Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XVIII n° 20
martedì 11 maggio 2021, ore
IN EVIDENZA
CDM - Orgoglio Gattuso, è risalito dalle critiche e ha mantenuto l’unità di intenti con la squadra
23.04.2021 10:47 di Napoli Magazine

La giornalista Monica Scozzafava nel suo editoriale per il Corriere del Mezzogiorno commenta così Napoli-Lazio: "Se la straordinaria forza dell’attacco, dimostrata ancora una volta contro la Lazio, fosse stata a pieno regime. Probabilmente le ambizioni sarebbero state diverse e la panchina molto più stabile. Tant’è, ed è anche inutile starci troppo a pensare. L’orgoglio resta intatto, soprattutto per Rino Gattuso. Che a fine stagione andrà via - e lo sa da tempo - ma è riuscito a risalire dal mare di critiche lo avevano inondato. E a mantenere salda l’unità di intenti con la «sua» squadra. In silenzio negli ultimi due mesi per volere della società ma con la caparbietà di rispondere sul campo anche a qualche insulto di troppo che gli era piovuto addosso.

 

La Champions si ottiene con partite giocate mostrando solidità e personalità, preparando nel dettaglio una gara fondamentale, nonostante le distrazioni di altre strade che avrebbero potuto garantire le zone alte di una lega ristretta. Il verdetto del campo, chiesto a furor di popolo, ha premiato il Napoli e la sua capacità di interpretare la sfida con la Lazio con grande personalità, con il piglio di una big che sa di esserlo. A prescindere dal bacino de tifosi, degli utili e dei fatturati. L’appuntamento era fondamentale e, stavolta, la squadra non ha deluso. Il brivido a metà ripresa con i gol di Immobile e Milinkovic non ha travolto le certezze della squadra, che con Osimhen (subentrato a Mertens) ha poi certificato la vittoria ampia e convincente. Era l’ultimo scontro diretto, adesso le ultime sei sono con squadre di media-bassa classifica. 

 

Sulla carta il Napoli - a tre punti dal Milan secondo e a due da Juve e Atalanta quarte - è la candidata più accreditata per la zona Champions. Resta l’ultima curva che non è proibitiva ma va percorsa con attenzione. Il Napoli dovrà mantenere ferme le motivazioni, giocare sei finali con il sangue agli occhi: di fronte avrà squadre che devono salvarsi. Bisognerà essere ancora più grandi".

ULTIMISSIME IN EVIDENZA
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>