Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XVI n° 46
venerdì 15 novembre 2019, ore
IL PUNTO
NM LIVE - Antonello Perillo, Dario Di Gennaro, Nicola Mora ed Eva Gini in diretta con il dir. Antonio Petrazzuolo su “Napoli Magazine”
03.10.2019 22:37 di Napoli Magazine

NAPOLI - Quinta puntata di “NAPOLI MAGAZINE LIVE”, programma condotto da Antonio Petrazzuolo su NapoliMagazine.Com e (novità assoluta) in contemporanea su tutti i social network di “Napoli Magazine” (Facebook, Twitter, Instagram e Youtube, per un pubblico potenziale totale di oltre 1 milione di seguaci), con messaggi interattivi. Ospiti in collegamento: Antonello Perillo, Dario Di Gennaro, Nicola Mora e Eva Gini.

 

 

NM LIVE - Antonello Perillo: “Deluso del pareggio del Napoli a Genk, Milik deve solo sbloccarsi, Insigne e Lozano giocano fuori posizione”

 

NAPOLI - ANTONELLO PERILLO, caporedattore TGR RAI CAMPANIA, è intervenuto a “NAPOLI MAGAZINE LIVE”, trasmissione che approfondisce i temi d’attualità legati al Calcio Napoli, condotta da Antonio Petrazzuolo, in onda il giovedì dalle 21 alle 22 su Napolimagazine.com e su tutti i canali social di “Napoli Magazine” (Facebook, Twitter, Instagram e Youtube). Ecco quanto dichiarato: “Sono rimasto deluso dal pareggio di Genk perché c'è tanta differenza di valori tra il Napoli e i belgi. Non mi è piaciuto l'approccio e l'atteggiamento degli azzurri che, trasferta o meno, avevano il dovere di tornare a casa con i 3 punti. Ho sempre avuto fiducia in Milik, non è un fuoriclasse, ma se sta bene ti garantisce almeno una ventina di gol a stagione, sono sicuro che nel momento in cui si sbloccherà, comincerà a segnare con continuità. Che ci sia un caso Insigne mi sembra evidente ma la brillantezza non c'entra nulla, perché Lorenzo ha le qualità, anche in una serata no, di trovare la giocata giusta per risolvere partite come quella con il Genk. La società ha smentito? Sarà, ma non sono convinto, credo che sia successo qualcosa che ha indotto la scelta di Ancelotti. Io credo che sia Insigne che Lozano stiano giocando fuori posizione, il capitano dà il meglio di sè quando gioca esterno a sinistra nel 4-3-3 e lo stesso si può dire, a fasce invertite, per Lozano che ha fatto vedere le cose più interessanti nel PSV proprio partendo da destra per poi accentrarsi. Sicuramente va dato tempo a questa squadra, ma viste le ambizioni di club e allenatore, considerata la grande attesa dei tifosi dopo le dichiarazioni estive, non si possono più perdere punti in campionato. Speravo molto nella vittoria con il Genk proprio perché, mettendo quasi al sicuro la qualificazione agli ottavi di Champions, gli azzurri avrebbero potuto concentrarsi meglio sul campionato. A Torino, Ancelotti dovrà mandare in campo i giocatori che danno maggiori garanzie e spero che giochino Insigne, Lozano e Milik ma credo che in attacco opterà per Llorente e Mertens, con Callejon e Insigne esterni di centrocampo. Mi auguro che l'allenatore ritrovi quanto prima la quadratura migliore, ne ha le capacità e sono sicuro che ci riuscirà”.

 

NM LIVE - Dario Di Gennaro: “Non leggere il nome di Insigne nei 18 non è stato bello, bisogna capire se il vero Napoli è quello che ha battuto il Liverpool o ha faticato con il Genk”

 

