Tutti In Rete
CLIVENSE - Pellissier: "Raspadori è una seconda punta, vietato sottovalutare l'Union Berlino"
07.11.2023 09:43 di Napoli Magazine

NAPOLI - Sergio Pellissier, ex attaccante del Chievo, attualmente presidente della Clivense, ha rilasciato alcune dichiarazioni a "Marte Sport Live", programma in onda su Radio Marte: “Dopo la sosta, la Serie A entrerà nel vivo: miniciclo di ferro per il Napoli? Partite toste, alle quali gli azzurri si dovranno preparare al meglio. Il Napoli viene da una bella vittoria con la Salernitana, risultato non scontato contro una squadra che deve lottare per la salvezza, e inoltre si trattava di un derby. Ora c’è l’Union Berlino, quali le insidie? La squadra tedesca sta vivendo un periodo molto brutto, viene da 12 sconfitte ma non bisogna sottovalutarla. Raspadori? A mio parere Raspadori è più una seconda punta che non una prima punta. Sicuramente non lo vedo come esterno d’attacco. La sua determinazione e qualità gli permettono di svariare in varie zone del campo, ma dà il meglio di sé come punta o sottopunta. Come prima punta lo vedo non esplosivo come Osimhen, non così maturo ed ha qualità diverse dal nigeriano. Certo, con Osimhen davanti bisogna adattare Raspadori in altri ruoli, il che non è compito semplice in un Napoli con tanti calciatori forti".

ULTIMISSIME TUTTI IN RETE
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>
CLIVENSE - Pellissier: "Raspadori è una seconda punta, vietato sottovalutare l'Union Berlino"

di Napoli Magazine

07/11/2023 - 09:43

NAPOLI - Sergio Pellissier, ex attaccante del Chievo, attualmente presidente della Clivense, ha rilasciato alcune dichiarazioni a "Marte Sport Live", programma in onda su Radio Marte: “Dopo la sosta, la Serie A entrerà nel vivo: miniciclo di ferro per il Napoli? Partite toste, alle quali gli azzurri si dovranno preparare al meglio. Il Napoli viene da una bella vittoria con la Salernitana, risultato non scontato contro una squadra che deve lottare per la salvezza, e inoltre si trattava di un derby. Ora c’è l’Union Berlino, quali le insidie? La squadra tedesca sta vivendo un periodo molto brutto, viene da 12 sconfitte ma non bisogna sottovalutarla. Raspadori? A mio parere Raspadori è più una seconda punta che non una prima punta. Sicuramente non lo vedo come esterno d’attacco. La sua determinazione e qualità gli permettono di svariare in varie zone del campo, ma dà il meglio di sé come punta o sottopunta. Come prima punta lo vedo non esplosivo come Osimhen, non così maturo ed ha qualità diverse dal nigeriano. Certo, con Osimhen davanti bisogna adattare Raspadori in altri ruoli, il che non è compito semplice in un Napoli con tanti calciatori forti".