Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XVI n° 50
mercoledì 11 dicembre 2019, ore
NM LIVE
NM LIVE - Maurizio Compagnoni, Oscar Magoni, Massimiliano Esposito e Jennifer Wegerup in diretta con Antonio Petrazzuolo su “Napoli Magazine”
24.10.2019 22:10 di Napoli Magazine

NAPOLI - Ottava puntata di “NAPOLI MAGAZINE LIVE”, programma condotto da Antonio Petrazzuolo su NapoliMagazine.Com e (novità assoluta) in contemporanea su tutti i social network di “Napoli Magazine” (Facebook, Twitter, Instagram e Youtube, per un pubblico potenziale totale di oltre 1 milione di seguaci), con messaggi interattivi. Ospiti in collegamento: Maurizio Compagnoni, Oscar Magoni, Massimiliano Esposito e Jennifer Wegerup.

 

 

NM LIVE - Maurizio Compagnoni: “Vincere contro il Salisburgo non era facile, Haaland da prendere ora, al Napoli vedrei bene Sander Berge del Genk”

 

NAPOLI - MAURIZIO COMPAGNONI, giornalista e telecronista Sky Sport, è intervenuto a “NAPOLI MAGAZINE LIVE”, trasmissione che approfondisce i temi d’attualità legati al Calcio Napoli, condotta da Antonio Petrazzuolo, in onda il giovedì dalle 21 alle 22 su Napolimagazine.com e su tutti i canali social di “Napoli Magazine” (Facebook, Twitter, Instagram e Youtube). Ecco quanto dichiarato: “Vincere contro il Salisburgo non era per niente facile perché i numeri degli austriaci sono molto importanti, è vero che hanno dei problemi di equilibrio e devo dire che il Napoli se l'è giocata davvero bene, ha capito che poteva vincere e come si dice a Napoli, c'ha messo tanta cazzimma. Meret in dubbio per gli Europei? Ma non scherziamo, ci può essere un ballottaggio per chi sarà titolare, ma deve fare parte della rosa della Nazionale e in questo momento è sicuramente il migliore in Italia. I quattro attaccanti del Salisburgo sono tutti forti, Wang, Minamino e Daka sono elementi davvero interessanti ma la stella indiscussa è Haaland e se fossi un club italiano andrei subito a prenderlo perché tra poco la sua quotazione schizzerà alle stelle. Koulibaly mi è piaciuto molto nel primo tempo, abbiamo visto il vero Koulibaly, nella ripresa ha avuto qualche difficoltà. Il problema del centrocampo del Napoli è che in rosa non c'è un elemento da mettere al fianco di Allan, Zielinski ha fatto meglio da centrale che a sinistra, al contrario di Fabian Ruiz che si è comportato meglio come esterno. Se il Napoli riuscisse a prendere un centrocampista con le giuste caratteristiche, non necessariamente un campione, sono sicuro che migliorerebbe tantissimo, in fondo, anche il Napoli di Maradona svoltò quando arrivò Romano. L'abbraccio tra Insigne e Ancelotti è stato bellissimo, soprattutto lo slancio del capitano verso l'allenatore è stato emozionante. Mertens? In questo momento per me è un fuoriclasse, gia da diversi anni è forte, ha fatto il salto di qualità con Sarri ma ora è davvero irresistibile, è come il vino, più invecchia e più milgiora. Sono d'accordo con la politica di base di De Laurentiis di non fare rinnovi ricchi a giocatori meno giovani ma ci sono delle eccezioni e Callejon e Mertens lo sono perché sono uomini squadra, importantissimi nello spogliatoio e non soltanto in campo, poi dove li trovi due come lo spagnolo e il belga? Quanto devi spendere per prenderne due simili? Per questo spero che alla fine restino in azzurro. Se arrivasse Ibrahimovic non sarebbe certamente male ma se devo dirla tutta non è un'operazione che mi entusiasma, per carità, nulla da dire sul giocatore che resta un fuoriclasse, ma non è più un ragazzino, non fa più il centravanti perché si abbassa molto, è diventato uno splendido anarchico. Ripeto, a gennaio darei la priorità ad un centrocampista, io vedrei molto bene Sander Berge del Genk, che credo abbia anche un prezzo abbordabile. Se mi chiedete qual è la favorita per lo scudetto non posso far altro che ripetere la Juventus, il compito di Inter e Napoli è quello di avvicinarsi quanto più possibile e poi vedere quello che succede”.

