Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XIX n° 40
sabato 1 ottobre 2022, ore
IN EVIDENZA
CDS - Verona-Napoli, la probabile formazione degli azzurri: due esordi dal primo minuto
15.08.2022 11:40 di Napoli Magazine

Il Corriere dello Sport ha fatto il punto sulla probabile formazione del Napoli che scenderà in campo contro il Verona: "Il pericolo non può essere il mestiere di chiunque e mentre Napoli e Psg stanno discutendo seriamente del suo trasferimento, Fabian Ruiz ha preferito evitare che l’affaticamento - a volte si dice così - diventasse un problema: era già successo nell’amichevole con l’Espanyol, era capitato pure nel corso della settimana, ed essendo Verona gara «vera», con tackle da mettere in preventivo, lo spagnolo e il Napoli hanno lasciato che quei «dolorini» sparsi diventassero l’indizio dell’epilogo di un feuilleton del quale s’ignora il finale. I fatti separati dalle opinioni raccontano che Fabian Ruiz non rientra nell’elenco dei convocati, dunque resta a Castel Volturno per un differenziato o qualcosa del genere, aspettando segnali dalla Francia. Il centrocampo ha meno opzioni, perché anche Gaetano ha dovuto rinunciare alla trasferta (e lo sapeva): la squalifica di due giornate, frutto di un whatsapp inopportuno ancorché goliardico, sottrae a Spalletti la possibilità di scegliere, eventualmente, in maniera diversa.C’è un Napoli che somiglia molto a quello dell’anno scorso, perché per nove-undicesimi i volti di chi darà il via alle danze al campionato sono già noti a Spalletti: il debutto, a meno delle classiche cosiddette sorprese, verrà riservato a Kim e a Kvaratskhelia, il resto apparterrà al passato, ovviamente senza Ospina e né Koulibaly, senza Insigne e senza Mertens e né Ghoulam. Il nuovo Napoli ripartirà con Meret in porta, in attesa del giudizio definitivo del mercato; con la fascia di capitano al braccio di Giovanni Di Lorenzo; con un 4-3-3 che sembra inevitabile, con gli uomini a disposizione. A sinistra, in basso, c’è sempre Mario Rui in vantaggio su Olivera, che sta inserendosi gradualmente e ha dimenticato il bruttissimo infortunio subito in Nazionale: poi, regia affidata a Lobotka, chiaramente, e Anguissa da una parte con Zielinski dall’altra, per ripetere ciò che sanno da almeno un anno". 

ULTIMISSIME IN EVIDENZA
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>