NAPOLI - DARIO DI GENNARO, giornalista RAI, è intervenuto a “NAPOLI MAGAZINE LIVE”, trasmissione che approfondisce i temi d’attualità legati al Calcio Napoli, condotta da Antonio Petrazzuolo, in onda il giovedì dalle 21 alle 22 su Napolimagazine.com e su tutti i canali social di “Napoli Magazine” (Facebook, Twitter, Instagram e Youtube). Ecco quanto dichiarato: “Non leggere il nome di Insigne nei 18, senza ricevere alcun tipo di comunicazione ufficiale, vederlo amareggiato in panchina in attesa di salire in tribuna, non è stato bello. Poi anche la prestazione non è stata all'altezza, ma non certo perché mancava il capitano, credo che la squadra stia vivendo un momento particolare che la rende lontana parente di quella che ha incantato l'Europa battendo il Liverpool. Bisogna capire qual è il vero Napoli, quello brillante che ha battuto meritatamernte i Campioni d'Europa o quello balbettante con il Cagliari, il Brescia e il Genk? Nessuno di noi fa l'allenatore e non abbiamo la possibilità di incidere sulle scelte, credo che la chance data a Milik era un po' nella falsariga della rotazione vista a Lecce, Ancelotti ha approfittato di una squadra forte ma certamente inferiore al Napoli, certo è che il continuo alternarsi di attaccanti, vedendo i risultati, non sta producendo l'effetto sperato, paradossalmente si è passati dai titolarissimi che giocavano sempre a un turnover spinto al massimo. Il cammino di Champions, comunque non è compromesso, tutt'altro, ma è stato fatto un regalo a tutte le squadre del girone e alle porte c'è un incontro di campionato difficile e delicato che il Napoli non può permettersi di perdere. Sono molto curioso di capire quanto l'Inter, che ha giocato un'ottima partita con il Barcellona al di là del risultato, sia cresciuta grazie a Conte o, magari, come accaduto nella scorsa stagione, alla prima battuta d'arresto si bloccherà, ricadendo nelle solite incertezze. Il match tra nerazzurri e Juve è una chance anche per il Napoli che vincendo contro il Torino potrebbe guadagnare punti su una o entrambe le battistrada, poi ci sarà la sosta che servirà per mettere fieno in cascina e soprattutto lavorare sulla condizione fisica di alcuni giocatori che mi sembrano ancora indietro. Non si può buttare tutto a mare per tre partite andate male, il bicchiere resta mezzo pieno per quanto mi riguarda, il Napoli ha tutto per fare molto bene sia in campionato che in Europa, anche se il Salisburgo, che ha sfiorato l'impresa ad Anfield Road, è squadra da prendere assolutamente con le molle”.

 

 

NM LIVE - Nicola Mora: “Siamo delusi per il pareggio di Genk ma ci vuole più equilibrio nei giudizi, mi aspetto una reazione a Torino, Llorente-Mertens scelta obbligata per l'attacco”

 

NAPOLI - NICOLA MORA, ex difensore del Napoli, è intervenuto a “NAPOLI MAGAZINE LIVE”, trasmissione che approfondisce i temi d’attualità legati al Calcio Napoli, condotta da Antonio Petrazzuolo, in onda il giovedì dalle 21 alle 22 su Napolimagazine.com e su tutti i canali social di “Napoli Magazine” (Facebook, Twitter, Instagram e Youtube). Ecco quanto dichiarato: “Il rammarico per il pareggio con il Genk è ancora nella testa di tutti, certamente bisogna avere più equilibrio nei giudizi, prima di crocifiggere allenatore e squadra bisogna dare ancora un po' di tempo, anche perché con i belgi gli azzurri, pur non giocando una grande partita, avrebbero potuto lo stesso vincere. Peccato per Mario Rui che anche con il Genk aveva cominciato benissimo, il portoghese è sicuramente tra i migliori in questo inizio stagione, insieme a Di Lorenzo e Mertens. Di Lorenzo non mi stupisce perché anche con l'Empoli ha giocato un grandissimo campionato, distinguendosi proprio contro le big e questo è stato un ottimo segnale. Giocare subito ti dà la possibilità di recuperare e non fare cattivi pensieri. Ancelotti ha approfittato dell'avversario, sicuramente non il top della Champions, per dare una chance a Milik sperando che si sbloccasse ma adesso c'è il Torino in trasferta che andrà affrontato con gli uomini e la mentalità giusti, gli azzurri non possono più permettersi altri passi falsi, ne hanno già fatti troppi e mi aspetto una grande reazione. L'unico obiettivo che ha il Napoli è cercare di accorciare le distanze con Inter e Juve, ma deve pensare solo a sè stesso, non deve fare la corsa su nessuno, il campionato è ancora lungo, ci sono tanti scontri diretti da giocare e c'è tempo per recuperare non solo punti ma anche condizione e mentalità. In questo momento il Napoli non può prescindere dalla coppia Llorente-Mertens, in attesa che Lozano si ambienti meglio nel nostro calcio e che Milik si sblocchi. Mi aspetto anche Insigne in campo perché se è stato tenuto a riposo con il Genk non vedo ostacoli per il suo impiego a Torino, non capisco il perché di tutto questo clamore per la sua esclusione nella gara di Champions”.