 

NM LIVE - Massimiliano Esposito: “Il Napoli mi è piaciuto a fasi alterne con il Salisburgo ma se la partita è stata preparata come è stata giocata, tanto di cappello”

 

NAPOLI - MASSIMILIANO ESPOSITO, ex attaccante del Napoli, è intervenuto a “NAPOLI MAGAZINE LIVE”, trasmissione che approfondisce i temi d’attualità legati al Calcio Napoli, condotta da Antonio Petrazzuolo, in onda il giovedì dalle 21 alle 22 su Napolimagazine.com e su tutti i canali social di “Napoli Magazine” (Facebook, Twitter, Instagram e Youtube). Ecco quanto dichiarato: “Il Napoli mi è piaciuto a fasi alterne con il Salisburgo ma se la partita è stata preparata come è stata giocata, tanto di cappello perché è andata benissimo. Però, secondo me è stato un Napoli troppo permissivo, ha lasciato trpppo spazio agli austriaci e per fortuna che Meret ci ha messo le mani così come Mertens, dall'altra parte del campo, ci ha messo i piedi. Lozano, per quel poco che ho visto, ha qualità interessanti, bisogna lavorarci e aspettarlo, lui stesso ha riconosciuto le difficoltà del campionato italiano, diamogli tempo e ci ritroveremo un bel giocatore. Ci sono momenti in cui, in uno spogliatoio, per svariati motivi, possono crearsi dei disagi, delle incomprensioni che possono causare qualche litigio ma sono cose che capitano e Ancelotti è un allenatore fin troppo esperto per abbattersi o arrendersi e l'abbraccio con Insigne conferma che nello spogliatoio del Napoli è tornato il sereno. Non sono per il turnover massiccio, è la classica coperta corta, se non fai turnover ti ritrovi dei giocatori che si trovano a memoria e altri che hanno poi difficoltà ad inserirsi, se invece ne fai tanto hai una squadra che fa un po' fatica e devi puntare sulle individualità. Uno come Ibrahmovic fa sempre comodo, bisogna vedere come sta e come si inserirebbe in un attacco numericamente importante ma certamente sarebbe un ottimo acquisto. Mertens sta dimostrando il vero attaccamento che ha per la città e la maglia, anche contro il Salisburgo ha fatto di tutto e bene. Il Napoli ora affronterà partite molto importanti in campionato, che possono proiettare gli azzurri almeno al terzo posto e, soprattutto, il ritorno con il Salisburgo che potrebbe chiudere il discorso qualificazione agli ottavi di Champions”.

 

NM LIVE - Oscar Magoni: “La vittoria con il Salisburgo ha ricompattato il gruppo e darà slancio sia in Champions che in campionato”

 

NAPOLI - OSCAR MAGONI, ex centrocampista del Napoli, è intervenuto a “NAPOLI MAGAZINE LIVE”, trasmissione che approfondisce i temi d’attualità legati al Calcio Napoli, condotta da Antonio Petrazzuolo, in onda il giovedì dalle 21 alle 22 su Napolimagazine.com e su tutti i canali social di “Napoli Magazine” (Facebook, Twitter, Instagram e Youtube). Ecco quanto dichiarato: “La vittoria con il Salisburgo ha ricompattato il gruppo e darà slancio alla squadra, vincere in Champions ti dà tanta carica che servirà anche in campionato. Per rosicchiare punti alla testa della classifica c'è bisogno che la Juve e l'Inter perdano terreno e che gli azzurri vincano sempre, non è semplice, l'importante sarà non perdere punti e non staccarsi dall'Inter che sta crescendo settimana dopo settimana. L'abbraccio tra Insigne e Ancelotti mi è sembrata una bella scena familiare tra padre e figlio, alla fine ci sono degli alti e bassi nel corso di una stagione e Ancelotti sa bene quanto può dare il capitano azzurro e con il Salisburgo si è visto. Un giocatore che fa 116 gol, lasciando perdere Maradona, non si può lasciar partire a cuor leggero, Mertens in questo momento è davvero imprenscindibile per questa squadra. Ibrahimovic? Mi chiedo chi rimarrebbe fuori se arrivasse... E' un'idea affascinante, ma bisogna valutare molto bene un suo eventuale arrivo. L'Atalanta oramai è una realtà importante del calcio italiano e quando ci giochi contro la partita è aperta a tutti i risultati”.

