Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XVI n° 42
lunedì 14 ottobre 2019, ore
CULTURA & GOSSIP
A NAPOLI - Fondazione Real Monte di Manso, si celebrano i dieci anni del restauro della chiesa
27.05.2019 17:35 di Napoli Magazine

Giovedi  30 maggio alle ore 17.30 presso la Fondazione Real Monte di Manso in via Nilo 34 a Napoli, si svolgerà uno speciale evento per celebrare i dieci anni del restauro della chiesa della Fondazione. Si tratta di una chiesa molto particolare, perché sita sopra la celebre cappella Sansevero, al terzo piano del palazzo d’Afflitto, che a partire dal 1647 fu il “Seminario dei Nobili” voluto da Giovan Battista Manso, un personaggio-chiave della Napoli a cavallo fra Cinquecento e Seicento.

 

La chiesa era stata inaugurata nel 1748 per consentire agli studenti del Seminario guidato dai padri gesuiti di partecipare alle funzioni religiose. Di particolare pregio sono la grande pala d’altare realizzata nel 1758 da Francesco de Mura, con la rappresentazione dei santi gesuiti e di quattro giovani nobili, l’altare ligneo e l’organo.

 

Chiusa per oltre 50 anni e ridotta in stato di abbandono, la chiesa è stata riportata al suo originario splendore nel 2009 in soli due anni di lavori, interamente finanziati dalla fondazione Real Monte Manso che ne è proprietaria.

 

A rievocare la storia della chiesa e l’opera di restauro, interverranno Mons. Vincenzo de Gregorio, preside del Pontificio Istituto di Musica Sacra, l’architetto Marinelli che ha curato i lavori, la storica dell’arte prof.ssa Giuliana Albano del Scuola Arte e Teologia.

 

Nella Biblioteca Nazionale di Napoli, è conservato un testo in versi in italiano e latino scritti da alcuni studenti del seminario in occasione dell’inaugurazione del 1748. “Abbiamo pensato di riproporli in forma teatralizzata per questa occasione - spiega il Duca Nicola Caracciolo di San Vito, governatore decano – per restituire l’atmosfera colta di questo collegio dove per oltre due secoli, dal 1608 fino alla cacciata dei Gesuiti dal regno di Napoli, si sono formati molti cadetti delle famiglie aristocratiche della città, avviati per lo più, come si diceva all’epoca, alla carriera, ecclesiastica”.

 

I versi recitati dall’attore e regista Fabio Cocifoglia, saranno alternati da musiche di Girolamo Frescobaldi eseguite dall’organista maestro Sossio Capasso.

 

L’iniziativa fa parte del ciclo di eventi culturali che la Fondazione organizza annualmente per sottolineare tre punti salienti della sua storia e del suo fondatore Giovan Battista Manso: i rapporti con le antiche famiglie di seggio, la collaborazione con i Gesuiti, e l’interesse per la poesia e la letteratura.

 

L’evento si concluderà con la consegna delle borse di studio Acton di Leporano e Buccino Grimaldi, con la relazione del governatore decano uscente, Don Nicola Caracciolo dei duchi di San Vito, che passerà la guida della Fondazione al decano per il periodo 2019/2020 conte Giuseppe de Vargas Machuca, e con l’ingresso nel governo dell’Ente del Marchese Antonino Sersale.

 

Loading...
ULTIMISSIME CULTURA & GOSSIP
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>