Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XIX n° 4
venerdì 21 gennaio 2022, ore
IN PRIMO PIANO
L'ANALISI - Spalletti: "Applausi perchè la partita non era facile, Insigne? Per noi è importante, Lobotka è forte, può diventare come Jorginho"
09.01.2022 19:20 di Napoli Magazine

Luciano Spalletti, allenatore del Napoli, ha rilasciato alcune dichiarazioni a DAZN dopo la vittoria contro la Sampdoria. Ecco quanto evidenziato da "Napoli Magazine": "Era un momento un po' particolare, soprattutto in casa abbiamo lasciato ranta roba dietro, recuperarli è dura e non possiamo fallire. Bisogna vincere le partite. Quando succedono più di una di cose ti adegui, avere il rimbalzo, la reazione forte è difficile. Tanti applausi perchè la partia non era facile. La Sampdoria si è presentata in un comportamento difensivo compatto di squadra corta, trovare gli spazi non è facile, abbiamo fatto una buonissima partita, abbiamo sempre costruito, abbiamo fatto vedere una discreta qualità fino al limite dell'area avversaria e creato presupposti importanti. C'era da fare una marcatura preventiva sulla conquista di palla, sono stati bravissimi a stargli addosso e a riprendere subito il possesso del pallone. Applausi a Insigne alla sua sostituzione per infortunio? Penso che ormai ai tifosi del Napoli non gli si racconta niente, sanno benissimo valutare quello che è un comprtamento di un calciatore, hanno avuto anni per testare l'uomo Insigne, le reazioni dipendono tutte da quella conoscenza lì. Per noi è un calciatore importante, anche oggi non avevamo grandi sostituzioni nel reparto offensivo, avere Insigne a disposizione, ha fatto quella scelta lì ma ci può dare una mano fondamentale da qui alla fine del campionato per il nostro obiettivo. Petagna? Quando sono passati in svantaggio hanno deciso di venirci a pressare, Petagna andava sulle fasce. Lobotka è forte, è fantastico, può diventare come Jorginho, ha fatto vedere di saper prendere per mano la squadra, è abituato a muovere la palla vicino e spesso lateralmente, quando inverte senso di corsa e porta palla e va oltre la linea di quelli che attaccano, è una roba fantastica, ti spacca in due e libera lo spazio, lui è veramente forte".

ULTIMISSIME IN PRIMO PIANO
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>