Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XVII n° 49
martedì 1 dicembre 2020, ore
CALCIO
IL COMMENTO - Cecchi: "Iachini? A Firenze clima in ebollizione, mi piacerebbe Sarri"
21.10.2020 03:00 di Napoli Magazine

Così Stefano Cecchi nel 'Microfono Aperto' di Radio Sportiva:


Genoa? E' sceso in campo con grandissima difficoltà e ad oggi è la squadra che ha pagato il prezzo più alto.



Iachini? A Firenze c'è un clima i ebollizione. Se dovessi fare una scelta, mi piacerebbe Sarri.



Inter? Abbiamo dato la colpa a Kolarov, ma l'Inter oggi è una squadra penetrabile, che paga alcune scelte. Quando si prendono così tanti gol non è colpa di un singolo ma di un assetto che l'Inter ha provato a cambiare. Conte? Se oggi esaltiamo un modello di gioco è quello dell'Atalanta, che ha una difesa a 3. Non credo quindi che questo sia un limite nel caso di Conte.


Calcio? La cosa più bella che ho visto negli ultimi tempi è stata la festa di promozione dello Spezia. Mi spiace che dopo la conquista della Serie A i tifosi non abbiano potuto affollare il proprio stadio.



Milan? Squadra costruita con intelligenza. Il tanto bistrattato Pioli fa un calcio semplice ed alcuni giocatori con lui si sono trasformati. La scelta di Ibra è stata azzeccata perché ha rassicurato la squadra.



Juve? Sarri era un corpo estraneo in quel mondo. Pirlo? Una scommessa con una sua logica, quella di gestire un gruppo di campioni. Se avrà l'umiltà di tirar fuori il meglio dai giocatori che ha, potrebbe diventare una scommessa vincente. Ma se invece di affidarsi alle certezze del passato cerca subito di imporre qualcosa di nuovo e di complicato, può diventare un problema. La Juve ha bisogno di semplicità.



Chiesa? A Crotone non ha fatto una grande partita, ma il gol parte da una sua giocata. Possibile che a 22 anni non abbia speso una sola parola per la Fiorentina, la squadra che lo ha amato e lanciato?



Inzaghi? A Roma ha fatto cose ottime, in questo momento è in un vicolo cieco e guida una squadra che non si è rafforzata sul mercato. Sta anche alla sua capacità correggere una rotta sbagliata.

Loading...
ULTIMISSIME CALCIO
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>