Anno XXI n° 8
mercoledì 21 febbraio 2024, ore
IN EVIDENZA
L'EX ARBITRO - Baldas: "Massa in Napoli-Inter? L'errore più grave è del VAR che non aiuta"
04.12.2023 15:11 di Napoli Magazine

In diretta a Radio Punto Nuovo, nel corso di Punto Nuovo Sport, è intervenuto Fabio Baldas, ex arbitro internazionale: "Episodi a parte, Massa ha arbitrato molto bene. Le due squadre lo hanno aiutato molto con comportamenti super corretti. Poi l'episodio di Lautaro ha cambiato tutto: era viziato da fallo. Massa era troppo vicino alla trattenuta e non è riuscito a visualizzare bene l'episodio. Fosse stato cinque metri più dietro, avrebbe fischiato tutto. Il VAR sarebbe dovuto intervenire, perché non l'ha visto proprio, non è che l'ha valutato male. Aveva già girato la testa per seguire la palla che fuggiva. Il rigore su Osimhen? Non è una roba eclatante, si poteva dare come non si poteva dare. Massa ha deciso così, quindi il VAR non poteva intervenire il giudizio di chi in campo, che era posizionato molto bene e aveva pieno controllo. Sul primo gol, invece, il VAR commette un errore grosso quanto una casa. Il protocollo parla chiaro: sull'episodica di Osimhen non deve intervenire, ma si perde di vista che la tecnologia debba aiutare l'arbitro e non essere pedissequo sempre alle regole. Il fallo di Lautaro è un errore pesante, ribadisco. Classe arbitrale italiana in calo? Sono sempre stato molto critico verso quella attuale, ma ultimamente le cose stanno invece migliorando. Tolto Orsato che è al di sopra di tutti, anche Massa e Mariani hanno fatto passi in avanti importanti. Poi i giovani di oggi sono molto promettenti, che Rocchi sta valorizzando con designazioni di livello. Quando ci si avvicina a Natale il campionato diventa molto caldo e ha fatto bene la dirigenza del Napoli a non far parlare Mazzarri. E' uno fumantino e a caldo si dicono tante cose. Ci sono dei momenti in cui bisogna ragionare, quindi doveva raffreddarsi un po'. Non è la prima volta che succede e non sarà l'ultima".

ULTIMISSIME IN EVIDENZA
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>