Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XVIII n° 17
giovedì 22 aprile 2021, ore
BASKET
Basket: black out letale per la Geko, a Molfetta una sconfitta che fa male
25.03.2021 00:38 di Napoli Magazine

Non riesce alla Geko di allungare la sua striscia di successi dopo le vittorie con Avellino, Formia e Reggio Calabria. A Molfetta arriva una sconfitta (91-79) piena zeppa di rimpianti per gli uomini di coach Origlio, che erano avanti di 8 al 28’ e poi hanno spento luce, venendo travolti dalla rimonta pugliese. Sperduto (24) e Dri (22) gli ultimi ad arrendersi.


Inizio spumeggiante, la Geko parte bene con le triple di Cantone e Dri, i locali rispondono con uno scatenato Gambarota, ex di turno, che al 5’ ha già segnato 7 punti nel 10-10 fotografato dal tabellone segnapunti. Qui la partita rallenta, gli errori si alternano su entrambi i fronti e l’equilibrio resta costante fino alla fine del quarto, quando Molfetta monetizza un 4-0 chiudendo sul 21-18.


I pugliesi provano a scappare in avvio di secondo parziale (27-21 al 12’), Sperduto li riprende con due triple di fila e poi è Carnovali a mettere la terza per il 27-30 del 15’ che costringe al time out Carolillo. Bini suona la carica della Pavimaro che ripassa sul 31-30, ma dura pochissimo: la Geko sbaglia troppo dalla lunetta (4/9 parziale) ma ha Dri e Sperduto in gran serata e al 18’ tocca il +7 (33-40) massimo vantaggio. Un margine che i campani mantengono fino al rush finale, quando Gambarota infila una bomba dall’angolo e Cantone risponde da quasi 20 metri fissando il 38-45 dell’intervallo.


Si riparte con un 6-2 di Molfetta che si rifà sotto immediatamente, Sant’Antimo reagisce con 5 punti consecutivi di Sperduto(44-52 al 24’) ma manca più volte il canestro per scappar via e così la Pavimaro può far partire l’ennesima rimonta che si concretizza con 3 liberi di Bini per il 51-52 del 27’. Qui la partita si innervosisce, viene espulso Carolillo e Sant’Antimo capitalizza segnando 7 punti consecutivi, ma anche questa volta nel momento più importante gli ospiti frenano di colpo e Molfetta chiude il terzo periodo a cavallo di un 14-0 (stavolta è Bini a battezzare la sirena con un tiro da 3) che vale il 65-59 del 30’.


La Geko, stordita dai 27 punti subiti nel 3’ quarto, è chiamata ad una reazione immediata e invece entra malissimo nell’ultimo parziale finendo a -13 (74-63) al 35’ (25-4 di break). I campani ritrovano il canestro con due liberi di capitan Cantone, poi Sperduto e Dri ci mettono due triple per il 79-71 a 2’14 ma sono lampi nella notte santantimese. Finisce 91-79, per i ragazzi di Origlio è una sconfitta piena di rimpianti da riscattare al più presto.



Le parole del GM Di Donato - "Una sconfitta che brucia per come è arrivata, nel senso che ad un certo punto si è spenta la luce e non siamo stati in grado di reagire da squadra alla rimonta dei nostri avversari. Peccato davvero perché nei primi due quarti eravamo riusciti a giocare, a trovare fiducia in attacco. Fortunatamente tra tre giorni si torna in campo e avremo l'occasione per riscattarci".


 
 PAVIMARO MOLFETTA 91


GEKO SANT’ANTIMO 79


(21-18, 38-45; 65-59)


MOLFETTA: Mazic 19, Dell’Uomo 5, Gambarota 28, Bini 24, Visentin 6; Calisi 5, De Ninno, Serino 4, Azzolini. N.e.: Mezzina, Sasso e Caniglia. All.: Carolillo.
GEKO: Cantone 8, Dri 22, Sperduto 24, Sergio, Vangelov 9; Sabbatino 2, Carnovali 5, Milosevic 5, Ragusa 4. N.e.: Ratkovic. All.: Origlio.
ARBITRI: Cassina e Colombo.
NOTE - Tiri liberi: Molfetta 19/23, Geko 11/17. Usciti per 5 falli: Cantone.

ULTIMISSIME BASKET
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>