata in Prima Divisione (IFL) e arriva finalmente una vittoria in casa per i Rhinos Milano che salutano così il proprio pubblico e la stagione battendo in mondo convincente i Vipers Modena, in netta involuzione da qualche che settimana a questa parte. I rinoceronti meneghini vanno a segno per primi con una bella corsa di Leonardo Cambrisi e la trasformazione su calcio di Giacomo Sarra. I Vipers rispondono subito con il TD pass di Danny Vanatsky per Giacomo Bonanno, al suo esordio tra le fila dei modenesi, e la trasformazione di Marius Chiriac. Il botta e risposta continua fino all’half time, con le squadre che vanno negli spogliatoi sul 14 pari grazi al TD pass di Daniel Santaterina per Bruno Escobar per i Rhinos, e alla QB sneak di Vanatsky per i Vipers, con Sarra e Chiriac che centrano anche il secondo calcio di trasformazione. Le cose cambiano nella ripresa, con i Rhinos che staccano gli avversari sfruttando i tanti errori dell’offense modenese e grazie ad una difesa apparsa finalmente aggressiva ed efficace. Due le segnature nero-arancio in questa frazione di gioco, grazie a due corse prima di Luca Assemian e poi dello stesso QB Santacaterina (con relativi calci di trasformazione di Sarra a portare il punteggio sul 28 a 14). Chi si aspettava, a questo punto, una reazione da parte di Modena è rimasto deluso, perché a dispetto di un parziale positivo di 6 a 2 nell’ultimo quarto (con la safety subita dopo un sanguinoso errore nello snap in piena endzone e poi la segnatura con il bel TD pass di Vanatsky per Daryus Skinner), i Vipers non sono apparsi mai veramente convinti e decisi che la rimonta fosse possibile e il risultato finale, di 30 a 20, premia di fatto proprio la squadra che nulla più aveva da dire in questo campionato e che ha giocato, ieri sera, una delle migliori partite della sua stagione. Ci sarà parecchio da lavorare in casa delle vipere, questa settimana, perché domenica prossima, a Finale Emilia, arriveranno i Guelfi Firenze per l’ultima partita di regular season e occorrerà ritrovare rapidamente quella concretezza che aveva caratterizzato le tre vittorie contro Panthers, Warriors e Ducks per affrontare poi nel modo migliore il primo turno di playoff.
 
Ad Ancona riesce il sorpasso dei Panthers Parma in classifica ai danni dei Guelfi Firenze: Dolphins battuti per 30 a 12 e secondo posto blindato che vuol dire semifinale diretta per i Campioni d’Italia in carica. Malgrado il punteggio, la partita è stata bella e combattuta e sono stati i Dolphins a segnare per primi, complice l’errore nello snap che avrebbe consentito a Matteo Felli di calciare il punt e che invece finisce fuori dal campo per la safety che vale 2 punti per i dorici. I Panthers recuperano però subito nel successivo drive offensivo, con il TD di Tommaso Finadri che riceve un bel lancio da Brook Bolles direttamente in endzone e con il calcio di trasformazione di Teo Felli per il vantaggio del 7 a 2. E’ ancora Felli a mettere punti sul tabellone con il primo dei 3 field goal di giornata (il primo da 44 yard) cui risponde per i Dolphins Cristiano Brancaccio per il 10 a 5 che tiene apertissima la partita. Prima dell’half time, i Panthers allungano con una corsa dell’import Dauson Dales e trasformazione di Felli: 17-5. Nel terzo quarto, i Dolphins accorciano nuovamente le distanze con una corsa di 1 yard, dopo un bel drive offensivo, di Dillon Sherman (e trasformazione di Brancaccio) e sono poi le difese a dominare il campo, senza che gli attacchi riescano più ad entrare in endzone. I colpi del KO arrivano nell’ultima frazione di gioco: due i field goal di Felli a segno, cui segue la seconda segnatura personale di Dauson Dales (una corsa di oltre 20 yard): 30 a 12 e game over, anzi….’Gammover’, per riprendere la divertente scritta comparsa sulle tante magliette indossate da giocatori e tifosi al Nelson Mandela di Ancona, ad omaggiare l’ultima partita in casa della carriera per  Alessandro Gammelli, da 33 anni sui campi di football del nostro Paese e storica colonna dei Dolphins Ancona.
 
Tornano alla vittoria anche i Ducks Lazio, che dominano a Verona contro i Mastini ancora fortemente rimaneggiati stante l’assenza dei due QB titolari (l’americano Taylor Watkins e l’italiano Marco Bonacci). E’ Thomas Alivernini a sbloccare il risultato nel primo quarto di gioco, con una corsa in endzone che poi Jacopo Impallomeni capitalizza con la trasformazione da un punto per il 7-0 del vantaggio laziale. I Mastini fanno fatica a macinare gioco, bloccati ad ogni tentativo di avanzare dall’attenta difesa dei Ducks, che restituisce puntualmente palla alla propria offense senza subire alcunché. Il raddoppio arriva su passaggio di Calvin Stitt per Ennio Iudicone, Impallomeni trasforma e il punteggio si fissa sul 14 a 0 e con la chiusura del primo quarto di gioco. La difesa veronese tiene il campo per gran parte del secondo quarto, mettendo a segno anche un intercetto con Bryant Hayes che infiamma il pubblico sugli spalti, e forzando all’errore i Ducks nel tentativo di field goal di Iacopo Impallomeni. A dieci minuti dalla pausa, è Ryan Curtiss a ricevere l’ovale in endzone per la terza segnatura della partita, che termina all’half time sul punteggio, dopo la trasformazione di Impallomeni, di 21 a 0. 
Squadre in campo nella ripresa solo per pochi istanti perché poi, causa allontanamento dell’ambulanza per un malore occorso ad uno spettatore, gli arbitri fermano l’incontro. Si riprende a giocare dopo circa 40 minuti con i Ducks in attacco e la difesa dei Mastini protagonista, capace questa volta di costringere al punt i laziali. Ma i Ducks sono in pieno controllo dell’incontro ma non più efficaci nel gioco offensivo, i Mastini ci provano, guidati in cabina di regia dal giovane Luca Tommasi, ma faticano a superare la metà campo avversaria. Il caldo non aiuta, la partita diventa un gioco di nervi con penalità ed errori a ripetizione da entrambe le parti che portano a continui turnover: intercetti, fumble, errori nello snap…ne abbiamo viste di tutti i colori per un finale finale di partita che certo non passerà alla storia e che si chiude a punteggio invariato. I Ducks, dunque, tornano a vincere, agguantando la sesta posizione, subito davanti ai Warriors Bologna, contro i quali la prossima settimana si giocheranno l’accesso ai playoff.  
 
Risultati:
 
ITALIAN FOOTBALL LEAGUE – Week 11
Rhinos Milano vs Vipers Modena 30-20
Dolphins Ancona vs Panthers Parma 12-30
Mastini Verona vs Ducks Lazio 0-21
 
Classifica: Cisalfa Seamen 7-0, Panthers 5-2, Guelfi 5-2, Dolphins 4-4, Vipers 3-4, Ducks 3-4, Warriors 2-5, Rhinos 2-6, Mastini 1-5, 

ULTIMISSIME ALTRI SPORT
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>