Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XVIII n° 38
venerdì 17 settembre 2021, ore
CALCIO
ON AIR - D'Amico: "A Dimaro ho visto un Napoli Victoricentrico, l'infortunio di Demme è una brutta tegola"
28.07.2021 23:15 di Napoli Magazine

Andrea D’Amico, intermediario nell'operazione che ha portato Victori Osimhen al Napoli, è intervenuto ai microfoni di 'Radio Goal' su Radio Kiss Kiss Napoli: "Sono d’accordo con Spalletti, Osimhen si spreme tantissimo durante le partite ed è normale che poi possa incappare in qualche errore tecnico. Come si fa a non essere d’accordo con un allenatore che lo vede tutti i giorni in allenamento e comunque è un allenatore importante e bravo. E’ normale, non dimentichiamoci che sono solo le prime partite preparatorie della nuova stagione. Il ragazzo però ha grandi margini di miglioramento. A Dimaro ho visto un Napoli Victoricentrico, dopo brillava questo giovane giocatore, che deve continuare a lavorare. Victor ha qualità fisiche, caratteriali e mentali che lo faranno diventare veramente un giocatore importante di altissimo livello internazionale.

 

Quale centravanti del Napoli si sposa meglio con le idee di Spalletti? Osimhen è il centravanti sul quale il Napoli punta, però Mertens ha dimostrato tante volte di fare dei gol fantastici giocando da falso nueve. Quindi per le qualità dei giocatori e per il modo di giocare della squadra è l’atteggiamento corale che fa la differenza. Non dimentichiamoci che quando tutti dicevano che Signori era una seconda punta poi a fine anno segnava più di una prima punta. Non sono molto per le definizioni ma per i fatti, quindi sicuramente il Napoli ha un organico importante e se ha la sfortuna dell’anno scorso, tra Covid e infortuni, sicuramente è una delle pretendenti per questa stagione.

 

Il Napoli non acquisterà un centrocampista nonostante l’infortunio di Demme? Non mi sorprendono dichiarazioni, siano esse vere o false, fanno parte delle regole del calciomercato. Secondo me l’infortunio di Demme è una brutta tegola, ora vedranno se potranno sostituirlo internamente o se potranno andare sul mercato. Tante volte dissimulare un’esigenza che non c’è ti permette di prendere dei giocatori meno costosi, se tutti sanno che devi prendere un giocatore ad ogni costo te lo fanno pagare di più. Un profilo basso paga sempre anche in questo caso”.

ULTIMISSIME CALCIO
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>