Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XIX n° 28
giovedì 7 luglio 2022, ore
IN EVIDENZA
L'EQUIPE - Incursione della Polizia nella sede del Lille, nel mirino l'affare Osimhen
24.05.2022 15:15 di Napoli Magazine

Come riporta l'Equipe, la polizia giudiziaria di Lille ha effettuato questo martedì un'irruzione nel dominio di Luchin, sede del LOSC. Gli inquirenti avrebbero proceduto all'audizione di diverse persone nei locali ubicati a Camphin-en-Pévèle (Nord), in particolare il Direttore Amministrativo e Legale, Julien Mordacq. Da diversi mesi il club del nord ha bloccato il pagamento delle provvigioni da parte degli agenti sportivi e ha svolto, tramite uno studio legale, un'indagine interna in merito prima del pagamento delle somme dovute. Diverse denunce sono state presentate dagli agenti al tribunale commerciale di Lille e alla FIFA. L'intervento del PJ potrebbe però riguardare le modalità di trasferimento del centravanti nigeriano Victor Osimhen, partito per il Napoli a fine luglio 2020 per 71,3 M€ lordi. In cambio, quattro giocatori del club italiano, tra cui il portiere Orestis Karnezis, ancora al club, sono stati ceduti ai Mastiffs per un importo totale di 20,3 milioni di euro. Gli altri tre giocatori, visibilmente molto sopravvalutati, come testimoniano gli stipendi dell'epoca in quanto singolarmente oscillavano tra i 5 ei 10.000 euro lordi mensili, erano l'attaccante Ciro Palmieri (22, Nocerina, Serie D), l'esterno destro Luigi Liguori (24, Frattese, Serie D) e il difensore centrale Claudio Manzi (21, Turris, Serie C). Da allora hanno risolto il loro contratto con il Lille. Il trasferimento di Osimhen aveva portato alla LOSC solo circa 36 milioni di euro netti. Ricordiamo che, a metà aprile, la giustizia italiana, sequestrata, aveva assolto undici club transalpini sospettati di "trasferimenti dubbi" , tra cui il Napoli interessato dal fascicolo di Osimhen per "fittizie plusvalenze".

 

 

ULTIMISSIME IN EVIDENZA
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>