Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XVII n° 4
mercoledì 22 gennaio 2020, ore
SOCIAL NETWORK
NM LIVE - Gianni Di Marzio, Inacio Pià, Alessandro Renica e Francesca Benvenuti in diretta con Antonio Petrazzuolo su “Napoli Magazine”
12.12.2019 22:50 di Napoli Magazine

NAPOLI - Quindicesima puntata di “NAPOLI MAGAZINE LIVE”, programma condotto da Antonio Petrazzuolo su NapoliMagazine.Com e (novità assoluta) in contemporanea su tutti i social network di “Napoli Magazine” (Facebook, Twitter, Instagram e Youtube, per un pubblico potenziale totale di oltre 1 milione di seguaci), con messaggi interattivi. Ospiti in collegamento: Gianni Di Marzio, Inacio Pià, Alessandro Renica e Francesca Benvenuti.

 

 

NM LIVE - Gianni Di Marzio: “Gattuso è giovane, è un ragazzo davvero perbene e ha tanta voglia di fare, il Napoli può recuperare ma tutto dipende dai calciatori

 

NAPOLI - GIANNI DI MARZIO, ex allenatore del Napoli, è intervenuto a “NAPOLI MAGAZINE LIVE”, trasmissione che approfondisce i temi d’attualità legati al Calcio Napoli, condotta da Antonio Petrazzuolo, in onda il giovedì dalle 21 alle 22 su Napolimagazine.com e su tutti i canali social di “Napoli Magazine” (Facebook, Twitter, Instagram e Youtube). Ecco quanto dichiarato: “Ancelotti ha commesso l'errore di cambiare troppo spesso uomini e moduli, privilegiando il 4-4-2 con uomini che sono più adatti al 4-3-3. L'ex allenatore azzurro poi, non ha seguito le indicazioni della società, continuando a pressare per il rinnovo di Callejon e Mertens. Con i giocatori credo che il punto di rottura sia stato il ritiro perché dopo le sue dichiarazioni, si aspettavano che anche lui potesse abbandonarlo ed invece non è andata così. Alla vigilia della partita con il Genk gli era stato già cantato il "de profundis", la società, in fondo aveva già preso la decisione di esonerarlo e non capisco perché non l'abbia fatto prima, considerato che la gara con i belgi non presentava alcuna difficoltà. Gattuso è giovane, è un ragazzo davvero perbene, ha tanta voglia di fare e credo che ci metterà davvero tanto impegno. Con il 4-3-3 devi coprire determinate zone del campo, la linea difesiva deve essere molto alta e credo che in attacco il nuovo tridente sarà formato da Insigne a sinistra, Milik attaccante centrale e Lozano a destra, come vuole la società, anche se bisogna vedere se Gattuso sarà d'accordo. Il Napoli può ancora raggiungere la zona Champions perché il campionato è ancora lungo anche se chi sta davanti sta andando forte e sta giocando molto bene, dipende tutto dai calciatori, la palla, è il caso di dirlo, passa davvero a loro. Ho fatto i complimenti a Gasperini per le emozioni che ci ha regalato con l'Atalanta e il traguardo storico degli ottavi di Champions. Gennaio è dietro le porte e il Napoli dovrà chiarire alcune situazioni di organico. Con tanti esterni già in rosa non avrei speso tanti soldi per Lozano, così come non avrei ingaggiato Llorente, personalmente avrei cercato altri giocatori per altri ruoli ma sono sicuro che entrambi potranno dare un contributo importante”.

 

NM LIVE - Inacio Pià: “Gattuso è quello che ci voleva per il momento del Napoli, giusto tornare al 4-3-3 perché quando non arrivano i risultati si devono fare le cose semplici

 

