Anno XXI n° 8
martedì 20 febbraio 2024, ore
CALCIO
IL PENSIERO - Bucciantini: "Il Napoli è forte, ma prende ancora troppi tiri, Kvara è meraviglioso, Osimhen sposta gli equilibri"
05.12.2023 10:57 di Napoli Magazine

Marco Bucciantini, giornalista ed opinionista Sky, ha rilasciato alcune dichiarazioni a Canale 8: "I problemi della squadra derivano da un’estate di scarse idee e dagli errori che sono stati commessi. Evidenti quelli di un presidente che sembrava avesse solo l’obiettivo di sminuire il lavoro di Spalletti ed è per questo che sceglie un gestore allorquando invece serviva un uomo di campo, di lavoro, di idee. Intravedo comunque segnali nuovi dal Napoli di Mazzarri che oggi perde da squadra mentre fino a poco fa perdevano da soli. Ribadisco che il Napoli è forte, va solo messo meglio in campo perché prende troppi tiri, si concede troppo agli avversari anche quando vince. Il compito non è difficile, ci vuole solo il tempo e le squadre affrontate finora nella nuova gestione tecnica non ti aiutano a capire se lo stai facendo bene. Real Madrid e Inter sono avversari fortissimi: gli spagnoli a tratti incontenibili per quanto fossero privi di quattro-cinque titolari, l'Inter devastante in campo aperto. Fondamentale sarà il recupero di Osimhen che in questo mese di dicembre può davvero dare una grossa mano alla causa comune. Il nigeriano è uno che sposta gli equilibri e che da solo può determinare lo stato di grazia di un'intera squadra. Non so se quelli di Massa di domenica siano errori ma non sono state le scelte migliori. Credo fosse netto il rigore, ho meno certeze sull'abbraccio di Lautaro su Lobotka dal quale nasce il gol del vantaggio interista. Mazzarri farà mettere i piedi a terra alla squadra, questa è l'unica certezza che ho. Kvara è un giocatore meraviglioso che ci ha fatto vedere una parte di quello che farà, lui aumenta il valore della Serie A. E' stato esaltato da Spalletti ed oggi ha bisogno del miglior Osimhen. Chi mette in discussione il georgiano non vuole il bene del calcio. Juventus e Roma sono i due margini del perimetro del Napoli. Se fai bene a Torino ti avvicini al margine superiore, se perdi a quello inferiore. E la Roma è il parametro da non sforare per l'obiettivo Champions".

ULTIMISSIME CALCIO
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>