 

NM LIVE - Eva Gini: “Il Napoli ha sprecato un'occasione con il Genk, è ancora presto per fare pronostici in campionato c'è ancora tanto da giocare, match difficile con il Torino

 

NAPOLI - EVA GINI, giornalista di Sport Mediaset, è intervenuta a “NAPOLI MAGAZINE LIVE”, trasmissione che approfondisce i temi d’attualità legati al Calcio Napoli, condotta da Antonio Petrazzuolo, in onda il giovedì dalle 21 alle 22 su Napolimagazine.com e su tutti i canali social di “Napoli Magazine” (Facebook, Twitter, Instagram e Youtube). Ecco quanto dichiarato: “In questa due giorni di Champions possono sorridere solo la Juve e l'Inter, nonostante il risultato negativo. Il Napoli ha sprecato un'occasione contro il Genk che in 14 gare di Champions non è ancora riuscito a vincerne una, gli azzurri hanno deluso anche perché dopo il brillantissimo esordio con il Liverpool era lecito aspettarsi tutt'altra prestazione. Secondo me è ancora presto per fare pronostici per il campionato perché c'è ancora tanto cammino da fare, certamente il Napoli è atteso da un turno molto difficile a Torino contro i granata dell'ex Mazzarri e poi, dopo la sosta, dalla gara casalinga con il Verona che è un'altra squadra da non sottovalutare. La coppia Lozano-Milik, numeri alla mano, è la meno prolifica di quelle a disposizione di Ancelotti, per quanto riguarda Insigne, credo bisogna fare un passo indietro, perché dopo l'inizio con il botto con Fiorentina, a Torino andò in campo in condizioni non perfette e fu sostituito proprio per questo motivo che Ancelotti non mandò giù e forse, alla luce di questo episodio, vedendo qualcosa in allenamento che non lo ha convinto, è nata la decisione di lasciarlo in tribuna con il Genk. Quando ho visto il Napoli contro il Liverpool ho ammirato una squadra europea a immagine e somiglianza del proprio allenatore ed è normale che ci si aspetti qualcosa in più. Non voglio dire che i giochi scudetto siano chiusi ma è chiaro che il Napoli dovrà fare il doppio degli straordinari perché oltre alla Juve, quest'anno c'è anche l'Inter e poi sono preoccupata per i gol subiti, sono effettivamente troppi per questo inizio di stagione”.

 

NM LIVE - Antonio Petrazzuolo: “Le scelte iniziali di Ancelotti con il Genk hanno colto tutti di sorpresa compresa l'esclusione di Insigne, Lozano e Milik non hanno convinto

 

NAPOLI - ANTONIO PETRAZZUOLO, direttore di Napoli Magazine, ha condotto “NAPOLI MAGAZINE LIVE”, trasmissione che approfondisce i temi d’attualità legati al Calcio Napoli, condotta da Antonio Petrazzuolo, in onda il giovedì dalle 21 alle 22 su Napolimagazine.com e su tutti i canali social di “Napoli Magazine” (Facebook, Twitter, Instagram e Youtube). Ecco quanto dichiarato: “Le scelte iniziali di Ancelotti per la partita con il Genk hanno sorpreso un po' tutti relativamente alla decisione di mandare Insigne in tribuna, la società poi ha smentito ogni tipo di polemica, confermando le dichiarazioni pre-match di Giuntoli che aveva parlato di scelta tecnica dell'allenatore. Il pareggio con i belgi ha deluso, perché dopo l'esordio brillante con il Liverpool aspettavamo ben altra gara da parte degli azzurri, anche se in Europa non bisogna mai sottovalutare gli avversari. Ancelotti ha voluto dare una chance sia a Lozano che a Milik che però, fatti alla mano, non hanno convinto”.

 

Loading...
ULTIMISSIME IL PUNTO
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>