Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XVI n° 42
lunedì 14 ottobre 2019, ore
CULTURA & GOSSIP
CIRCOLO POSILLIPO - Consegnati i riconoscimenti del premio “Posillipo, Cultura del Mare”
22.06.2019 12:00 di Napoli Magazine

Cultura, Mediterraneo, Scuola e naturalmente il Mare, quello meraviglioso di Posillipo. Sono stati questi gli “ingredienti” della II edizione del Premio Internazionale “Posillipo, Cultura del Mare”, la manifestazione organizzata ieri, 21 giugno dal Circolo Nautico Posillipo durante la quale sono stati consegnati riconoscimenti a personalità eccellenti, enti e istituzioni che si sono particolarmente distinte nella valorizzazione del territorio nostrano e della risorsa mare. La serata, condotta dalla giornalista Nunzia Marciano, ha visto la consegna di numerosi riconoscimenti, opera dell’artista Lello Esposito. Ad aprire la serata i saluti introduttivi del Presidente del Circolo Vincenzo Semeraro: “Il Circolo Posillipo è la casa dello sport e di questo siamo fieri ed è anche uno straordinario luogo di cultura. Il mio e il nostro obiettivo è proprio quello di continuare a rendere grande la nostra storia, facendo del nostro meglio, consapevoli che solo chi non lavora non sbaglia, ma mossi dalla grande voglia di fare e di fare bene, con l’aiuto di tutti, in primis dei soci, degli enti e delle istituzioni”. “Il Premio Posillipo è frutto di uno straordinario lavoro e vuole essere la testimonianza del nostro impegno nel riconoscere le eccellenze del nostro territorio e non solo”, ha detto il Consigliere alla Cultura Filippo Smaldone, promotore e organizzatore del Premio. “La risorsa mare è fondamentale per Napoli e per la nostra amministrazione”, ha ribadito dal palco l’assessore con delega al mare del Comune di Napoli Daniela Villani, intervenuta nel corso della serata. Quest’anno il Premio si è arricchito di due sezioni speciali, una dedicata alla scuola grazie alla Collaborazione con la Fondazione Cultura&Innovazione presieduta da Riccardo Iuzzolino che ha consegnato i riconoscimenti a tre scuole del territorio che hanno coniugato mare&giornalismo e l’altra dedicata invece, ad una vocazione internazionale rivolta al Mediterraneo grazie allo straordinario sostegno del Presidente dell’Istituto di Cultura Meridionale, Console della Bulgaria e coordinatore nazionale della Federazione dei Consoli, l’avv. Gennaro Famiglietti. In un giorno speciale per Napoli con la visita di Papa Francesco, il Circolo Posillipo ha reso così omaggio al mare di Napoli celebrando anche (in anticipo) le Universiadi, grazie al riconoscimento consegnato all’ambasciatrice della kermesse sportiva Manuela Di Centa. 
I riconoscimenti sono stati consegnati a:
Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, in  rappresentanza del quale è intervenuto l’Avv. Fulvio Bonavitacola, Vice Presidente ed Assessore all’Ambiente;
“per la Sua altissima e qualificata azione di governo e di rilancio della Regione anche attraverso lo sport”. 
il Vice capo della polizia e prefetto Antonio De Iesu;
“per la sua carriera e per una vita al servizio della polizia, spesa con sensibilità, umanità e onore, mettendo al centro la persona con la sua dignità. Oggi Vice capo della polizia e Prefetto, già Questore di Napoli, Lei ha rappresentato per la città un riferimento prestigioso, portando avanti la sfida al crimine con il rispetto di problematiche sociali e umane di grande impatto e difficoltà, da sempre vicino al Circolo Posillipo, dimostrando grande sensibilità per i giovani napoletani e per il riconoscimento dello sport quale strumento di inclusione e alternativa alla criminalità"; 
l’Ambasciatore della Repubblica di Malta, Vanessa Frazier; 
l’Ammiraglio James Foggo, nuovo comandante della Nato a Napoli;
l’olimpionica Manuela Di Centa, testimonial del meeting;