NAPOLI - INACIO PIÀ, ex attaccante del Napoli, è intervenuto a “NAPOLI MAGAZINE LIVE”, trasmissione che approfondisce i temi d’attualità legati al Calcio Napoli, condotta da Antonio Petrazzuolo, in onda il giovedì dalle 21 alle 22 su Napolimagazine.com e su tutti i canali social di “Napoli Magazine” (Facebook, Twitter, Instagram e Youtube). Ecco quanto dichiarato: “Penso che Gattuso sia l'allenatore adatto per il momento che sta attraversando il Napoli. Quando viene esonerato un allenatore è un fallimento generale, hanno perso tutti, ora però bisogna voltare pagina in fretta e ripartire. Con il nuovo allenatore ci sarà sicuramente molto entusiasmo ma non basterà cambiare modulo per invertire la tendenza anche se i giocatori in rosa sono molto più adatti al 4-3-3 anziché al 4-4-2. Bisogna capire perché la squadra sta avendo tante difficoltà in campionato mentre in Europa tutto è andato per il verso giusto, prima si fa e prima si troverà la soluzione definitiva a questo problema. Il campionato è ancora lungo e se il Napoli ritrova l'entusiasmo tra giocatori, società e pubblico, può tornare in alto. Bisogna però restare con i piedi per terra, rimanere molto umili già a partire dalla gara con il Parma che è molto difficile, bisogna giocare con la giusta mentalità. Nei momenti in cui non arrivano e se i giocatori del Napoli hanno più confidenza con un determinato modulo è giusto assecondarli, parlando di Insigne, ad esempio, è un giocatore che devi sfruttare per le sue qualità, molto importanti, decisive negli ultimi 30 metri. Per quanto riguarda le multe può essere che ci sia un punto di incontro con i giocatori anche se conoscendo il presidente non so se farà facilmente marcia indietro. Ibrahimovic è fuori dal normale e se arriverà a Napoli porterà entusiasmo, mentalità e qualità. Callejon e Mertens? Sono ancora giocatori molto importanti, spero possano rinnovare, non è facile trovarne di simili. La favola dell'Atalanta non finisce, per come era partita in Champions nessuno poteva immaginare cosa sarebbe successo, davvero bellissimo. La squadra oramai gioca a memoria con una mentalità eccezionale ed il traguardo degli ottavi è meritatissimo”.

 

NM LIVE - Alessandro Renica: “La scelta di Gattuso ha senso perché al Napoli è mancato il carattere, sono sicuro che ci sarà una reazione

 

NAPOLI - ALESSANDRO RENICA, ex difensore del Napoli, è intervenuto a “NAPOLI MAGAZINE LIVE”, trasmissione che approfondisce i temi d’attualità legati al Calcio Napoli, condotta da Antonio Petrazzuolo, in onda il giovedì dalle 21 alle 22 su Napolimagazine.com e su tutti i canali social di “Napoli Magazine” (Facebook, Twitter, Instagram e Youtube). Ecco quanto dichiarato: “Gattuso è la scelta più logica per sostituire Ancelotti anche se dovremo aspettare il verdetto del campo. La scelta dell'ex milanista ha senso perché in questa squadra è mancato il carattere e Gattuso è bravissimo a caricare la squadra. Il modulo concettualmente dà identità, casomai nello sviluppo della partita puoi anche cambiare adattandoti all'avversario, dipende da tante situazioni di gioco, per me non è la cosa più importante. Il Napoli di Ancelotti commetteva tanti errori non solo per il modulo ed è lì che bisogna agire, sui dettagli, perché in Serie A ogni partita presenta tante difficoltà. Se De Laurentiis pensa che i risultati possano arrivare promettendo di togliere le multe, è fuori strada. Personalmente ho sostenuto che Diego (Maradona, ndr), supportato da uno staff importante, ad esempio come quello di Gattuso, sarebbe stata una bella scommessa per la panchina del Napoli, sono convinto che sarebbe capace di creare la giusta alchimia con i giocatori, darebbe un'anima alla squadra, anche perché dovrebbe concentrarsi solo sulla testa dei calciatori. Chi dice che non è capace di allenare una squadra non capisce nulla e non conosce Maradona. Il Napoli ha una rosa da zona Champions però ha perso molti punti per strada, soprattutto con squadre medie e piccole, Gattuso non ha la bacchetta magica e avrà bisogno di un minimo di tempo per rimettere in sesto la squadra anche se sono sicuro che ci sarà una reazione”.