 

NM LIVE - Jennifer Wegerup: “Il Napoli è una bella squadra, la città è fantastica, in passato si è parlato di Ibrahimovic in azzurro ma non c'era niente, adesso invece...”

 

NAPOLI - JENNIFER WEGERUP, scrittrice, giornalista di SVT, Sveriges Television (la Rai della Svezia), che ha seguito da inviata delle più importanti testate giornalistiche in giro per il mondo la carriera di Zlatan Ibrahimovic, è intervenuta a “NAPOLI MAGAZINE LIVE”, trasmissione che approfondisce i temi d’attualità legati al Calcio Napoli, condotta da Antonio Petrazzuolo, in onda il giovedì dalle 21 alle 22 su Napolimagazine.com e su tutti i canali social di “Napoli Magazine” (Facebook, Twitter, Instagram e Youtube). Ecco quanto dichiarato: “Il Napoli, anche se ora non seguo con continuità il calcio, mi sembra sia sempre una gran bella squadra e sono molto contenta per la vittoria con il Salisburgo. Napoli mi piace perché è una città affascinante, piena di contraddizione, ha tanti problemi ma anche tanti lati positivi, c'è tanta bella gente piena di passione e sempre pronta a darti una mano e poi ci sono il mare e il Vesuvio. Conosco Ibrahimovic da tanto, da più di 16 anni e non è la prima volta che dice che gli piacerebbe giocare nel Napoli. A Zlatan piace la passione, gli piace sentirsi amato e sa che a Napoli troverebbe pane per i suoi denti, posso dire che in passato non c'è stato nulla, stavolta invece... Se decide di tornare in Italia credo che gli piacerebbe fare una nuova avventura e non tornare dove ha già giocato, poi tornerebbe solo se dovesse sentirsi in piena forma perché vuole sempre vincere, quindi il Napoli sarebbe una soluzione ideale. Quando c'è Zlatan in ballo, purtroppo, spesso e volentieri si dicono delle cose un po' azzardate mentre bisognerebbe semplicemente dire la verità, senza esagerare”.

 

NM LIVE - Antonio Petrazzuolo: “Vittoria importante contro il Salisburgo ma ora sotto con il campionato dove la squadra deve confermarsi”

 

NAPOLI - ANTONIO PETRAZZUOLO, direttore di Napoli Magazine, ha condotto “NAPOLI MAGAZINE LIVE”, trasmissione che approfondisce i temi d’attualità legati al Calcio Napoli, in onda il giovedì dalle 21 alle 22 su Napolimagazine.com e su tutti i canali social di “Napoli Magazine” (Facebook, Twitter, Instagram e Youtube). Ecco quanto dichiarato: “Vittoria importante del Napoli su un campo difficile contro una squadra forte, con un attaccante, Haaland, davvero molto interessante. Qualche sofferenza in difesa ma alla fine il Napoli è riuscito a tenere duro e a portare a casa tre punti importantissimi. Azzurri attesi da un vero e proprio tour de force che comincerà con due gare in quattro giorni, prima a Ferrara con la SPAL e poi in casa con l'Atalanta di Gasperini, reduce dalla terza sconfitta in Champions. Mertens autore di una doppietta pesante per la squadra ma anche per se stesso perché gli ha permesso di superare niente di meno che Diego Armando Maradona nella classifica all time dei bomber azzurri. A proposito di Mertens, è stata male interpretata la sua esultanza che in realtà era una dedica al magazziniere del Napoli, Tommaso Starace, che ha avuto un piccolo incidente e che aspettiamo presto al suo posto. Luperto si è comportato benissimo, non ha commesso errori e ingenuità pur essendo stato mandato in campo all'ultimo momento per il problema di Manolas. Zielinski ha alternato giocate positive nel finale ed altre meno, mi è piaciuto soprattutto nel secondo tempo quando è stato spostato al centro, al fianco di Allan che invece ha giocato una partita maiuscola, una delle sue partite tipo. Ora però, la squadra deve confermarsi anche in campionato. Contro la SPAL ci potrebbe essere spazio sia per Llorente che per Elmas ma è ancora troppo presto, anche perché ci sono ben quattro incontri, importantissimi, molto ravvicinati e sicuramente Ancelotti gestirà nel modo migliore le energie”.

 

Loading...
ULTIMISSIME NM LIVE
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>