Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XVII n° 39
martedì 22 settembre 2020, ore
IN EVIDENZA
IL PARERE - Signorini: "Messi-Inter? Non lascerà la comfort-zone, non ama l'avventura come Diego Armando Maradona"
10.08.2020 13:30 di Napoli Magazine

Ai microfoni di Fanpage.it Fernando Signorini, storico preparatore atletico personale di Diego Armando Maradona, ha ricordato il Mondiale in Italia a distanza di trent'anni, l'epopea maradoniana a Napoli eleggendo i suoi momenti preferiti e ha esposto il suo pensiero sul paragone tra El Pibe de Oro e Lionel Messi.



“Qui nessuno pensa che Leo possa lasciare il Barcellona perché è sua casa, sta completamente immerso lì e lui è un calciatore molto “familiare” e non ha spirito di avventura come Diego. - spiega Signorini a Fanpage.it - Non credo che uscirà dalla sua comfort-zone e comunque per lui sarebbe poco intelligente a questo punto della sua carriera, né per l’Inter né per altri club". 



Per Signorini, l'eventuale approdo di Messi in Serie A “Non è assolutamente paragonabile in nessun modo" a quello di Maradona: "Se va all'Inter o alla Juve continuerà a vincere come ha fatto finora, Il Napoli fino a quando è arrivato Diego aveva vinto poco o nulla e dopo è diventata una squadra con un grande appeal. Lo stesso Maradona se fosse andato alla Juventus avrebbe vinto molto di più ma non sarebbe entrato nella leggenda come lo è ora”.



“Hanno molti punti in comune, - chiarisce Signorini sul paragone Maradona-Messi - soprattutto nel gioco, ma a differenziarli maggiormente è il carattere: Diego era un leader carismatico, un ribelle difficile da gestire, mentre Leo ha altre origini e ha un temperamento meno esplosivo ma negli ultimi due anni ha mostrato un atteggiamento diverso e sta portando avanti un processo di maturazione che Maradona fece molto prima di lui per necessità“.



“Non mi piace guardare campionato in cui si sa chi vince prima di iniziare. - dichiara infine Signorini - La Juventus vince da nove anni, così come il Bayern Monaco in Germania da 8 anni. Nelle principali leghe del mondo ci sono delle supremazie di due/tre club sugli altri che non mi piacciono. [...] Senza parlare del fatto che spesso alcuni episodi arbitrali vanno a vantaggio di queste squadre più forti e questo aumenta ancora la differenza. In questo momento il miglior campionato è la Premier League. Ad esempio, in Italia in questo ultimo campionato è molto più da prendere in considerazione quello che ha fatto l’Atalanta e non la Juventus che ha vinto il titolo".

Loading...
ULTIMISSIME IN EVIDENZA
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>