Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XVIII n° 26
giovedì 24 giugno 2021, ore
TUTTI IN RETE
VIDEO - De Luca: "Faccio un appello ai cittadini di Napoli città perchè vadano a vaccinarsi in massa"
10.06.2021 14:27 di Napoli Magazine

NAPOLI - "La carta digitale ha non solo il valore di certificare lo stato di salute dei portatori ma anche di poter collegare chi ha la Green Card della Regione Campania con tutti i servizi offerti dalla piattaforma digitale della Regione. Siamo partiti per tempo e continueremo a consegnare questa Green Card a mano a mano che procedono le seconde somministrazioni. Il contributo che viene dallo Stato italiano è di danno grave ai nostri concittadini. Dallo Stato italiano in questo anno e mezzo è arrivato solo un contributo di confusione, meno male che il lavoro sui vaccini lo fanno le Regioni altrimenti queste chiacchiere a ruota libera avrebbero lasciato il Paese nel disastro". Lo ha detto il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca a margine di una conferenza stampa.  Sull'apertura del commissario Figliuolo alla somministrazione della seconda dose ai turisti in vacanza in altre Regioni, De Luca ha commentato: "Prima di valutare devo capire di cosa parliamo perché non ho capito niente. Una delle poche cose che avrebbe dovuto fare lo Stato Italiano è dare certezze sull'uso dei vaccini. L'Aifa è l'unica agenzia che dovrebbe parlare sul piano sanitario e non dice una parola. Abbiamo ascoltato ancora una volta il CTS che non ha ruolo sulla certificazione dei vaccini, ha raccomandato l'uso di AstraZeneca sopra i 60 anni e per chi ha ha già fatto il vaccino sotto i 60 ann che facciamo? Perchè dobbiamo fare il richiamo. non dicono neanche una parola, è chiaro a che livello di disorganizzazione siamo arrivati. L'Aifa dovrebbe certificare l'uso e i limiti dell'uso dei vaccini ma non dice una parola. Come regione ci muoveremo su una linea di grande prudenza, AstraZeneca lo somministreremo agli ultrasessantenni, sotto i 60 anni sarà somministrato solo per i richiami, ma non somministreremo prime dosi di AstraZeneca sotto i 60 anni. Su Johnson & Johnson non abbiamo avuto problemi, non abbiamo avuto nessun danno segnalato, quindi utilizzeremo appieno questo vaccino, il problema è che ne arrivano poche di dosi, però abbiamo il grande vantaggio che è monodose e quindi ci consente di avere una accelerazione della campagna vaccinale e anche di mobilitare di più le farmacie. E' evidente che se c'è una monodose, anche le farmacie possono attivarsi. Ci muoviamo senza avere certezze sulle forniture. I nostri direttori generali devono programmare le campagne di vaccinazione senza sapere cosa succede la settimana successiva - ha continuato De Luca, come evidenziato da "Napoli Magazine" -, senza sapere se devono conservare una quantità di dosi per i richiami o se arriveranno in quantità sufficienti, aspettiamo chiarimenti. Abbiamo chiesto di anticipare alla Campania più vaccini per la fascia in età scolare perchè siamo la regione più giovane e quindi abbiamo centinaia di migliaia di ragazzi e di adolescenti più di altre regioni, attendiamo ancora una risposta. L'unico dato positivo è che abbiamo recuperato i quantitativi di vaccino che erano stati sottratti alla Campania nei mesi precedenti. Abbiamo anticipato l'immunizzazione dei territori e del personale legato al comparto turistico-alberghiero, abbiamo cercato di creare una condizione di base di sicurezza. Faccio un appello ai cittadini di Napoli città perchè vadano a vaccinarsi in massa. Mi segnala l'Asl Napoli 1 che decine di migliaia di cittadini non rispondono alla chiamata per la vaccinazione. Non è possibile. Ci siamo dati l'obiettivo di vaccinare tutta la città di Napoli per inizio luglio ma i cittadini devono rispondere. C'è qualche elemento di irresponsabilità che va eliminato. Faccio appello ai cittadini di Napoli perchè abbiano senso di responsabilità, nessuno si senta tranquillo. Siccome abbiamo un buon livello di vaccinazione, facciamo i furbi. Non facciamo i furbi! Perchè abbiamo ancora migliaia di persone che non hanno ancora fatto la vaccinazione per scelta propria. Allora mi permetto di fare appello ai cittadini di Napoli città perchè vadano in massa a fare la vaccinazione, perchè in questo modo presenteremo a inizio luglio Napoli Covid free, ed è un grande risultato anche dal punto di vista della promozione turistica, ma soprattutto cfreiamo una condizione di base di serenità per le nostre famiglie, dunque, tutti a vaccinarsi. Sulla Green Card varata da Commissione Europea, De Luca ha commentato sulla carta della Regione: "Noi siamo partiti quattro mesi fa - ha detto - con buona pace dei governi europeo e italiano. Stiamo consegnando centinaia di green card, certificati di avvenuta vaccinazione a chi ha fatto la doppia dose ed è immunizzato. E' una carta digitale che certifica lo stato di salute e di poter collegare chi ha la green card Campania con tutti i servizi della piattaforma digitale della Regione, continuiamo a consegnare man mano che proseguiamo con le vaccinazioni".

 

ULTIMISSIME TUTTI IN RETE
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>