"per aver sempre vissuto lo sport con cuore, grinta e passione civile, sia al più alto livello agonistico (sette medaglie olimpiche e prima donna italiana a scalare l’Everest), sia quale prestigioso dirigente di federazione e Coni, sia nella breve ma intensa esperienza al Parlamento italiano.
Oggi scelta quale Ambasciatrice delle Universiadi di Napoli nel segno di uno sport che unisce, accoglie, dialoga, motore per il futuro delle giovani generazioni”.
la conduttrice di Linea Blu Donatella Bianchi;
"per aver promosso, con successo di pubblico e di critica e con profonda passione civile, la cultura del mare in Italia. Sia in qualità di giornalista, scrittrice e conduttrice televisiva, con la trasmissione Linea Blu di Rai Uno, sia dal 2014 quale presidente del WWF Italia nonché protagonista di campagne sociali sulla salute e l’educazione ambientale"; 
- Presidente della Stazione Zoologica Anton Dohrn lo scienziato Roberto Danovaro;
"per la Sua guida, con prestigio internazionale, passione civile ed equilibrio di una tra le maggiori strutture di ricerca scientifica italiane, protesa sul Mediterraneo".
- Presidente dell’Associazione MareVivo Rosalba Giugni;
"per aver fatto crescere con successo e con prestigio in generazioni di italiani, la cultura del mare, intesa come salvaguardia, promozione, risorsa, dialogo, guidando un'associazione diventata comunità, laboratorio, istituzione".
- lo scrittore Maurizio De Giovanni;
perché "icona della Napoli che non si arrende e che nella sua storia letteraria e civile trova la forza quotidiana di un racconto di vita unico, inesauribile, vincente. Con i suoi libri ed articoli si colloca ai più alti livelli internazionali nel panorama dei più grandi scrittori moderni napoletani, onore e vanto di una città capitale della cultura".
- l’ex Rettore dell’Università Federico II, editorialista e scrittore Guido Trombetti;
"per l'azione di governo di un'antica e prestigiosa istituzione accademica, l'esperienza politica intesa come missione civile ed oggi in qualità di editorialista e scrittore, per il racconto profondo di uomini e società con una capacità d'analisi unita alla visione concreta di soluzioni possibili, avendo Napoli sempre nel cuore".
- il Rettore della Pontificia Accademia di Musica Sacra Monsignor Vincenzo De Gregorio;
per "aver saputo coniugare, con profonda cultura e rara sensibilità, doti di direzione e governo, dal Conservatorio di San Pietro a Majella al Pontificio Istituto di Musica Sacra di Roma, a caratteristiche uniche di profondo impegno pastorale in qualità, tra l'altro, di Abate della Cappella del Tesoro di San Gennaro e sacerdote della Chiesa di Capri e di Napoli. Con una costante nel cuore: l'isola di Capri ed il suo mare, terra di accoglienza, fratellanza, dialogo tra le genti, di cui lei è illustre figlio".
- lo scrittore Carlo Nicotera;
“per la stesura con eccellente penna dei due romanzi Lettere dal faro e Gli orti della sirena segno dell’immenso amore per il mare, compagno di vita e di mille e una avventura”. 
Nel corso della serata sono state consegnate due targhe, una in memoria del giornalista Lucio Pomicino e l’altra ai ragazzi dell’U20 di pallanuoto del Posillipo Campioni d’Italia 2019, oltre ai riconoscimenti ai giornalisti Fiorella Franchini, Gildo De Stefano e Davide De Stefano. 


 
Tra gli ospiti presenti, il Colonnello Ubaldo Del Monaco, comandante provinciale dei Carabinieri e il caporedattore de Il Mattino Vittorio Del Tufo. 
Ad allietare la folta platea è stata la voce del tenore Luciano Capurro. 
 


Sponsor della serata:
Banca Euroimmobiliare;
Antonio Barbaro; Volgare Porte; Ottica D’Abundo; La Caffettiera;
Missione Effatà; Flooring dei Fratelli Messina;Tenuta Cavalier Pepe; Ferdinand Atelier. 
Foto di Andrea Mattia. 
 

Loading...
ULTIMISSIME CULTURA & GOSSIP
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>