Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XVIII n° 42
domenica 17 ottobre 2021, ore
FOCUS AZZURRO
MERCATO - Cammaroto svela a "NM": "Napoli, Emerson Palmieri mette d'accordo tutti ma dipende da Ghoulam, Giuntoli segue Thauvin ed El Shaarawy, in uscita Llorente, Milik e Malcuit, ultime su Elmas e Fabian"
29.12.2020 23:16 di Napoli Magazine

NAPOLI - "Vendi tre, prendi due": non è la promozione di un noto detersivo ma l'idea di partenza del mercato invernale del Napoli che si prepara alla sessione di gennaio con le prime manovre di queste ore che certificano il cambio in corsa di strategia del club partenopeo. Lo avevamo detto che doveva essere un mercato di sole cessioni e invece Giuntoli sta lavorando per dare via esuberi e scontenti ma anche per migliorare la squadra di Gattuso. Si parte da una certezza: in uscita ci sono Malcuit, Llorente e Milik, e il loro addio potrebbe consentire una o due operazioni in entrata. 

 
L'esterno francese è fuori dai radar: sondaggi da un paio di club francesi e dall'Inghilterra, Giuntoli aspetta l'offerta buona ma non chiude neanche all'ipotesi di cederlo in Italia e magari con uno scambio. Llorente se ne andrà gratis: Juventus, Sampdoria o Bologna faranno risparmiare l'oneroso ingaggio dello spagnolo ad Adl. Capitolo Milik: il polacco non si smuove, vuole la ripicca dell'addio a parametro zero ma il Napoli non perde la speranza di piazzarlo entro gennaio, con la Juve che specula mentre Adl preferirebbe darlo all'Inter. Everton, Tottenham o Atletico le alternative che però non affondano il colpo. 
 
 
In entrata si lavora per il terzino sinistro ma non solo. Emerson Palmieri è un profilo che mette d'accordo tutti, da Gattuso ai dirigenti del Napoli, ma è un'operazione molto complicata. Il Chelsea per ora dice no al prestito. Il giocatore non direbbe no al Napoli, anche se preferirebbe l'Inter, chiede 3 milioni all'anno con il Napoli che, invece, ad oggi non andrebbe oltre i 2,4, che è l'ingaggio di Ghoulam. Senza l'addio dell'algerino poche chance di fare un acquisto oneroso. Attenzione ai "depistaggi", con Giuntoli che cerca il "piano B" e segue anche altri profili. 
 
 
Intanto, come avevamo anticipato, Giuntoli è sulle tracce di Thauvin del Marsiglia, esterno d'attacco in scadenza di contratto. Novità su questo fronte: si stanno verificando attraverso un intermediario le reali richieste del giocatore, che avrebbe chiesto al Milan un triennale da almeno 5 milioni netti a stagione. Gradimento totale del francese per la destinazione Napoli ma se le pretese sono quelle non ci sono margini per questo matrimonio. Thauvin ma non solo: mi risulta che il Napoli si sia informato sulla situazione di El Shaarawy, che vuole rientrare dalla Cina per giocarsi le sue chance di convocazione agli Europei. Sul Faraone resta il pole position la Roma che però non riesce a chiudere l'affare. L'attaccante sarebbe disposto a tagliarsi l'ingaggio e sa bene che non potrebbe mai percepire in Italia le cifre spaziali che prendeva in Cina (14 milioni): chiede almeno 3 anni di contratto su una base fissa di 2,5 mln l'anno. Da capire se quella del Napoli sia solo una manovra di disturbo, come accade spesso nel mercato, o se ci sia qualcosa di concreto. Personalmente non credo sia una pista percorribile, anche se Gattuso conosce bene il Faraone. Il Napoli, più che in attacco, necessita forse a centrocampo di un vice Bakayoko e chissà che qualcosa non si muova in quella parte del campo. 
 
 
Da Thauvin a El Shaarawy c'è però un comune denominatore: il Napoli - se riuscirà a liberarsi di Milik (oltre che Llorente) valuterebbe eventuali occasioni per un "atipico" d'attacco, che possa fare cioè l'esterno ma svariare anche accanto e/o alle spalle della prima punta. A scanso di equivoci: nel reparto avanzato, Gattuso conferma, in ogni caso, fiducia a Petagna e fa bene: quelli che lo criticano sono gli stessi "esperti" che bollarono Zapata come attaccante di serie B. 
 
 
Riattivati nel frattempo i contatti tra il Napoli e Jorge Mendes per cercare una collocazione a Ghoulam, l'agente ci sta riprovando in Premier. La fascia sinistra verrà rifatta: nella prossima stagione si conta di cambiare entrambi gli esterni, visto che Mario Rui è nella lista dei partenti (se non gennaio, di certo per l'estate) e Gattuso ha già chiesto un innesto di qualità. 
 
 
Avviso ai naviganti, ai biografi fantasy di Koulibaly e alle vedove di Sokratis: al netto delle solite bufale sul futuro di KK (che - repetita iuvant - non è scontato e si vedrà tra qualche mese), la cessione onerosa dell'estate (a meno di clamorosi slanci invernali del Psg di Pochettino e Leonardo) in casa Napoli sarà molto più probabilmente quella di Fabian Ruiz, tanto più se non rinnoverà. Dopo gli Europei si conta di piazzare il dinoccolato talento spagnolo per non meno di 50 milioni. 
 
 
Nei prossimi mesi sarà sotto esame anche Elmas: il bonus per lui è terminato e il poco minutaggio concesso da Gattuso è un segnale chiarissimo. Ad oggi si fa fatica a comprendere quale sia il ruolo del macedone e la sensazione è che non si sia dimostrato superiore a Rog: ricordiamoci poi la scelta fatta dal Napoli per quest'ultimo. Può comunque portare 25 milioni nelle casse del Napoli e sarebbe, in ogni caso, un'operazione importante. 
 
 
 
Infine attenzione al meteo e alle gelate in arrivo: rapporti tiepidi tendenti al freddo tra il Napoli e un agente sin qui vicino alle vicende del mercato degli azzurri. Alla dirigenza azzurra non sono affatto piaciuti alcuni atteggiamenti ritenuti poco collaborativi e alcune pretese, considerate eccessive, sui contratti. Per adesso diciamo soltanto che non si tratta di Raiola nè di Mendes, e neanche di Ramadani. Le vie del mercato scriveranno il resto della storia, già da gennaio...
 
 

 

Emanuele Cammaroto

 

Napoli Magazine

 

Riproduzione del testo consentita previa citazione della fonte: www.napolimagazine.com

ULTIMISSIME FOCUS AZZURRO
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>