Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XIX n° 33
sabato 13 agosto 2022, ore
VIDEO
VIDEO DIRETTA NM - Spalletti: "Meret è affidabile, non è scontato tornare in Champions" e Giuntoli: "Koulibaly? Offerti 6 milioni netti per 5 anni, Mertens ha rifiutato 2.5 milioni netti, con Fabian si parla, Dybala? No, non è alla nostra portata, Deulofeu? Nulla"
09.07.2022 20:27 di Napoli Magazine

DIMARO - Luciano Spalletti, allenatore del Napoli, e il d.s. Cristiano Giuntoli hanno parlato in conferenza stampa nel teatro di Dimaro. Ecco quanto evidenziato da "Napoli Magazine".

 

 

Luciano Spalletti, allenatore del Napoli: "Kvaratskhelia ed Olivera sono arrivati motivatissimi. Abbiamo un po' frenato con Olivera, dopo il recente infortunio per non metterlo a rischio. Kvara, dopo i test, ha bisogno di un po' di allenamento. Siamo abbastanza tranquilli. Sono due calciatori giovani che hanno le qualita' per stare in un contesto come la nostra squadra. Mercato? Domanda su Koulibaly, Mertens e Fabian, so dove si va a parare. Se saranno sereni e motivati il Napoli possa andare a ridisputare partite importanti. Ne parlera' Giuntoli, la societa' sta facendo proposte contrattuali importanti. Non ce la faccio ad essere spietato come molti miei colleghi. L'asticella l'alziamo da soli. Non e' scontato entrare in Champions. Ripartiamo tutti da zero. Meret è giovane ed affidabile, non ho mai detto che non è affidabile coi piedi, migliora. Abbiamo lavorato molto per tornare in Champions. Da Posillipo si sente l'urlo dello stadio. La Champions l'ho giocata diverse volte e il pensiero mi fa alzare tutte le mattine col sorriso sulle labbra. La squadra ha ottenuto delle sconfitte evitabili, ma anche delle vittorie molto importanti. Serve la serenita' di accettare il risultato, senza creare una cappa per la non vittoria sul campionato. Le domande, quando sono arrivato, erano tutte su Napoli-Verona. Si va avanti mano nella mano tutti insieme. I calciatori hanno fatto un grandissimo lavoro. C'e' un po' di amarezza per le partite non vinte. Grazie anche a Insigne per aver contribuito a farci tornare in Champions. Mi aspetto da Osimhen che si alleni con grande impegno, ha grandi strappi. Politano? Se l'è creata un po da solo questa situazione, noi non abbiamo fatto niente. In quale squadra non c'è confronto e non si viene messi in discussione? Bisogna vedere cosa ci dirà. Ospina? Nessuna delusione, onestamente. Per Koulibaly gli abbiamo gia' preparato la fascia di capitano extra large, parlo spesso con i giocatori, non escludo che possa aver parlato con lui. Tante voci ci sono dove ci sono calciatori forti, non situazioni piatte. A sinistra, oltre che Olivera e Kvaratskhelia, abbiamo Zerbin. Kvara porta assist. Politano e Lozano hanno messo tanti palloni, come pure Mario Rui a Cagliari, ricordo Politano nella gara di Venezia. C'e' uno stop, ma il nostro preparatore Sinatti e' uno veramente bravo. Gaetano? Ci ho parlato, ha giocato mediano, mezz'ala, trequartista, poi e' chiaro che tutte le considerazioni verranno fatte, ha lavorato con Pecchia, vedremo. Ambrosino? Serve del tempo per crescere, va vissuto quest'aspetto con grande entusiasmo, grazie all'affetto dei tifosi e di tutti quelli che ci vogliono bene. Ambrosino regge botta dal punto di vista fisico. Provare a vincere lo scudetto? Per giocare la Champions servono calciatori di livello, troveremo nel girone squadre in fascia superiore. L'esordio in campionato a Verona? Cambia poco per il tipo di calcio che vogliamo giocare. Se pensiamo che ci possa turbare una trasferta come quella di Verona sbagliamo. Ci prepareremo nella maniera piu' corretta possibile, come se si va ad affrontare sempre Inter, Milan e Juventus. Squadra fisica? Servono tutte le qualita', fisicita', tecnica, velocita'. Dipende da che tipo di squadra si va ad affrontare, avere struttura diventa importante per riconquistare palla. Non e' detto che serva solo fisicità. Il Napoli dei piccoletti? Sono piccoletti fastidiosi. Petagna e' un calciatore importante per un contesto come il Napoli, non avendo giocato moltissimo ha sempre avuto la risposta pronta. Sono soddisfatto perche' il club sta lavorando per completare la rosa nelle posizioni in cui abbiamo un po' sofferto. Bisogna essere sempre pronti a fare le valutazioni. Zielinski e' forte, se posso lo tiro qualche metro indietro dal ruolo di trequartista, ha bisogno di spazio. Piotr ha dato il suo contributo. Una richiesta ai tifosi? Le richieste le dobbiamo fare con i comportamenti. Bisogna farlo vedere in campo, dimostrando di essere attaccato alla maglia e a questi colori. Abbiamo fatto delle partite straordinarie, io lo so bene, tutti i calciatori giocano con cazzimma per fare strada con i risultati nel calcio. E' ritornato Baldini, e' partito Calzona perche' ha avuto un'offerta per fare il mister, io non voglio collaboratori che mi dicano sempre si, se capita che loro sono piu' bravi devono fare esperienza. Al posto di Calzona abbiamo preso Salvatore Russo, che ha fatto anche una panchina con Maradona in campo, e' stato il mio capitano quand'ero nell'Ancona, sulle fasce avevo Montervino e Russo. Ringraziamo Calzona per il contributo dato, gia' lo conoscevate. Sasa' Russo e' entusiasta di fare quest'ingresso nello staff del Napoli".

