Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XVI n° 49
sabato 7 dicembre 2019, ore
IN EVIDENZA
NM LIVE - Gianfranco Coppola: “Napoli, a gennaio più che in attacco servono rinforzi a centrocampo: ecco i nomi che mi intrigano”
21.11.2019 21:31 di Napoli Magazine

NAPOLI - GIANFRANCO COPPOLA, giornalista RAI, è intervenuto a “NAPOLI MAGAZINE LIVE”, trasmissione che approfondisce i temi d’attualità legati al Calcio Napoli, condotta da Antonio Petrazzuolo, in onda il giovedì dalle 21 alle 22 su Napolimagazine.com e su tutti i canali social di “Napoli Magazine” (Facebook, Twitter, Instagram e Youtube). Ecco quanto dichiarato: “Il Napoli a Milano ha due partite davanti, una sostanziale sul campo e l'altra per rimettere assieme i fili del discorso che continuano ad essere strappati come coriandoli, ma siccome stiamo parlando di uomini di sport, l'auspicio è che tutto possa essere ricomposto anche se tutto dipende dalla qualità degli uomini, prima ancora che degli atleti. Passi avanti non ne vedo e credo che Callejon e Mertens stiano già immaginando un futuro lontano da Napoli ma sono sicuro che la loro professionalità non mancherà nemmeno per un istante, credo che siano stati fatti degli errori in tal senso. Un allenatore intelligente com'è Ancelotti, sa bene che sono i giocatori che dettano la linea del modulo per le loro caratteristiche e quindi se il 4-3-3 è il sistema di gioco più adatto agli azzurri, sono sicuro che l'allenatore cambierà e questo non potrà mai essere considerata una diminutio, tutt'altro. Ibrahimovic è sicuramente elemento di qualità nonostante l'età anche se in questo momento di tensione vulcanica nello spogliatoio del Napoli, non mi sembra sia l'uomo più adatto. Ancelotti non vedeva l'ora di dire certe cose a Rizzoli, conosco bene il designatore che ha ammesso la colpa di Giacomelli in Napoli-Atalanta anche se mi chiedo come mai il suddetto arbitro è tra i designati per la ripresa del campionato, almeno un turno di stop potevano darglielo proprio per suffragare  con i fatti quanto affermato da Rizzoli. Nel Napoli società manca quel dirigente "pontiere" che sia capace di mediare tra il vertice del club e i calciatori, De Laurentiis però, è persona troppo intelligente per continuare nel muro contro muro che non porterebbe a nulla, forse solo al fallimento di un'intera stagione, per questo credo che il presidente avrà un atteggiamento più morbido e disponibile nei confronti della squadra. Kessie ha più fisicità mentre Torreira ha più senso tattico, quest'ultimo è il classico calciatore al quale, nei momenti delicati, puoi dare la palla, comunque, secondo me, ci vogliono 1/2 giocatori per rinforzare il reparto. Questo Napoli ha una sola strada davanti: giocare due strepitose partite”.

 

Loading...
ULTIMISSIME IN EVIDENZA
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>