Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XVIII n° 26
giovedì 24 giugno 2021, ore
CALCIO
C21 - Chiariello: "Fabian Ruiz finalmente padrone del centrocampo, la cooperativa del gol colpisce ancora"
12.05.2021 00:35 di Napoli Magazine

Umberto Chiariello, giornalista, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Canale 21 durante la trasmissione sportiva Campania Sport, commentando la vittoria del Napoli contro l'Udinese: “La cooperativa del gol colpisce ancora. Il Napoli di questi tempi è una formazione in grande spolvero che segna tanti gol. Si temeva che dopo quanto accaduto a Benevento ci potesse essere qualche strascico polemico e anche arbitrale, si temeva che Osimhen diffidato potesse incorrere in qualche sanzione arbitrale, e ad un certo punto Gattuso ha tremato dopo un fallo di mano dell’attaccante. Tutto è andato bene, il Napoli ha trovato 5 gol. Ha avuto solo un attimo di perplessità quando Okaka si è inventato un gol improvviso che ha riaperto parzialmente la partita sul 2-1. Per il resto con tanta pazienza e qualità, con un Fabian Ruiz finalmente padrone del centrocampo, il Napoli è riuscito tante palle gol. Certo l’Udinese ha giocato basso, ha sbagliato tanto in fase d’uscita e ha tirato in porta pochissimo. Era abbastanza chiaro che la squadra di Gotti avesse motivazioni abbastanza minime, ma il Napoli ha dato una grande impressione di se. Senza se e senza ma la partita dell’anno è ancora una volta quella di Firenze, ma con premesse diverse. Se non è corretto che la Lega non si imponga sui broadcasters per fare giocare le ultime giornate in contemporanea, questo fatto che ha portato il Napoli ha scendere per prima in campo si rivela un vantaggio per gli azzurri. Avendo sbrigato con una certa sveltezza la propria pratica adesso mettono pressione su tutte le altre. Dobbiamo ricordare che il Benevento avvelenato si gioca il tutto per tutto a Bergamo contro l’Atalanta e la Lazio ormai fuori dalla lotta Champions ha una partita facile col Parma. Poi dobbiamo dire che Sassuolo-Juventus non è la partita del solito Scansuolo per due motivi: Marotta, amico fraterno di Carnevali, non sta più alla Juve, il Sassuolo si gioca l’ingresso in Conference Cup e De Zerbi ci tiene molto a lasciare i noroverdi con l’Europa in dote. Quindi per la Juve, che in questo momento è in una crisi di proporzioni ciclopiche, e per fortuna Agnelli ci ha fatto l’omaggio di continuare con Pirlo che per noi è una garanzia assoluta per questo finale di stagione, va a Reggio Emilia a giocarsi le residue chance di Champions. Poi c’è il Milan che a Torino non troverà una squadra arrendevolissima, quindi probabilmente non è detto che il Napoli debba per forza vincere a Firenze, potrebbe anche bastare un pareggio per poi battere il Verona all’ultima. Gli azzurri restano comunque padroni del proprio destino. Oggi oltre aver impressionato gli avversari hanno messo una pressione enorme su tutti e questo, in un finale di stagione nel quale a qualcuno possono mancare le gambe, può essere un fattore psicologico determinante”.

ULTIMISSIME CALCIO
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>