Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XVIII n° 20
martedì 11 maggio 2021, ore
IN EVIDENZA
NEWS - Uefa-Super League, è scontro totale: esclusione dei "ribelli" e maxi causa da 60 miliardi, ecco la situazione
19.04.2021 11:29 di Napoli Magazine Fonte: Sport Mediaset

Sul tavolo avrebbero dovuto esserci due dossier, quello riguardante le città che ospiteranno il prossimo Europeo e la riforma della Champions League dal 2024 con un allargamento da 32 a 36 squadre e un cambio di format con la fine della divisione per gruppi. Ma l'annuncio, dato ufficialmente a mezzanotte, della nascita della Super League, con l'adesione di dodici club fondatori tra cui Juve, Milan e Inter, ha provocato un vero e proprio terremoto nel calcio e nella riunione del Comitato esecutivo della Uefa prevista oggi a Montreaux, in Svizzera si prevedono fuochi e fiamme e uno scontro totale. La Uefa prepara battaglia contro i club che hanno aderito alla scissione (Milan, Arsenal, Atletico Madrid, Chelsea, Barcellona, Inter, Juventus, Liverpool, Manchester City, Manchester United, Real Madrid e Tottenham), anticipata dalla dura nota emessa domenica pomeriggio con Federcalcio inglese, Premier League, Federcalcio spagnola, Liga, Figc e Lega Serie A: "I club coinvolti saranno esclusi da qualsiasi altra competizione, sia nazionale che europea o mondiale, e ai loro giocatori sarà negata la possibilità di rappresentare la squadra nazionale". Uefa, Federazioni, Leghe e anche la Fifa fanno fronte comune e studiano una causa da 50-60 miliardi per danni e mancati guadagni e l'esclusione delle 'ribelli' dal sistema. Da Nyon hanno tuonato assicurando che ai club partecipanti "sarà vietato giocare in qualsiasi altra competizione a livello nazionale, europeo o mondiale, e ai loro giocatori potrebbe essere negata l'opportunità di rappresentare le loro squadre nazionali". Ma i club della Super League ribattono: "I club partecipanti continueranno a competere nei loro rispettivi campionati nazionali. Preservando il tradizionale calendario di incontri a livello nazionale che rimarrà il cuore delle competizioni tra club".

ULTIMISSIME IN EVIDENZA
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>