Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XIX n° 28
mercoledì 6 luglio 2022, ore
IN EVIDENZA
IL PARERE - Avv. La Marca: "Caso Osimhen? Dal punto di vista sportivo il Napoli non rischia"
23.06.2022 13:35 di Napoli Magazine

A “1 Football Club”, su 1 Station Radio, è intervenuto Domenico La Marca, avvocato ed esperto in diritto sportivo. Di seguito, un estratto raccolto dalla redazione di IlSognoNelCuore.com.

 

Caso Napoli 
“Dal punto di vista sportivo il Napoli dovrebbe trovarsi in una situazione di relativa tranquillità, considerato che la giustizia sportiva si è pronunciata con ben due gradi di giudizio (Tribunale Federale e Corte Federale D’Appello) sulla vicenda plusvalenze, quindi valutando anche l’operazione Osimhen, prosciogliendo coloro che erano stati deferiti dalla Procura Federale e respingendo il reclamo della medesima. Nello specifico il Tribunale Federale sostiene letteralmente che il metodo di valutazione della Procura Federale può essere ritenuto un metodo di valutazione, ma non il metodo di valutazione. Di conseguenza per il Tribunale Federale non esistono o sono concretamente irrealizzabili il metodo di valutazione del valore del corrispettivo di cessione/acquisizione delle prestazioni sportive di un calciatore.
Su tali affermazioni è intervenuta la Corte D’Appello Federale, la quale sostiene, invece, che in qualsiasi valutazione, un metodo deve essere sempre utilizzato. Pertanto, per la Corte non si può contestare il modo di procedere perché è solo uno dei metodi ammissibili; ma lo si può contestare, eventualmente, solo perché quel metodo manca di determinati fondamenti, difatti per la stessa risulta indispensabile la definizione dei principi guida nelle valutazioni che possono permettere di verificare le scelte delle società. Inoltre, la stessa Corte afferma che appare singolare che in un settore molto regolamentato, come quello calcistico, sia carente proprio questa disciplina che assume un ruolo di massima criticità nei bilanci. Difatti una regolamentazione del genere avrebbe una funzione determinante nel controllo dei bilanci. Ribadisco che il problema delle plusvalenze “fittizie” è davvero di difficile contestualizzazione, come acclarato anche dalle pronunce degli organi di giustizia sportiva, considerato che le società sono attualmente libere di riconoscere un determinato valore al proprio tesserato, di conseguenza l’impossibilità di individuare apriori dei parametri ben definiti e dei criteri oggettivi al fine di giungere a valutazioni univoche dei cartellini genera tali situazioni.
Detto ciò, se non emergono dalle indagini fatti ed elementi nuovi, non potrà essere riaperto alcun procedimento di natura sportiva nei confronti del Napoli”. 

 

Juventus idea Dzeko 
“Nelle ultime ore si vocifera che sia stato proposto Neymar alla Juventus, ovviamente per costi ed ingaggio, nonostante il decreto crescita ed un Psg che mai come in questa sessione non appare così irremovibile a cedere il brasiliano, sembra un’operazione impossibile. Con l’ingresso in società di Arrivabene la Juventus sembra essere proiettata verso un altro tipo di mercato, lo stesso Pogba si è dovuto adeguare al nuovo orientamento bianconero, in tal senso potrebbe rivelarsi una buona soluzione l’acquisto di Dzeko. L’Inter potrebbe liberarlo a zero, la Juventus così si ritroverebbe a trattare solo con il bosniaco, il quale credo che accetterebbe di buon grado l’ipotesi bianconera. L’arrivo di Dzeko potrebbe rivelarsi molto utile alla Juventus, visto che il prossimo campionato sarà davvero ricco di impegni e sino a novembre si giocherà senza sosta. La presenza di Dzeko garantirebbe un’alternativa di valore ad Allegri, tenendo sempre a mente che il titolare indiscutibile dell’attacco della Juventus ovvero Vlahovic sarà atteso dal mondiale in Qatar, mentre il bosniaco potrà allenarsi tranquillamente ed essere decisivo soprattutto ad inizio della seconda parte di stagione dove invece molti protagonisti della rassegna iridata potrebbero far fatica nelle prime partite a ritrovare la condizione ottimale".

 

Operazione Lukaku 
“Lukaku all’Inter rappresenta una grande operazione ma allo stesso tempo la medesima è indicativa dell’attuale stato di salute dei nostri club, che per allestire gli organici della prossima stagione stanno ricorrendo a formule alternative ed anche originali. Risulta evidente come non è possibile tenere testa ai club di Premier, anche quelli di non primissima fascia, che sul mercato stanno investendo cifre importanti. Mi auguro che il ritorno di Lukaku ma anche di Pogba, come i potenziali arrivi di Di Maria o di calciatori come Jovic, possano in qualche modo riaccendere l’appeal del nostro calcio".

 

Sul Milan 
“Spero che il Milan possa fare un mercato all’altezza delle aspettative, i nomi di Botman, Renato Sanches e De Ketelaere, sicuramente avrebbero garantito ai rossoneri di fare uno step ulteriore e di essere competitivi per molti anni. Maldini e Massara devono essere messi nelle condizioni di poter operare liberamente, l’anno scorso le loro intuizioni sono state decisive per la vittoria dello scudetto e mi sembra che questa coppia abbia dimostrato di aver le idee ben chiare anche in questo mercato puntando su calciatori che possono migliorare la squadra nel presente ma soprattutto in ottica futura".

ULTIMISSIME IN EVIDENZA
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>