Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XVI n° 50
sabato 14 dicembre 2019, ore
IL PUNTO
NM LIVE - Mikaela Calcagno: “Carlo Ancelotti è un allenatore esperto, che ha vinto tanto e proprio nei momenti difficili si vedono i grandi allenatori, sono contraria...”
21.11.2019 22:43 di Napoli Magazine

NAPOLI - MIKAELA CALCAGNO, giornalista Mediaset, è intervenuta a “NAPOLI MAGAZINE LIVE”, trasmissione che approfondisce i temi d’attualità legati al Calcio Napoli, condotta da Antonio Petrazzuolo, in onda il giovedì dalle 21 alle 22 su Napolimagazine.com e su tutti i canali social di “Napoli Magazine” (Facebook, Twitter, Instagram e Youtube). Ecco quanto dichiarato: “Ancelotti mi è sembrato un po' nervoso, però questa partita che viene dopo la sosta potrebbe essere importante perché potrebbe segnare un po' una svolta per il Napoli, è una partita di cartello, ci sono un po' di incroci, che possono dettare le linee guida di quello che sarà il prosieguo del campionato. Di certo il clima non è bellissimo ma Carlo Ancelotti è un allenatore esperto, che ha vinto tanto e proprio nei momenti difficili si vedono i grandi allenatori. Le chiacchiere sono figlie anche dei risultati, ora ci vuole una vittoria per allontanare i cattivi pensieri ma soprattutto per non perdere troppo terreno dal vertice della classifica, è vero che siamo solo all'inizio ma il distacco comincia ad essere importante. Non penso che Ibrahimovic andrà al Bologna, più verosimile l'ipotesi Milan perché è una piazza che ha sempre amato ed è molto gradita alla moglie, lui però ha fatto un'apertura nei confronti del Napoli e ha sempre detto che gli sarebbe piaciuto giocare al San Paolo, per questo credo che potrebbe optare proprio per una delle due sfidanti di San Siro, poi mi smentirà e andrà a giocare a Bologna, ma credo che voglia ancora una piazza importante. De Laurentiis ci ha abituato a qualche uscita un po' sui generis, mi aspetto invece, che comunque vada, non si faccia una rivoluzione a fine stagione perché il Napoli ci ha messo un po' ad arrivare lì e a giocarsi sempre il campionato, a fare bene in Champions, quindi sarebbe un peccato perdere quanto costruito di buono e con fatica in questi anni. E' giusto mettere qualche altro tassello, ma la rivoluzione proprio no anche perché poi hai bisogno di tempo per ricostruire perché non si può pensare di azzerare tutto e ritornare subito agli stessi livelli raggiunti”.

 

Loading...
ULTIMISSIME IL PUNTO
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>