Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XVII n° 48
domenica 29 novembre 2020, ore
MISTER Z
MISTER Z - Napoli, si può fare di più
27.10.2020 17:43 di Napoli Magazine

NAPOLI - La Campania si prende il palcoscenico della serie A. Bello, emozionante, pieno di spunti agonistici e di colpi di scena, il derby tra il Benevento e Napoli alla fine ha dimostrato due cose: che il Napoli è una squadra matura, oltre che forte e che potrà puntare sicuramente a tagliare il traguardo del campionato occupando posizioni di vertice in classifica e che il Benevento rappresenta una realtà solida, destinata a disputare un torneo tranquillo e ricco di soddisfazioni. E poi c’è stata la partita nella partita, lo show dei fratelli Insigne che hanno messo a segno entrambi un gol bellissimo e hanno eguagliato un traguardo storico, quello della duplice marcature in famiglia in una stessa partita, episodio che risale addirittura al 1949 e che avvenne nel campionato ungherese. Il Napoli come squadra è piaciuto solo per un’ora. Nella prima mezz’ora di gioco il Benevento, con un atteggiamento garibaldino, ha messo in difficoltà gli azzurri ed è arrivato a guadagnarsi il vantaggio. Questa circostanza merita un approfondimento. Il Napoli non può permettersi di affrontare le partite come ha fatto nel derby. La concentrazione, la cattiveria agonistica hanno bisogno di essere affermate e confermate ad ogni gara, senza tentennamenti e senza distrazioni. Non può più capitare, soprattutto quando di fronte c’è una squadra meno dotata sul piano tecnico-tattico, di dover soffrire e addirittura di andare sotto per poi essere costretti a reagire per recuperare il risultato. Domenica è andata bene agli azzurri, ma non è detto che la cosa si possa ripetere ogni volta. Pali e traverse non sono mancati, il Benevento in più di una circostanza si è anche aiutato con la fortuna, ma se ci si mette in queste condizioni può anche accadere prima o poi di lasciarci le penne. E’ questo un aspetto ‘caratteriale’ della squadra sul quale Gattuso dovrà lavorare. Anche lo scorso anno è infatti successo che in qualche circostanza gli azzurri siano scesi in campo un po’ svagati, quasi deconcentrati, salvo poi svegliarsi dopo aver preso qualche dolorosa sberla. Le cose nei confronti con le squadre meno dotate vanno messe in chiaro subito. Prima si pensa a mettere in frigo il risultato e poi si può giocare per amministrare il vantaggio.

 

 

Mario Zaccaria

 

Napoli Magazine

 

Riproduzione del testo consentita previa citazione della fonte:www.napolimagazine.com

Loading...
ULTIMISSIME MISTER Z
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>