Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XIX n° 50
venerdì 9 dicembre 2022, ore
L'ANGOLO
FOCUS NM - Atalanta-Napoli, la decide proprio Elmas: l'uomo in più è Luciano Spalletti
06.11.2022 15:35 di Napoli Magazine

NAPOLI - Il Napoli vince contro l'Atalanta (1-2) e centra la nona vittoria consecutiva in campionato. Con il successo a Bergamo, gli azzurri hanno blindato il primo posto in classifica, mantenendo una distanza di sei lunghezze dalla seconda (il Milan) e otto proprio dalla squadra di Gasperini. Una vittoria che ha il volto di Victor Osimhen, migliore in campo con un gol strepitoso di testa, sugli sviluppi di un corner, e un assist per la rete di Elmas, ma che certifica quanto l'uomo in più di questa squadra sia Luciano Spalletti. L'allenatore azzurro l'ha vinta già nel pre partita: dalla scelta di lasciare a casa Khvicha Kvaratskhelia (per un dolore alla schiena) lanciando il chiaro messaggio "tutti sono importanti, ma nessuno è indispensabile", alla decisione di schierare come sostituto del georgiano Eljif Elmas. Spalletti, nonostante le critiche ricevute in passato sull'impiego sugli esterni del macedone, resta fedele al suo credo e alle sue idee e lancia Elmas dal primo minuto nella sfida insidiosa contro l'Atalanta. E chi ha avuto ragione? Ovviamente lui. Il macedone ha disputato una buona partita, cercando di far pesare il meno possibile l'assenza di Kvaratskhelia, e ha messo a segno il gol della vittoria. Esame superato per quelli che sono sotto la lente d’ingrandimento dei più: non solo Elmas, anche Alex Meret si è reso un vero e proprio protagonista di questa importante vittoria, con alcune parate preziose ai fini del risultato. Tre punti pesantissimi ottenuti sul campo: il Napoli dimostra di non essere solo bello, ma anche di avere la forza e la determinazione di saper soffrire e reagire. Complice la stanchezza inevitabile della trasferta di Liverpool in Champions League e una squadra che ha già dimostrato la sua bravura negli anni come l'Atalanta, il Napoli ha sofferto e non poco a Bergamo, ma ha saputo gestire e resistere, mostrando una grande mentalità e la consapevolezza di essere una squadra forte, non solo nel gioco. Un successo che sta tutto nelle parole a DAZN (disponibili su NapoliMagazine.Com) dell'allenatore nel post partita, in riferimento all'assenza di Kvaratskhelia: "Abbiamo preferito non dargli tensione, evitandogli il viaggio e il dubbio se gioca o meno. Non si va da nessuna parte con un calciatore solo, ne servono 22 di livello e non bisogna lanciare messaggi sbagliati, il ragionamento va fatto in maniera corretta, il gruppo lo recepisce in base a come lo gestisci, con correttezza". Perché Spalletti ha messo sempre in primo piano il gruppo, senza esaltare costantemente un singolo, ma cercando di trasmettere quello che ormai hanno saldamente recepito i suoi calciatori: la vera forza di una squadra sta nel gruppo coeso, che viaggia spedito nella stessa direzione. Ed è proprio così che il Napoli continua il suo volo, spalla a spalla, macinando gol su gol e vittorie su vittorie.

 

Preziosa Lombardi

 

Napoli Magazine
 
 
Riproduzione del testo consentita previa citazione della fonte: www.napolimagazine.com 

ULTIMISSIME L'ANGOLO
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>