Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XIX n° 50
sabato 10 dicembre 2022, ore
IL PUNTO
PRESS CONFERENCE - Atalanta, Gasperini: "Siamo stati alla pari e pure superiori al Napoli"
05.11.2022 20:40 di Napoli Magazine

BERGAMO - Gian Piero Gasperini, allenatore dell'Atalanta, ha parlato in Press Conference dopo la sconfitta col Napoli. Ecco quanto evidenziato da "Napoli Magazine": "Il Napoli andava forte. Peccato per il gol del pari, li' ci siamo un po' addormentati. La partita comunque l'abbiamo giocata alla pari. Non era facile contro il Napoli. Guardo in casa mia, le pagelle le fate voi. Hojlund non mi e' dispiaciuto. Non ho cambiato formazione dopo aver saputo l'indisponibilità di Kvaratskhelia. Sul Napoli non c'era nulla da aggiungere rispetto a quello che si era detto. Noi usciamo rinforzati, noi indipendentemente da tutto faremo un buon campionato, queste partite ti danno la soddisfazione e la convinzione di poter far bene. Le partite si decidono sulla precisione degli episodi, noi ne abbiamo costruiti di più. Il Napoli ha avuto meno occasioni da gol, ma sono stati precisi al di là degli episodi. Abbiamo giocato alla pari, in alcuni momenti anche sopra. È stato un test molto importante, ne usciamo convinti di poter fare bene".

 

L'Atalanta può fare un campionato di vertice?
"Voi parlate di vertice, Champions, Europa. È dall'inizio dell'anno che dico ciò, non posso indicare quale sarà il nostro traguardo, ma posso dire che siamo sulla strada giusta. Siamo cresciuti nelle prestazioni di squadra, non so quali saranno gli obiettivi e i traguardi, si vedranno più avanti".

 

Nel secondo tempo si è visto l'Ederson su cui l'Atalanta ha investito, è un mediano?
"Sì, come lui e Koopmeiners, ma anche Pasalic. Quando hai gamba, corsa, tecnica e applicazione puoi anche ruotarli. Siamo sempre stati convinti di Ederson, poi mancava sempre qualcosa nelle prestazioni. Stasera ci ha fatto vedere le sue qualità".

 

Col Napoli c'è sempre un finale un po' burrascoso?
"La partita è stata giocata con grande intensità e agonismo, ma anche con grande correttezza. A me è piaciuta la partita, nel finale è saltato un po' per aria, c'erano quattro minuti che poi è diventato un minuto, ma va ridotto tutto a quello. Una partita così corretta doveva finire meglio".

 

Come ha visto Hojlund?
"Peccato per il gol, si parlerebbe di qualcosa di straordinario per un ragazzo giovane. Nei primi minuti siamo partiti forte contro una squadra che andava forte e che cercava di ribattere colpo su colpo. Peccato perché ci siamo addormentati sul gol".

ULTIMISSIME IL PUNTO
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>