In Primo Piano
DAZN - Salernitana, Inzaghi: "Paghiamo il loro primo gol in fuorigioco, abbiamo dato tutto contro il Napoli che è molto forte"
04.11.2023 17:25 di Napoli Magazine

SALERNO - Pippo Inzaghi, allenatore della Salernitana, ha rilasciato alcune dichiarazioni a DAZN dopo la sconfitta contro il Napoli. Ecco quanto evidenziato da "Napoli Magazine": "Avevo chiesto alla squadra di uscire a fine gara tra gli applausi al di là del risultato, la squadra ha fatto il massimo, paghiamo il gol in fuorigioco, è un fuorigioco netto di un metro e andava fermato. Dai contropiede al Napoli che ha giocatori straordinari, la squadra è stata in partita fino all'82esimo, dobbiamo ripartire con questo spirito e questa voglia, ho visto una Salernitana che mi piace, ora il calendario è bello tosto ma con questo spirito, questa voglia e questo pubblico straordinario andremo fuori da questa classifica. Quando giochi contro i campioni d'Italia, contro una delle squadre più forti d'Europa il test è importante. L'impostazione è stata giusta, abbiamo avuto ripartenze importanti, dentro l'area dobbiamo essere più cattivi, ma questi ragazzi col lavoro capiranno presto e miglioreranno. Col Napoli non è facile fare tanti cross, hanno una forza, fraseggiano bene, abbiamo subìto il giusto che si deve subire contro una squadra straordinaria perchè ci siamo aiutati, anche in fase di non possesso. A cosa sto lavorando di più? Sul coraggio soprattutto, perchè ho trovato una squadra che bisognava recuperare dal punto di vista mentale e fisico, stiamo lavorando tanto in allenamento e mentalmente siamo cresciuti in queste due partite. Se chiedi coraggio alla squadra, devi dare un segnale e inserire attaccanti e non centrocampisti. Quando andremo a giocare contro le dirette concorrenti con questo spirito, anche con 4 attaccanti, vinceremo le partite, gli applausi della gente ce li portiamo a casa, hanno visto impegno, la maglia sudata e lo dobbiamo al nostro presidente e al nostro ambiente e ai nostri tifosi. Pensavo di far giocare una punta con Dia, ma la punta non era pronta, stornerà Simy probabilmente dalla prossima, abbiamo bisogno di fisicità davanti, lasciare solo Dia era difficile, ho cercato di costruire quello che dovrà darci il futuro e la nostra salvezza. Penso sia il vestito giusto con due punte, la squadra può giocare in svariati modi".

ULTIMISSIME IN PRIMO PIANO
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>
DAZN - Salernitana, Inzaghi: "Paghiamo il loro primo gol in fuorigioco, abbiamo dato tutto contro il Napoli che è molto forte"

di Napoli Magazine

04/11/2023 - 17:25

SALERNO - Pippo Inzaghi, allenatore della Salernitana, ha rilasciato alcune dichiarazioni a DAZN dopo la sconfitta contro il Napoli. Ecco quanto evidenziato da "Napoli Magazine": "Avevo chiesto alla squadra di uscire a fine gara tra gli applausi al di là del risultato, la squadra ha fatto il massimo, paghiamo il gol in fuorigioco, è un fuorigioco netto di un metro e andava fermato. Dai contropiede al Napoli che ha giocatori straordinari, la squadra è stata in partita fino all'82esimo, dobbiamo ripartire con questo spirito e questa voglia, ho visto una Salernitana che mi piace, ora il calendario è bello tosto ma con questo spirito, questa voglia e questo pubblico straordinario andremo fuori da questa classifica. Quando giochi contro i campioni d'Italia, contro una delle squadre più forti d'Europa il test è importante. L'impostazione è stata giusta, abbiamo avuto ripartenze importanti, dentro l'area dobbiamo essere più cattivi, ma questi ragazzi col lavoro capiranno presto e miglioreranno. Col Napoli non è facile fare tanti cross, hanno una forza, fraseggiano bene, abbiamo subìto il giusto che si deve subire contro una squadra straordinaria perchè ci siamo aiutati, anche in fase di non possesso. A cosa sto lavorando di più? Sul coraggio soprattutto, perchè ho trovato una squadra che bisognava recuperare dal punto di vista mentale e fisico, stiamo lavorando tanto in allenamento e mentalmente siamo cresciuti in queste due partite. Se chiedi coraggio alla squadra, devi dare un segnale e inserire attaccanti e non centrocampisti. Quando andremo a giocare contro le dirette concorrenti con questo spirito, anche con 4 attaccanti, vinceremo le partite, gli applausi della gente ce li portiamo a casa, hanno visto impegno, la maglia sudata e lo dobbiamo al nostro presidente e al nostro ambiente e ai nostri tifosi. Pensavo di far giocare una punta con Dia, ma la punta non era pronta, stornerà Simy probabilmente dalla prossima, abbiamo bisogno di fisicità davanti, lasciare solo Dia era difficile, ho cercato di costruire quello che dovrà darci il futuro e la nostra salvezza. Penso sia il vestito giusto con due punte, la squadra può giocare in svariati modi".