Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XVIII n° 39
mercoledì 22 settembre 2021, ore
IN PRIMO PIANO
DIMARO - Napoli, Luciano Spalletti in conferenza: "Koulibaly? Io mi incateno per tutti, Demme? Valutiamo, sono il piu' contento se la rosa resta così, Osimhen? Puntiamo su di lui"
24.07.2021 20:17 di Napoli Magazine

DIMARO FOLGARIDA - Luciano Spalletti, allenatore del Napoli, ha tenuto una conferenza stampa di fine ritiro a Dimaro, dopo la vittoria per 1-0 in amichevole (realizzato da Victor Osimhen) contro la Pro Vercelli. Ecco quanto evidenziato da "Napoli Magazine": "Demme? Bisogna essere cauti ed aspettare gli approfondimenti. Demme sente dolore per l'ematoma che ha, siamo fiduciosi, speriamo sia solo una botta. Gli fa pressione, vediamo. Osimhen ha la capacita' di trasformare qualsiasi situazione in opportunità. Sa andare a campo aperto. E' disponibile per qualsiasi azione. E' da tutte le parti. Dal punto di vista della qualita', ogni tanto, capita qualche errore. Osimhen ha fatto una buona partita, una buona preparazione. E' un calciatore completo, importante, su cui punteremo tanto. Koulibaly? Io mi incateno per tutti. A me la squadra va bene cosi', la squadra mi piace così com'e'. Sono il piu' felice del Napoli se la rosa resta così. Altrimenti qualcuno puo' dire che mi incateno per uno e non per l'altro. Il lucchetto serve per tutti. Io non ho mai allenato un calciatore forte come Koulibaly. Gia' quando ti passa davanti ti racconta la storia che determinera' per il Napoli. Fabian? Puo' giocare da tutte le parti. Vogliamo un centrocampo che palleggia. Se giochi davanti alla difesa non devi essere un portatore di palla, o che trascina la palla. Bisogna farla viaggiare. Anche Lobotka ha fatto una buona partita. Quando e' uscito Demme, ha fatto bene il play basso. Vedo una crescita continua, la conferma dell'idea che mi ero fatto di venire qui. La posizione di Mertens? La stessa in cui ha sempre giocato, punta centrale o sottopunta. Mertens e' bravo nello stretto, nel traffico sa trovare la scappatoia. Dipende dal tipo di partita e che sviluppo ha la gara. A quelli come Dries gli si trova posto. Lozano? Preferisce giocare a destra. Non lo snaturiamo. A mio avviso i ragazzi sono convinti della loro qualita'. Vanno migliorati alcuni aspetti. De Laurentiis sta attento un po' a tutto. La squadra deve essere forte. Ci sono 7 squadre di livello. Serve una rosa che tiene botta. Le valutazioni si fanno tutte. Con la Coppa d'Africa mancheranno per 6-7 partite calciatori come Osimhen e Koulibaly. Le intenzioni sono note: vogliamo arrivare tra le prime 4. Quando si va in giro per il mondo si fa vedere che ci siamo. Per questo serve una rosa forte. Elmas e Petagna? Abbiamo fatto tutto il lavoro necessario. Tendono a mettersi a disposizione per farsi vedere dal nuovo allenatore, magari nascondendo il dolorino. Per certi versi e' stato piu' importante l'allenamento aerobico. Un'amichevole giocata, in piu' o in meno, cambia poco. E' un test che e' servito per valutare qualche ragazzo che abbiamo a disposizione. Si prova a tenere una finestra aperta per tutti. Zedadka? Ha giocato piu' avanti in fascia e, per quello che mi riguarda, non puo' giocare terzino sinistro. E' bravo a puntare la profondita'. E' garbato Folorunsho, ma anche Zanoli".

 

Antonio Petrazzuolo

 

Napoli Magazine

 

Riproduzione del testo consentita previa citazione della fonte: www.napolimagazine.com 

ULTIMISSIME IN PRIMO PIANO
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>