Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XVIII n° 38
venerdì 17 settembre 2021, ore
CALCIO
IL PARERE - Tacchinardi: "Non riesco a vedere Insigne con un'altra maglia, ha dimostrato la tempra del campione"
04.08.2021 13:48 di Napoli Magazine

L’ex centrocampista della Juventus Alessio Tacchinardi è intervenuto in diretta a ‘Calcio Napoli 24 Live’ su CalcioNapoli24 TV: “Insigne? Totti è sempre stato retribuito molto bene per il valore che aveva nella città di Roma, Insigne oggi è nella stessa situazione: ha avuto momenti di difficoltà e di critica in una piazza esigente all’interno della quale c’è un occhio di riguardo in più nei confronti dei napoletani. Insigne ha dimostrato attributi, è un giocatore fantastico in un sistema di gioco che lo esalta: ha dimostrato la tempra del campione totale, non so se troverà un accordo con De Laurentiis ma con un passettino da parte di entrambi si può arrivare ad una stretta di mano. Non riesco a vederlo con un’altra maglia: un ragazzino si identifica ancora nei giocatori importanti, Insigne lo è ed è maturo a 360 gradi. Con l’attacco del Napoli avrei corso molto volentieri se fossi ancora un calciatore, non ha niente da invidiare alle prime della classe: il reparto offensivo ha varietà di caratteristiche, avrei corso volentieri per loro (ride, ndr). Come riprogrammare il centrocampo senza Demme? Il Napoli ha preso un grandissimo allenatore, in quella piazza si può esaltare in maniera clamorosa: ha bisogno di stimoli e pressioni, anche delle pungolate delle radio. Il presidente De Laurentiis mi piace, credo abbia preso il profilo perfetto per la piazza di Napoli. Forse in mezzo al campo c’è un momento delicato dopo il ko di Demme, ma il mercato è ancora lungo e secondo me negli ultimi quindici giorni si troverà qualcosa. Spalletti è talmente furbo che riuscirà a portare a casa un rinforzo per esaltare le caratteristiche del reparto offensivo. Lobotka? Un bel martellino in mezzo al campo, ma il Napoli deve mettere qualcosa di super-pronto: dipende dalle ambizioni che ha, ovviamente. Se vuoi competere con Juventus ed Inter, qualcosa però a centrocampo va fatto. Elmas? Da tenere in grande considerazione, ma la mia idea è che in mezzo preferirei un giocatore solido e già pronto: non mi dispiaceva Bakayoko, ad esempio. Negli ultimi due anni la Juventus ha fatto fatica a centrocampo, non aveva motore e carisma e personalità. Il Napoli ha giocatori con buone caratteristiche, ma ci vuole qualcuno di più solido”.

ULTIMISSIME CALCIO
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>