Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XVII n° 8
lunedì 17 febbraio 2020, ore
CALCIO
L'EX - Francini: "Di Lorenzo mi ha sorpreso più di tutti"
29.01.2020 01:57 di Napoli Magazine

Giovanni Francini, ex difensore del Napoli che nel 1989-90 festeggia la vittoria del suo primo ed unico scudetto con i partenopei, è intervenuto durante la trasmissione Casa Napoli.

 

Che Napoli hai visto contro la Juventus, anche alla luce di Napoli-Fiorentina?

 

Contro la Fiorentina si è toccato il fondo, in Coppa Italia abbiamo visto un Napoli diverso, poi con la Lazio

ha saputo soffrire ed ho rivisto una squadra che voleva a tutti i costi vincere per passare il turno,

grande spirito di sacrificio da parte di tutti e quello che poi mi aspettavo di vedere domenica contro la Juventus ed è stato proprio così.

Siamo riusciti a portare a casa questa vittoria che è molto importante per il prosieguo del campionato.

Non è questa la classifica del Napoli perchè con i giocatori che ha meritava di essere ai vertici della classifica.

Abbiamo iniziato malissimo quest’anno, però ci sono rimaste 17 partite e adesso speriamo che con questa voglia di nuovo di lottare su ogni palla, di poter risalire un po’ la classifica. Ho giocato 7 anni a Napoli sono stati 7 anni stupendi, mi sento napoletano a tutti gli effetti, mi sento ancora parte di quella squadra e mi sento parte di questa famiglia”.

 

Un giudizio su Manolas:

Dopo la Fiorentina la squadra, ho saputo, è andata in ritiro e c’è stato un grande faccia a faccia e da lì sono ripartiti tutti e Manolas, come del resto gli altri ragazzi, sta dimostrando di essere un grande calciatore, sicuramente un ottimo acquisto, ha avuto qualche problemino, ha fatto qualche errore che ci può stare”.

Speriamo che dopo questo faccia a faccia con la squadra e con il Mister mi auguro di rivedere un grande Napoli. Manolas è un grande calciatore”.

 

Valutazione di Di Lorenzo come terzino ed ora come centrale.

Mi ha sorpreso più di tutti, è bravo ma io lo preferisco sulla fascia perchè spinge molto di più ed è bravo anche dal fondo a mettere i palloni interessanti in area. Sa difendere, quindi ritengo sia un giocatore completo.

Mi meraviglia il fatto che un giocatore di questa levatura sia arrivato tardi a giocare in una grande squadra.

Ha fatto tutte le categorie e nessuno si è accorto prima di questo ragazzo”. 

 

Lorenzo Insigne sta tornando ad essere il leader, nel tuo Napoli, a parte i campioni, chi trascinava la squadra?

A parte Diego Maradona ce ne erano parecchi, Bagni, De Napoli, Crippa, Alemao, giocatori di grande personalità che trascinavano gli altri. Volevamo vincere le partite ad ogni costo.

Maradona oltre ad avere grande personalità voleva vincere sempre e comunque anche in allenamento si arrabbiava se perdeva le partitelle che giocavamo fra di noi.

Veder Maradona arrabbiato se perdeva la partitella, significava spingere tutti noi verso lo stesso modo di intendere il calcio”.

Loading...
ULTIMISSIME CALCIO
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>