Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XVII n° 8
venerdì 21 febbraio 2020, ore
IN PRIMO PIANO
JUVENTUS - Sarri: "Napoli per me rappresenta una tappa particolare, quindi è sempre piacevole ed emozionante tornarci, se mi ha dato fastidio aver perso proprio qui? No, sono contento per i ragazzi"
26.01.2020 23:31 di Napoli Magazine

Maurizio Sarri, allenatore della Juventus, ha rilasciato alcune dichiarazioni a Sky dopo la sconfitta contro il Napoli. Ecco quanto evidenziato da "Napoli Magazine": "Siamo stati passivi, abbiamo fatto tutta la partita sotto ritmo, pensavamo di farla camminando, una partita mentalmente estremamente blanda. Mi sembra una partita sbagliata a livello di approccio, di intensità mentale e quindi anche fisica, c'è la consapevolezza di aver sbagliato la partita contro un avvesario che ha fatto il minimo per vincere. Avere un'occasione per allungare deve essere uno stimolo in più, non in meno. Il tridente? La squadra complessivamente non funzionava, nei movimenti difensivi arrivavamo sempre tardi, mi sembrava un ritardo mentale, dal punto di vista delle azioni. Su Demme ci doveva andare Dybala, sul tridente, la scelta era un tentativo di proporli tutti e tre insieme per trovare un equilibrio con tutti e tre. Non penso ci sia responsabilità di singoli giocatori, c'è stata lentezza di tutta la squadra. Il mio ritorno a Napoli? Prevale la partita, uno cerca di estraniarsi da tutto per restare concentrati, poi è chiaro, Napoli per me rappresenta una tappa particolare, quindi è sempre piacevole ed emozionante tornarci. Se ci sono cose in comune con la sconfitta con la Lazio? Come con la Lazio abbiamo fatto partita di scarsa energia mentale, emotiva e a catena vengono fuori problemi tecnici, tattici. Se mi dà più fastidio aver perso a Napoli? No, sono contento per i ragazzi, devo molto al gruppo, se si tolgono dai problemi sono contento, preferivo succedesse tra una settimana, però... ho detto che i risultati degli altri non ci devono interessare, dobbiamo pensare a fare le nostre vittorie senza guardare gli altri, se poi è pesata, vuol dire che mentalmente non siamo ancora centrati".

Loading...
ULTIMISSIME IN PRIMO PIANO
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>