Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XVIII n° 43
giovedì 21 ottobre 2021, ore
CALCIO
LIGUE 1 - La doppietta di Hakimi lancia il PSG al 95', Lille e Monaco tornano alla vittoria
22.09.2021 23:21 di Napoli Magazine

Nel turno infrasettimanale di Ligue 1, il Paris Saint-Germain trova il successo al 95’ grazie alla doppietta dell’ex Inter Hakimi, che risolve 2-1 la sfida sul campo del Metz. I parigini restano a punteggio pieno (col brivido) e allungano sugli inseguitori, anche per lo 0-0 tra Angers e Marsiglia. Vincono e tornano a sorridere il Monaco, 3-1 al Saint Etienne, e il Lille, 2-1 contro il Reims. Il Nizza cade a Lorient, 6-0 del Rennes al Clermont. 

LILLE-REIMS 2-1

Il Lille rialza la testa ed esce momentaneamente dalle sabbie mobili della zona retrocessione, battendo il Reims in casa con uno striminzito 2-1. I campioni di Francia in carica ci provano dopo pochi minuti con il missile di Gudmundsson, fuori di poco, e sbloccano alla mezz’ora con il colpo di testa di David, ben assistito dal cross morbido di Yilmaz. Poco prima dell’intervallo André incorna il gol del 2-0 e indirizza la partita verso i binari più pronosticabili. In avvio di ripresa David potrebbe chiudere la partita, ma la traversa gli nega la doppietta. I padroni di casa non chiudono la parta, gli ospiti prendono coraggio e colpiscono la traversa con Van Bergen. Al 74’ Flips accorcia le distanze su rigore concesso per fallo di Botman e riapre la partita. Il Lille tuttavia protegge il 2-1 e sale a otto punti, superando di una lunghezza proprio il Reims.

 

MONACO-SAINT ETIENNE 3-1

Altra nobile nella parte bassa della graduatoria, il Monaco sconfigge il Saint Etienne 3-1 e comincia a togliersi dai guai. I monegaschi vanno avanti al 27’ con Volland, preciso nel trovare l’incrocio sull’assist di Fofana. Quest’ultimo centra la traversa pochi minuti dopo, calciando di potenza dal limite dell’area. Il Saint-Etienne sembra andare verso il tracollo quando al 33’ il portiere Green si fa espellere, lasciando i suoi in 10, ma pareggia a sorpresa già nel finale del primo tempo, con la botta di Bouanga che non lascia scampo a Nubel. Nella ripresa Ben Yedder risolve la situazione con una doppietta, firmando al 62’ il rigore del nuovo vantaggio e all’86’ il definitivo 3-1 su cross di Volland. Monaco a 8 punti, Saint Etienne fermo a 3 e ancora a secco di vittorie.

 

MONTPELLIER-BORDEAUX 3-3

Sorpassi e controsorpassi nello spettacolare 3-3 con cui Montpellier e Bordeaux si dividono la posta allo Stade de la Mosson. I padroni di casa partono a razzo con la rete di Germain, cinico nel concludere lo scambio in area con Mavididi all’11’. I girondini tuttavia rispondono con Hwang Ui-Jo al 18’ e Onana alla mezz’ora, che ribaltano il punteggio. Nella ripresa il Montpellier torna davanti con Germain su assist di Savanier e con la rete di Mollet al 71’, ma gli ospiti agguantano il definitivo pareggio a cinque dalla fine con Kalu. Nel recupero Sambia sfiora il gol vittoria, ma il 3-3 regge fino alla fine. Il Montpellier, con il terzo risultato utile consecutivo, è a 9 punti, il Bordeaux appena a 6.

 

NANTES-BREST 3-1

Il Nantes dà continuità al successo contro l’Angers battendo il Brest 3-1 per iniziare a flirtare con la zona Europa. Allo Stade de la Beaujoire i padroni di casa sbloccano al 27’ con Blas, per poi dilagare in avvio di ripresa con la botta da fuori area di Chirivella e l’autogol di Brassier. Al 67’ Le Douaron rende il passivo degli ospiti meno pesante, insaccando a porta vuota dopo un rimpallo, ma il Nantes ottiene un facile 3-1 e si porta a dieci punti. Il Brest continua a rimandare l’appuntamento con la sua prima vittoria in campionato e a rimanere invischiata in piena zona retrocessione, con quattro punti.

 

RENNES-CLERMONT 6-0

Vittoria spietata del Rennes, che demolisce il Clermont con un tennistico 6-0. La partita viene indirizzata nel primo tempo, quando la qualità di Bourigeaud sforna due assist per Martin e Terrier, che insaccano il doppio vantaggio dei padroni di casa. La goleada inizia a profilarsi nel secondo tempo, con la doppietta di Sulemana al 10’ e 12’ della ripresa. Gli ospiti non riescono a rialzarsi e alla fine subiscono l’umiliazione del 6-0, prima con il colpo di testa di Laborde su assist di Martin e infine con la rete di Tait su erroraccio difensivo. Il Rennes si trova a otto punti, il Clermont zoppica e dopo aver vinto nelle prime due giornate si trova ancora a nove.

