Anno XXI n° 8
giovedì 22 febbraio 2024, ore
TUTTI IN RETE
IL FLASH - R. Petrazzuolo: "Al Napoli servono tempo e fiducia, Mazzarri non ha la bacchetta magica"
05.12.2023 23:54 di Napoli Magazine

NAPOLI – La sconfitta del Napoli al Maradona contro l’Inter ha lasciato strascichi di rabbia, delusione e perplessità in tutto l’ambiente partenopeo per alcuni discussi episodi e conseguenti decisioni arbitrali che hanno inevitabilmente finito per incidere sull’andamento complessivo della partita. Che il Napoli fosse reduce da un periodo delicato è evidente, tanto che si è arrivati alla decisione di un cambio in panchina e una volta salutato Garcia, ci si è affidati con entusiasmo all’esperienza e all’empatia di mister Mazzarri che però non ha la bacchetta magica ed ha bisogno di un po’ di tempo per sistemare gli intoppi di un ingranaggio non più perfetto. Missione non semplice visto che si è ripartiti dopo la sosta di campionato con le difficilissime sfide contro Atalanta, Real Madrid in Champions ed Inter, senza contare che già fa capolino il sentitissimo match contro la Juventus, in programma venerdì prossimo. Tuttavia, la squadra partenopea è sempre apparsa viva ed in particolare, contro i nerazzurri ha gestito il primo tempo in modo equilibrato fino al gol di Calhanoglu tra le proteste del Napoli per un fallo di Lautaro su Lobotka all'inizio dell'azione. Nella ripresa, un contatto Acerbi-Osimhen in area non è stato ritenuto decisivo da Massa per assegnare un calcio di rigore agli azzurri in un momento cruciale della partita, poi con lo scorrere dei minuti è venuta un po’ meno la tenuta fisica della squadra di Mazzarri che si è trovata sotto la pressione avversaria finendo per incassare altri due gol. In situazioni in cui c’è di fondo una fragilità complessiva da superare, l’emergenza terzino sinistro, con Mario Rui e Olivera infortunati, una difesa da registrare e alcuni giocatori non ancora al top della forma - come Zielinski che ha rimediato un colpo alla coscia destra da Rudiger nel match col Real Madrid in Champions ed è entrato solo nella ripresa contro l'Inter e Osimhen che sta aumentando via via il suo minutaggio in campo dopo il periodo di stop per infortunio al bicipite femorale della coscia destra -, il peso di episodi a sfavore incide in modo ancora più determinante ed inevitabilmente certe decisioni arbitrali finiscono sotto i riflettori. Tanto che lo stesso Mazzarri, per non parlare delle scelte arbitrali, ha preferito non rilasciare dichiarazioni dopo la sconfitta evitando così polemiche ed il rischio di possibili squalifiche. La vetta della classifica si allontana, ma non c'è tempo per scoraggiarsi, bisogna rimboccarsi le maniche in vista della prossima imminente sfida contro la Juventus. La voglia di far bene c’è, ci sono le giuste motivazioni ed il gruppo è compatto, bisognerà continuare a lavorare nel solco dell’entusiasmo e della fiducia generati dal ritorno di Mazzarri in panchina ed esprimendo al massimo le proprie qualità per tornare a vincere e poi avere come obiettivo la continuità di risultati che, in un campionato così lungo, è la sola via possibile per traguardi ambiziosi.

 

 

Rosa Petrazzuolo

 

Napoli Magazine

 

Riproduzione del testo consentita previa citazione della fonte: www.napolimagazine.com

ULTIMISSIME TUTTI IN RETE
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>