Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XVII n° 44
lunedì 26 ottobre 2020, ore
NM LIVE
NM LIVE - Fabio Cannavaro: “Giusto che il calcio riparta, sto facendo il giro del mondo ma Napoli è casa mia, con Koulibaly che coppia che avremmo formato, il mio obiettivo è tornare in Europa e allenare un top club, il Napoli oggi è in buone mani ma un giorno mi farebbe piacere allenarlo”
28.05.2020 19:56 di Napoli Magazine

NAPOLI - FABIO CANNAVARO, ex difensore del Napoli e Campione del Mondo 2006, è intervenuto a “NAPOLI MAGAZINE LIVE”, trasmissione che approfondisce i temi d’attualità legati al Calcio Napoli, condotta da Antonio Petrazzuolo, in onda il giovedì dalle 21 alle 22 su Napolimagazine.com e su tutti i canali social di “Napoli Magazine” (Facebook, Twitter, Instagram e Youtube). Ecco quanto dichiarato: “In Cina siamo abbastanza tranquilli, in questo momento siamo a cena, abbiamo ancora l’obbligo della mascherina che tra un po’ sarà tolto, quindi, ritorniamo alla normalità. Libai è un personaggio unico, devo stare molto attento altrimenti me lo ritrovo al posto mio in panchina. È un ragazzo sveglio, molto simpatico, ha giocato anche un po’ a calcio e mi ha aiutato molto in questa esperienza in Cina. Mi fa molto piacere vedere Rino (Gattuso, ndr) sulla panchina del Napoli perché oltre a volergli bene come amico, so bene quali sono le sue qualità. Rino ci mette sempre la faccia, forse a volte anche troppo, prendendosi colpe e responsabilità non sue. Ha fatto benissimo al Milan, è arrivato in un momento difficilissimo a Napoli ed è riuscito a rimettere in carreggiata la squadra e sono sicuro che se non ci fosse stata la sospensione del campionato, il Napoli avrebbe potuto fare molto bene. Ho sentito cosa ha detto il presidente federale Gravina all’Università di Bologna e devo riconoscere che mi ha convinto in pieno, perché il calcio deve ripartire per la sua importanza sociale, sportiva ed economica. Giocatori come Mertens sono troppo importanti per il Napoli perché oramai sono parte integrante della squadra ma anche della città, poi è chiaro, toccherà sempre alla società dover decidere liberamente, l’importante è che se si decide di continuare, lo si faccia con la massima convinzione reciproca. Io al fianco di Koulibaly? Beh, non sarebbe male, per me sarebbe stato molto comodo (e ride, ndr). Scherzi a parte, Koulibaly da quando è arrivato a Napoli è sempre migliorato, è un giocatore di altissimo livello, che farà sempre la fortuna delle squadre in cui giocherà. Non ho mai lasciato Napoli, anche se ho lavorato fuori, pur avendo fatto il giro del mondo, è sempre casa mia, la mia famiglia, i miei figli sono in città e quindi non ci penso nemmeno a lasciare la città. Stare lontano da Napoli non è semplice, la cosa importante è mantenere sempre i legami molto stretti ed è anche l’intento della Fondazione (Cannavaro-Ferrara, ndr). Come ho detto tante altre volte, chi fa il mio mestiere deve sempre aspirare al top e il Napoli è il top. Poi, è chiaro, in questo momento la squadra azzurra è in ottime mani, ma chissà, in futuro… Il Guangzhou Evergrande è una delle prime 20 società al mondo ed è una delle primissime in Asia, è un club che mi permette di vincere e di puntare alla Champions asiatica, alleno giocatori che mi permettono di migliorarmi, anche se è chiaro che un giorno mi piacerebbe allenare in Europa, un club importante. Azmoun lo conosco avendolo visto varie volte, ma il Napoli è già competitivo perché ha una rosa importante con giocatori forti, forse in questa stagione ha pagato troppo la grande personalità di Mister Ancelotti, ma con l’arrivo di Gattuso, come dicevo prima, la squadra si è ripresa ottenendo anche risultati importanti”.

 

Loading...
ULTIMISSIME NM LIVE
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>