Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XIX n° 34
martedì 16 agosto 2022, ore
CALCIO
IL COMMENTO - Napoletano: "Quattro assenti per lo Spezia contro il Napoli, Italiano ha delle similitudini con Sarri"
26.01.2021 14:22 di Napoli Magazine

Il giornalista Armando Napoletano è intervenuto in diretta durante ‘Calcio Napoli 24 Live’ su CalcioNapoli24 TV: “Spezia? Nzola non sarà in campo giovedì sera contro il Napoli, ha inciso moltissimo nel girone d’andata: la squadra è in fase positiva, ha giocato bene contro la Roma sia in Coppa Italia sia in campionato. Ha una sua identità, ma giovedì le assenze pesanti potrebbero condizionare l’undici di partenza in Coppa contro il Napoli. Le possibili scelte di Italiano? C’è il problema Nzola, così out Piccoli, Ferrer e Saponara. Pobega anche è in forse, quindi Italiano potrebbe schierare Zoet in porta e non Krapikas: il tema tattico potrebbe variare, in attacco l’unico centravanti disponibile è Galabinov, sarà una squadra diversa con una formazione inedita che tenterà di riproporre l’identità solita di Italiano. Lo Spezia ha 34 giocatori a disposizione, hanno giocato in 35 compresa la Coppa Italia ed il mercato: credo cercheranno di sfoltirla fino a 28-29 giocatori, solo allora si potrebbe studiare un colpo come Dickmann o Ounas che tornerebbe al Napoli per essere poi riprestato. Ma se i giocatori a disposizione restano così tanti, difficile che possa muoversi in entrata. Lo Spezia a giugno cambierà molto, sarà il risultato tecnico a definire il futuro dell’asset tecnico: una retrocessione stopperebbe il futuro di Italiano, e ci sono Nzola, Maggiore e Matteo Ricci ad avere mercato. Sul primo West Ham, Newcastle e Fulham: ha avuto anche una offerta dal Lille ma non vorrebbe tornare in Francia, è destinato a partire. Poi ci sono Maggiore, prossimo alla convocazione in Nazionale, su cui ci sono Roma e Torino. Erlic piace al Milan, ma in questo momento la squadra andrebbe sfoltita di quei giocatori che non fanno parte del progetto Spezia: allenare una rosa così lunga non è semplice. Il futuro di Italiano? Ogni giorno le situazioni cambiano, ha un triennale ma il suo grande lavoro troverà un’altra squadra in A. Un paragone con Sarri? Simili su un certo tipo di teoria, Sarri aveva fatto un percorso simile prima di andare al Napoli, Italiano ha maggiore esperienza da calciatore e questo gli è servito nel lavoro con i calciatori”

ULTIMISSIME CALCIO
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>