Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XIX n° 3
domenica 16 gennaio 2022, ore
IN EVIDENZA
L'EX - Bruscolotti: "Per me si dovrebbe marcare sempre a uomo, Pezzuto? Voto zero"
02.12.2021 13:17 di Napoli Magazine

A “1 Football Club” su 1 Station Radio, è intervenuto Giuseppe Bruscolotti, ex capitano del Napoli: “Marcatura allegra di Juan Jesus su Ferrari? Questo è un neo del Napoli, spesso marcano a zona perdendo gli uomini. Per me si dovrebbe marcare sempre a uomo, come fanno le altre squadre che ci affiancano in classifica, ovvero Milan ed Inter. Perché marcano a zona? Sono discorsi tecnici in cui non posso e non voglio entrare. Chi metterei accanto a Lobotka contro l’Atalanta? Noi che giudichiamo dall’esterno non contiamo niente, ci vorrebbe il termometro che ha, in questo caso, Spalletti per poter parlare. Rrahmani? Mi sta piacendo, è un ragazzo che si è messo in luce facendo bene, se non benissimo. Ieri si è concesso qualche divagazione di troppo portando palla, cosa che non è nelle sue corde e che non dovrebbe interessare ad un difensore perché perdere palla diventa sanguinoso. Scudetto? Chi sbaglierà meno arriverà più lontano. Zielinski? Ieri ha giocato bene, ma attendere che un calciatore faccia la prestazione buona non mi piace. O c’è sempre, o non c’è mai. Mertens? I numeri parlano a suo favore. Centoquaranta gol non si fanno a caso, ha una facile predisposizione al gol e li sa fare in tutti i modi. La sua sostituzione, ieri, ha attirato le critiche su Spalletti, ma la scelta del mister è stata giusta perché non può spremere i suoi calciatori, soprattutto adesso che sono contati. Arbitro Pezzuto? Incapacità totale, voto zero. La classe arbitrale è strana: mandano i più capaci in Serie B, mentre giovani che devono fare esperienza arbitrano squadre che giocano per lo Scudetto. Insigne? Come tutti i capitani è l’ultimo ad abbandonare la nave, io non lo vedrei altrove ma questa decisione importante va presa da lui e dalla società di comune accordo”.

ULTIMISSIME IN EVIDENZA
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>