Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XIX n° 33
giovedì 11 agosto 2022, ore
CALCIO
L'OPINIONE - Durante: "Mercato Napoli? ADL è molto attento ai bilanci"
05.07.2022 13:41 di Napoli Magazine

A “1 Football Club”, su 1 Station Radio, è intervenuto Sabatino Durante, agente Fifa e grande esperto di calcio sudamericano.

 

 

La Serie A può essere considerato un "cimitero degli elefanti"?

 

"La Serie A è da tempo un "cimitero degli elefanti". Ci sono campionati di livelli differenti, la Serie A si trova al terzo, alle spalle della Premier League e della Bundesliga. È una legge del mercato. Non abbiamo mai capito fino in fondo che abbiamo costruito 'cattedrali nel deserto, ma teatri', cioè stadi non funzionali. Nonostante tutte le polemiche, in Brasile e in Colombia sono stati edificati tanti impianti; per quanto riguarda l'Italia, invece, anche Ceferin ha dichiarato che addirittura non ci sono stadi per accogliere una finale di Champions League. Qui non si vende nulla di merchandising, in tre anni abbiamo perso il 50% degli introiti dei diritti televisivi. La Serie A è diventata il campionato dell'usato, è una politica in atto già da diversi anni. Colpi come Pogba e Lukaku non sono in realtà grandi operazioni di mercato. Poi ci sono direttori sportivi che allenano i giornali, i quali sono delle camere a gas e gonfiano determinati calciatori. Noi abbiamo stadi poco accoglienti e non adatti a particolari partite. È strano che in questo paese in campionati minori ci sono così tanti stranieri ed extracomunitari. Con tutto il rispetto di questi ragazzi, non hanno determinate qualità per giocare qui. Dobbiamo avere l'umiltà di ripartire".

 

 

Per quanto riguarda il Napoli, sembra esserci un immobilismo sul mercato: come si può ragionare in questo modo?

 

"Si ragiona così perché De Laurentiis è molto attento ai bilanci e non ha liquidità per operare, quindi deve necessariamente vendere. Poi le uscite dipendono anche dai prezzi fissati dalla società per alcuni giocatori, i quali non possono essere venduti a cifre specifiche. Il problema del Napoli è che il presidente pensa che sia il 'padrone del vapore'; i rinnovi di contratto ai calciatori andrebbero proposti prima di arrivare in scadenza. È un ragionamento logico".

ULTIMISSIME CALCIO
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>