Anno XXI n° 10
lunedì 4 marzo 2024, ore
IN PRIMO PIANO
PRIME VIDEO - De Laurentiis: "Il Napoli non è mai cascato, solo qualche inciampo, i conti si fanno alla fine, il Maradona? Se lo juventino Manfredi me lo vende, in un anno lo farò diventare lo stadio più bello d’Italia"
29.11.2023 20:09 di Napoli Magazine

Aurelio De Laurentiis, presidente del Napoli, ha rilasciato alcune dichiarazioni a Prime Video prima della sfida di Champions League contro il Real Madrid al Bernabeu. Ecco quanto evidenziato da “Napoli Magazine”: “Amazon Prime Video è una delle mie televisioni preferite, dove tempo fa ho iniziato una mia produzione con Carlo Verdone. Sono contentissimo, il Napoli non è mai cascato, ha avuto qualche inciampo, ma da qui a dire che non è più il Napoli dello scudetto ce ne passa, i conti si fanno alla fine, vediamo le coppe europee, il campionato nazionale, vediamo come i grandi gestori del calcio se riescono a rendere questo calcio più moderno, efficace, meno prolisso e lungo per i giovanissimi che non ce la fanno più a seguire un calcio in maniera vecchia. Per altri tre-quattro anni si va ‘de plano’, il problema è pensare alle nuove generazioni. Gli stadi sono al primo posto assoluto, devono diventare luoghi come questo (il Bernabeu, ndr) utilizzabili 24 ore su 24. I valori sono i valori, quello bisogna far capire all’attività genitoriale che a volte è assente nelle famiglie. Se in Italia vedremo mai stadi come questo? Se lo juventino Gaetano (Manfredi, ndr), primo cittadino di Napoli, uscirà fuori dal legame che lo attanaglia al Consiglio Comunale e mi venderà lo stadio, prometto che in un anno lo farò diventare lo stadio più bello d’Italia. Se i consiglieri comunali odiano il Napoli, abbiamo la Reggia di Caserta fatta da Vanvitelli, abbiamo Pompei, noi a Pompei o a Caserta, non è che la Campania non si identifica con Napoli ma ne è un tutt’uno. Il presidente della Regione sta dalla parte mia, è l'unico che ha aiutato a mettere un po’ a posto lo stadio. Mazzarri è il primo che ci ha fatto fare i salti di gioia in Europa. Speriamo che i politici non ci aboliscano il Decreto Crescita, sennò tutta questa europeizzazione se ne va a farsi benedire”.

ULTIMISSIME IN PRIMO PIANO
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>