Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XVII n° 44
mercoledì 28 ottobre 2020, ore
CALCIO
IL COMMENTO - Chiariello: "Koulibaly è rimasto e si vede, Bakayoko è arrivato e si sente, Osimhen è stato acquistato ed è devastante"
17.10.2020 23:35 di Napoli Magazine

Umberto Chiariello, giornalista, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Campania Sport nel corso del suo editoriale: "Stasera colpito dall'ironia partenopea c'è Andra Agnelli. La battuta che gira sui social è che dopo aver visto Napoli-Atalanta il presidente della Juventus vorrebbe ringraziare l'Asl di Napoli. Battuta fino ad un certo punto perché Gattuso, nell'intervista del post-gara, ha detto esattamente questo. Il Napoli era convinto di dover giocare e il tecnico maledice chi li ha fermati, perché la Juve è una squadra in costruzione ed era sicuro di potersela giocare. Gattuso ha anche detto che a lui piace il palleggio ma se può giocare 4 contro 4 lo fa e come! Oggi il Napoli ha rubato l'idea a Gasperini giocando uno contro uno e non facendo giocare i bergamaschi. I soloni del nord parlano più di una partita sbagliata dall'Atalanta, ma invece si è visto un Napoli equilibrato nonostante i 4 attaccanti in campo. Intatti nonostante le quattro punte il Napoli ha preso il primo gol in tre partite senza subire mai particolari occasioni contro. Secondo me Gattuso ha fatto un discorso da uno che il campo se lo macina dicendo ai suoi davanti di sacrificarsi se vogliono giocare tutti insieme. Mertens è l'uomo chiave tecnicamente, cambia il terzo ruolo nella sua carriera a 34 anni, diventando adesso un numero 10. Però tutto questo non ci sarebbe senza Osimhen. E' imbarazzante vederlo andare con velocità e forza su ogni pallone. Gli avversari oggi sembravano contro di lui dilettanti allo sbaraglio. Il nigeriano ha trovato anche il primo gol e ha dimostrato di giocare con e per la squadra. Forse tutto quello che è accaduto con il caso Juve-Napoli non ha nociuto agli azzurri, ma ha dato un propellente in più à questa squadra che ha testa, gambe, qulità e voglia i fare male agli avversari. Potrebbe essere un' annata dai risvolti memorabili che nessuno avrebbe pensato a inizio stagione. Koulibaly è rimasto e si vede, Bakayoko è arrivato e si sente, Osimhen è stato acquistato ed è devastante".

Loading...
ULTIMISSIME CALCIO
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>