Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XVIII n° 20
giovedì 13 maggio 2021, ore
IN VETRINA
NM LIVE - Iezzo a "NM": "Insigne è il più forte d'Italia! Meret? Ecco perchè la continuità è fondamentale per un portiere"
22.04.2021 18:08 di Napoli Magazine

NAPOLI - Gennaro Iezzo, ex portiere del Napoli, ha rilasciato alcune dichiarazioni a "Napoli Magazine": "L'Inter ha dimostrato di meritare il primo posto in classifica, ha qualcosa in piu' delle altre, e' una squadra forte. Contro il Napoli hanno dato l'impressione che nel momento in cui accelerevano avrebbero potuto far male. Penso pero' che con un po' di coraggio in piu' il Napoli avrebbe potuto tentare il colpaccio. Il pareggio e' stato il risultato giusto, considerando le occasioni avute e i pali colpiti da Lukaku e Politano. Insigne sta crescendo sempre di piu', il capitano non si discute: per me e' il calciatore piu' forte d'Italia. E' un punto fermo della Nazionale, lo sta dimostrando a suon di prestazioni importanti. L'azione gol dell'Inter? Il cross di Hakimi è partito quasi dalla linea laterale, Meret avrebbe potuto "rubare" qualche metro per cercare di andare, non dico a bloccare la palla, in tuffo di pugno. Purtroppo sono valutazioni che puo' fare un portiere che gioca con continuita', quando parlo di continuita' per i portieri mi riferisco proprio a questi aspetti fondamentali in situazioni del genere. Fabian Ruiz e' stato uno dei migliori in campo: anche lui sta facendo vedere il suo valore, sta dimostrando di essere un giocatore importantissimo. Zielinski non è stato il solito che conosciamo, avrebbe potuto fare qualcosa in più. Il Napoli ha tutte le possibilita' di arrivare in Champions, ma non deve sbagliare nulla. Ci sono molti scontri diretti e il Napoli, sulla carta, ha un cammino abbastanza tranquillo nel finale di stagione. Demme e' l'equilibratore della squadra, la sua assenza contro la Lazio sicuramente pesera' pero' sara' anche l'opportunita' per chi lo sostituira' di dimostrare il suo valore. Non so se Gattuso optera' per Bakayoko o se ci sara' Zielinski con Fabian e Mertens dietro Osimhen, soluzione piu' offensiva e coraggiosa. Potrebbe essere un'idea, anche se molto azzardata conoscendo la Lazio, che e' una squadra che se ha spazio puo' far male. Napoli-Lazio e' una partita da vincere, altrimenti diventa inutile la rincorsa fatta dagli azzurri nell'ultimo periodo. Le altre viaggiano forte e non e' possibile fare passi falsi. La Lazio ha anche una partita da recuperare, è a due punti sotto ma se batte il Torino nel recupero e' virtualmente un punto sopra al Napoli. L'Atalanta ha continuita' di risultati. La Juve e' alterna ma ha una rosa importante. Il Milan potrebbe lasciare qualcosa per strada, ma bene o male i punti li ottiene. Il Napoli non deve guardare alle altre, deve pensare solo a vincere le sue partite. Non sono d'accordo con la Superlega. Io sono un nostalgico. Sono per la Coppa dei Campioni, la Coppa UEFA e la Coppa delle Coppe. Quello e' il calcio che mi piaceva, gia' il calcio attuale faccio fatica a seguirlo. Quando in Champions League non c'e' il Napoli fatico a vedere le partite. La Superlega significherebbe voler ammazzare il calcio. Ce la stanno mettendo tutta, sarebbe la ciliegina sulla torta per far disinnamorare la gente".

 

Antonio Petrazzuolo

 

Napoli Magazine
 
 
Riproduzione del testo consentita previa citazione della fonte: www.napolimagazine.com

ULTIMISSIME IN VETRINA
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>