 

Cristiano Giuntoli, d.s. del Napoli: "Il Napoli ha fatto un grande campionato, vorrei togliere un alone di negativita'. La squadra ha dato dimostrazione di grande valore e sono certo che si ripetera'. Koulibaly e' tanto per noi, negli ultimi 9 anni ha rappresentato il Napoli alla grande. Il presidente gli ha fatto un'offerta quasi irrinunciabile, gli ha offerto 6 milioni netti per 5 anni, sono parenti di 60 milioni lordi, offrendogli anche un futuro da dirigente nel club. Se l'e' meritata questa proposta incredibile da parte del presidente, se l'e' meritata questa cifra. E' come se valesse doppio. Non sono arrivate ancora offerte per Fabian, lo vogliamo tenere. Lui si sta guardando intorno e noi stiamo aspettando se decidere di prendere l'offerta che ci portera'. Mertens? Non e' una cosa che gestisco io personalmente. Dries ha un rapporto straordinario con Aurelio, ADL gli ha fatto una proposta importante di quasi 5 milioni lordi, offerta di 2.5 milioni netti che non e' stata accettata. Dybala? Non ci abbiamo mai pensato. Meret? Stiamo discutendo il rinnovo con la sua agenzia. Ringrazio Mertens e Ghoulam per il lavoro svolto. Koulibaly ci ha risposto che ci deve pensare e si vuole guardare intorno. Abbiamo una rosa di grande livello. Se qualcuno vuole andare via dovra' portare delle offerte in breve tempo, perche' al 5 settembre avremmo giocato gia' 5 partite di campionato. Mertens se puo' restare? La cura direttamente il presidente la questione. Osimhen? Solo rumors, abbiamo 3 anni di contratto, l'offerta deve essere molto importante ma non e' arrivata, solo tanti contatti telefonici. Ospina? Volevamo confermarlo insieme a Meret, il mister era molto contento di entrambi, ma ha preferito un'offerta piu' economica che tecnica. Juve? Koulibaly per noi e' incedibile. Noi siamo innamorati dei nostri calciatori, sono tutti incedibili. Il limite temporale per le cessioni? Il prima possibile, perche' il campionato e' alle porte. Vale lo stesso discorso anche per chi compra, oltre che per chi vende. Vogliamo confermare tutti quelli che abbiamo sotto contratto. Il portiere di riserva? Non e' corretto chiamarlo cosi', stiamo aspettando qualche occasione per affiancare ad Alex un altro portiere. Deulofeu? Spesso facciamo telefonate per informarci, ma fondamentalmente non c'e' nulla. Politano? Vediamo che offerte possono portare sul valore reale del calciatore, non e' arrivata nessuna offerta ufficiale, noi siamo molto contenti dei calciatori a disposizione. Il futuro? Il margine per poter rivendere un giovane ci sara' sempre. Stiamo valutando con altri club cosa fare durante il periodo dei Mondiali. Nelle sosta conta molto la motivazione. Faremo di tutto per ottenere il massimo, il sogno va sempre cullato. Se uno non punta al massimo non puo' raggiungere un obiettivo concreto. Col mister pensiamo di inserire un quarto difensore centrale al posto di Tuanzebe e Manolas, poi occorre un altro portiere. Abbiamo calciatori non sfruttati come Zerbin e Ounas che ci possono dare ancora molto. Abbiamo preso Kvaratskhelia ed Olivera, riscattando Anguissa. Prenderemo un difensore funzionale al progetto".

 

 

Antonio Petrazzuolo

 

Napoli Magazine

 

Riproduzione del testo consentita previa citazione della fonte: www.napolimagazine.com

ULTIMISSIME VIDEO
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>