Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XVIII n° 42
domenica 17 ottobre 2021, ore
IN PRIMO PIANO
L'EDITORIALE - Petrazzuolo: "Nessuna calma, il Napoli è da scudetto!"
21.09.2021 23:56 di Napoli Magazine

NAPOLI - Chi mi segue sa che non mi sbilancio facilmente. L'ho fatto in tempi non sospetti, per cui non vedo nulla di male (o strano) a cantar vittoria dopo 4 giornate di campionato, con il Napoli a punteggio pieno e a +10 sulla Juventus. Il 4-0 di Udine non e' stato frutto del caso, ma di una squadra consapevole della propria forza, capace di colpire, consolidare ed arrotondare il risultato. Il Napoli e' cresciuto, e' maturato nella testa e (di conseguenza) nelle gambe, e questo lo deve al suo allenatore. Per questo motivo non sono del partito "calma, e sangue freddo, restiamo con i piedi per terra". Questi concetti e' giusto che vengano espressi dai calciatori. Non si deve avere paura di fare certe affermazioni se si e' chiamati ad esprimere un giudizio. Per questo motivo, dopo aver visto il rendimento delle altre, mi sento di dire che il Napoli puo' solo migliorare ed ambire a vincere il campionato se continua a viaggiare su questi ritmi. In difesa Koulibaly, grazie all'ottimo ritiro precampionato, è sempre più in forma smagliante. Al Friuli anche Mario Rui è stato decisivo, con il lancio per Insigne, nell'azione-gol rifinita da Osimhen. Lo schema per il raddoppio di Rrahmani, poi, e' stato qualcosa di sublime: il classico movimento provato in allenamento ed applicato a regola d'arte in partita. Se poi trova la rete anche Kalidou con una staffilata portentosa, e finanche il subentrato Lozano sigla una rete micidiale, c'è solo da fare una serie di applausi ripetuti a squadra ed allenatore. Mi piace questo Napoli, se ancora non si e' capito, e mi piace soprattutto la capacita' del tecnico di saper coinvolgere tutti, tant'e' che ai più attenti non sarà sfuggito che anche Ounas e Petagna, inseriti nel finale, si sono sentiti parte integrante della vittoria. Coccarda sul petto per Fabian Ruiz: quel palo sta ancora tremando, il suo mancino a giro sa essere infernale, e se poi inizia a contrastare gli avversari davanti alla difesa significa che qualcosa e' davvero cambiato. Intanto Anguissa si conferma un centrocampista di livello, non un trattore immobile sul terreno di gioco ma una diga invalicabile, pensieri e parole sparse mentre Mertens, Ghoulam e Demme scalpitano per rientrare. Sarà una stagione da vivere d'un fiato. Se il buongiorno si vede dal mattino, ci sarà (finalmente) da divertirsi! Avanti il prossimo!

 

 
 
Antonio Petrazzuolo
 
 
Napoli Magazine
 
 
Riproduzione del testo consentita previa citazione della fonte: www.napolimagazine.com 

ULTIMISSIME IN PRIMO PIANO
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>