 

ANGERS-MARSIGLIA 0-0

Finisce senza reti né troppo spettacolo la sfida tra Angers e Marsiglia, con uno scialbo 0-0. Gli ospiti si rendono pericolosi in avvio con l’occasione per Luis Henrique, il quale si presenta solo davanti a Bernardoni ma viene fermato in uscita prima di poter concludere. L’Angers si chiude bene, l’Olympique non riesce a costruire azioni davvero interessanti e i pochi sussulti arrivano da tiri della distanza dei padroni di casa. Lo 0-0 si protrae fino alla conclusione del match e divide la posta tra le due squadre, che rimangono nella zona alta di classifica: il Marsiglia è secondo a 14, l’Angers lo segue a 12.

 

LENS-STRASBURGO 0-1

Colpo esterno dello Strasburgo, che espugna il campo del Lens 1-0 nonostante un’ottima prestazione di Seko Fofana. L’ex Udinese è di gran lunga il più pericoloso dei suoi fin dall’inizio, con due tiri dalla distanza neutralizzati da Sels. Per i padroni di casa anche Ganago e Said provano a sbloccare il punteggio, senza trovare lo specchio della porta. La grave ingenuità di Danso, espulso direttamente al 5’ della ripresa, costa caro al Lens, in inferiorità numerica per metà partita. Lo Strasburgo inizia a guadagnare campo e al 68’ punisce con il colpo di testa vincente di Ajorque su assist di Caci. Il Lens ferma la sua cavalcata in zona Champions e resta a 12, lo Strasburgo sale a 10.

 

LIONE-TROYES 3-1

Successo in rimonta per il Lione, che al Parc Olympique va sotto contro il Troyes ma ribalta la partita nella ripresa per concludere 3-1. I padroni di casa, favoriti, attaccano con decisione affidandosi all’iniziativa di Shaqiri e al fiuto del gol di Aouar, ma i tentativi di entrambi vengono neutralizzati da Gallon. Gli ospiti si affacciano nell’area avversaria con un bel tiro di Mama Baldé, prendono coraggio e in chiusura di primo tempo passano in vantaggio con Chavalerin, che calcia all’angolino basso il pallone dell’1-0. L’ex Inter Shaqiri esce dagli spogliatoi con il piede caldo e al 3’ infila all’incrocio dei pali il gol del pareggio, che rilancia il Lione. Ci pensa poi Emerson, con un’altra botta, a raddrizzare il discorso per gli uomini di Bosz, che nel finale arrotondano anche il punteggio con l’ex Milan Paquetà, conquistano il successo 3-1 e, con 11 punti, si affacciano alla zona Champions. Il Troyes rimane a 5, appena un punto sopra i playout.

 

LORIENT-NIZZA 1-0

Il Nizza cade, con tanti rimpianti, sul campo del Lorient, lasciando per strada punti preziosi con una sconfitta 1-0 piena di rammarico per la gestione dei momenti chiave. I padroni di casa passano in vantaggio al 23’ con il tiro preciso di Moncondiuit, servito da Le Fee. Gli ospiti faticano a reagire ma cercano il pari con i tiri imprecisi di Gouiri e Thuram. Al 57’ il Nizza avrebbe la grande occasione per pareggiare, quando Lissorgue (aiutato dal Var) concede un rigore per un tocco di mano. Dal dischetto si presenta Gouiri, il quale calcia con troppa potenza e manda alto. A metà ripresa Delort manda sulla traversa il pallone del possibile 1-1, poi il Lorient rischia di agevolare l’assalto degli ospiti con l’espulsione a Jenz per doppio giallo. Pur gestendo il pallone, il Nizza non trova il gol (né un tiro in porta per tutta la partita) ed esce sconfitto, mentre il Lorient conferma le proprie qualità difensive (7 gol subiti in altrettante giornate) e sale a 12 punti.

 

METZ-PARIS SAINT GERMAIN 1-2

Orfano dell’infortunato Messi, il Paris-Saint Germain trova il gol vittoria soltanto al 95’ sul campo del modesto Metz, ancora a secco di vittorie in campionato, per un 2-1 con il brivido. I parigini, con il tridente Neymar-Icardi-Mbappé, partono a mille e trovano subito il vantaggio con l’ex Inter Hakimi, che infila con un rasoterra dopo appena 5 minuti. Sembra il preludio di una goleada per gli uomini di Pochettino, i quali invece non riescono più a proporre nulla di interessante per mezz’ora. Al 39’ allora il Metz trova l’inatteso pareggio, quando Kouyaté prende il tempo ai difensori avversari sul corner di Gueye e insacca di testa l’impronosticabile 1-1. Prima dell’intervallo Navas (ancora preferito a Donnarumma) salva il possibile ribaltone di Gueye. La ripresa è solo Psg, ma i tentativi di Neymar, Hakimi e Di Maria non riescono a portare gli effetti sperati. L’assalto degli ospiti beneficia anche dell’espulsione di Bronn per doppia ammonizione al 92’ e trova compimento al 95’, quando Hakimi riceve da Neymar al limite dell’area e trova il diagonale rasoterra che vale il 2-1 e i tre punti per i parigini. Gli uomini di Pochettino vincono per la settima volta in sette partite e allungano sugli inseguitori, il Metz resta ultimo a 3. 

ULTIMISSIME CALCIO
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>