Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XVIII n° 26
giovedì 24 giugno 2021, ore
IN EVIDENZA
EUROPEI - Italia, Mancini: "Ottimo gruppo, sono molto fiducioso", Chiellini: "Siamo pronti"
10.06.2021 18:10 di Napoli Magazine Fonte: Sport Mediaset

Tutto pronto nel ritiro azzurro per l'esordio dell'Italia a Euro 2020 contro la Turchia. Ecco le dichiarazioni del ct Roberto Mancini e del capitano Giorgio Chiellini in vista della gara dell'Olimpico. 

 

LE PAROLE DI MANCINI

 

La lettera all'Italia
"Ora che la situazione sta volgendo al meglio, è l'ora di tornare a dare soddisfazioni. Sarà il nostro obiettivo: far divertire le persone anche solo se per novanta minuti. Siamo qui e cercheremo di fare del nostro meglio. La prima gara è sempre la più difficile, ma noi dobbiamo essere liberi mentalmente e divertirci".
 

L'Italia come la sua Samp?
"Spero che il risultato finale sia lo stesso. Ci sono delle somiglianze ma non lo pensiamo solo noi".
 

La difficoltà di Italia-Turchia
"Dobbiamo rispettare la Turchia, Nazionale piena di talento. L'esordio è sempre difficile ma dobbiamo pensare a giocare a calcio".
 

Nuovo ciclo per l'Italia
"Ero fiducioso tre anni fa e ora lo sono ancora di più. Abbiamo lavorato bene, abbiamo dei giocatori bravi. C'è un ottimo gruppo. E' tanto tempo che siamo insieme, ci siamo divertiti e vorremmo continuare a farlo e, alla fine, se riusciamo, ad arrivare a Londra... Ne riparleremo. Ma sono molto fiducioso".
 

Il pubblico all'Olimpico
"Sarebbe stato meglio avere molte più persone vista la situazione come sta evolvendo. Ne avremo 16mila, tra cui molti tifosi turchi. Forse lo stadio pieno ci avrebbe dato una spinta in più, ma già avere il pubblico è un primo passo e ci fa molto piacere. Abbiamo voglia di vivere da protagonisti questo Europeo".

 

Pellegrini ko
"Sono dispiaciuto per gli infortuni di Sensi e Pellegrini. Spiace per Lorenzo, perché stava molto bene. Erano giocatori importanti per noi. Si sarebbero meritati di giocare questo Europeo. Questo però può capitare, ma fa parte del lavoro del calciatore".
 

L'emozione dell'esordio
"Da stanotte sarà tanta. E' l'inaugurazione, non ci si può non emozionare"
 

Eccesso di entusiasmo?
"I tifosi e chi segue il calcio ha questo tipo di entusiasmo. Noi sappiamo che è importante averlo, ma dobbiamo sapere cosa dobbiamo fare. Dobbiamo affrontare con spensieratezza questa gara. Se facciamo quello che sappiamo fare sarà una partita difficile, ma ce la possiamo fare".


Formazione fatta?
"Non è deciso ancora nulla per la formazione e tuti i giocatori sono molto concentrati perché sanno che anche se non dovessero partire dall'inizio, poi devono farsi trovare pronti. La concentrazione è massima, altrimenti sarebbe un problema..."

 

Parte Euro 2020
"Ci fa molto piacere iniziare il torneo anche se con un anno di ritardo. Sarà una bella serata, un'ottima partita. Giochiamo contro la Turchia, che è una squadra molto tecnica".

 

Entusiasmo ed empatia
"E' importante creare empatia nel gruppo per andare bene anche nei momenti di difficoltà. Speriamo di giocare bene e divertire, rimanendo tranquilli. Questo è il nostro obiettivo".

 

Ostacolo Turchia
"E' un momento bello, dirò ai ragazzi di entrare in campo tranquilli con rispetto per l'avversario ma sapendo quello che dobbiamo fare e che siamo una squadra forte". 
 

LE PAROLE DI CHIELLINI
 

Squadra pronta?
"Penso che siamo pronti e ci siamo preparati nel miglior modo possibile. Poi le risposte le darà il campo. Arriviamo con tanto entusiasmo, ma anche consapevoli delle difficoltà che ci saranno. In questo Europeo ci sarà grande equilibrio. Sarà difficile, ma siamo pronti a partire alla grande".
 

E' la volta buona?
"Ne riparliamo se arriviamo alla Final Four a Wembley".

 

Voglia di riscatto
"La voglia di rivivere un torneo internazionale da protagonisti è tanta. La sconfitta con la Svezia a Milano non si può cancellare e rimane dentro. Siamo stati bravi a trasformare quella delusione in entusiasmo, noi ma anche i tifosi che si stanno galvanizzando. Non vediamo l'ora di scendere in campo e di vivere tutti insieme queste emozioni".
 

Prima partita la più delicata
"Questa volta è ancora più strano perché è la gara di inaugurazione dell'Europeo. Iniziamo noi e ci saranno più incognite e difficoltà. Ma vale non solo per noi, ma anche per la Turchia. Ci saranno molte emozioni. Ha detto bene il mister su questo gruppo e sulla voglia di divertirsi e di stupire anche con un pizzico di follia"

ULTIMISSIME IN EVIDENZA
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>