 

NM LIVE - Francesca Benvenuti: “Gattuso può essere una bella scossa all'ambiente, il ritorno al 4-3-3 scelta razionale, ADL? Presenza importante

 

NAPOLI - FRANCESCA BENVENUTI, giornalista Mediaset, è intervenuta a “NAPOLI MAGAZINE LIVE”, trasmissione che approfondisce i temi d’attualità legati al Calcio Napoli, condotta da Antonio Petrazzuolo, in onda il giovedì dalle 21 alle 22 su Napolimagazine.com e su tutti i canali social di “Napoli Magazine” (Facebook, Twitter, Instagram e Youtube). Ecco quanto dichiarato: “Penso che Gattuso possa essere una bella scossa all'ambiente napoletano. Il "Ringhio style" può sicuramente portare benefici dal punto di vista mentale perché dà tutto se stesso, poi già al primo allenamento lo abbiamo visto fare il torello con i calciatori e il sentirsi ancora un po' calciatore può servire a trovare subito il feeling giusto. Il 4-3-3 credo sia soprattutto una scelta razionale considerando le qualità dei calciatori in rosa, credo possa essere di giovamento perché si ripartirebbe da una certezza che è quello che serve alla squadra, quindi ben venga il nuovo-vecchio modulo. In questi giorni è molto importante anche la presenza del presidente al fianco della squadra. Il Napoli ha bisogno di vincere tre, quattro partite consecutive per ritrovare lo smalto e la convinzione dei vecchi tempi. Sicuramente la questione multe ha destabilizzato l'ambiente e la ricomposizione della vicenda aiuterebbe sicuramente. Il Napoli dovrà giocare gli scontri diretti come se fossero partite della vita perché lì si giocherà tanto. Penso che la finestra di mercato di gennaio sia molto complicata, e ne sono ancora più convinta se ricordo cosa ha detto Guardiola pochi giorni fa. Credo che Giuntoli penserà e agirà soprattutto in prospettiva e poi vorrei capirne di più sul futuro di Mertens e Callejon e cosa può succedere adesso con Gattuso”.

 

NM LIVE - Antonio Petrazzuolo: “Gattuso con la sua grinta ha già smosso gli animi, si ripartirà dal 4-3-3, De Laurentiis potrebbe andare incontro alla squadra sulla vicenda delle multe

 

NAPOLI - ANTONIO PETRAZZUOLO, direttore di Napoli Magazine, ha condotto “NAPOLI MAGAZINE LIVE”, trasmissione che approfondisce i temi d’attualità legati al Calcio Napoli, in onda il giovedì dalle 21 alle 22 su Napolimagazine.com e su tutti i canali social di “Napoli Magazine” (Facebook, Twitter, Instagram e Youtube). Ecco quanto dichiarato: “L'avvento di Gattuso, con la sua grinta, ha già smosso un po' gli animi, se basterà lo vedremo sul campo. Ho visto il nuovo allenatore azzurro molto tranquillo, credo che possa prendere decisamente in mano la situazione così come credo che la società abbia fatto un'ottima scelta. Già dalle prime battute del primo allenamento, si sono udite le sue urla e questo fa capire quanta carica ci sta mettendo da subito in questa nuova avventura. Ora però, bisogna dargli tempo e la possibilità di lavorare in santa pace. Gattuso ha già fatto capire che riproporrà il 4-3-3 di sarriana memoria quando ha affermato che non gli piace giocare con due linee da quattro. Chi giocherà? Sicuramente Meret in porta, poi in difesa chi sta giocando adesso è quasi sicuro del posto, quindi Di Lorenzo, Mario Rui, Manolas e Koulibaly, a centrocampo per ora non vedo alternative ad Allan, Fabian e Zielinski, mentre in attacco mi farebbe piacere rivedere il tridente dei piccoli con Insigne a sinistra, Callejon a destra e Mertens attaccante centrale ma credo che al centro, considerato lo stato di forma, sia favorito Milik. Da quanto filtra, sembra che De Laurentiis sia disposto a venire incontro alla squadra sulla vicenda delle multe, soprattutto se si dovesse riuscire a centrare la zona Champions”.

 

Loading...
ULTIMISSIME SOCIAL NETWORK
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>